Logo UNISA

Curriculum

Orcid ID: 000-0002-6983-4818 Profilo Google Scholar Profilo Thomson Reuters ResearcherID

Dal 1999 è in servizio presso la Facoltà di Scienze MM. FF. e NN. dell’Università di Salerno in qualità di professore associato (ssd INF/01). È responsabile del corso di Sistemi Operativi al corso di laurea triennale in informatica e del corso di Advanced Operating Systems della laurea specialistica in informatica.

Nel 1983 ha iniziato la carriera universitaria in qualità di tecnico laureato presso il Dipartimento di Informatica ed Applicazioni dell'Università di Salerno. Nel 1986 ha preso servizio come ricercatore universitario.

Dal 1987 al 1990 si è recato a Parigi presso il Laboratoire d'Informatique Théorique et Programmation (LITP) dell'Université Paris 6 per una collaborazione scientifica nell'ambito del parallelismo massimo per i linguaggi funzionali.

Le attività di ricerca sono concentrate nell’aree della sicurezza informatica, Digital Forensics e analisi sperimentale di algoritmi e strutture dati. In tali ambiti ha pubblicato articoli scientifici ed ha partecipato a numerosi progetti di ricerca.

Dal 1998 al 2004 ha fatto parte del Board of Directors del gruppo Finmatica S.p.A. con l’incarico di Direttore della divisione R&D coordinando le strategie per l’innovazione tecnologica del gruppo.

Ha partecipato alla nascita della rete GARR ed è delegato del Rettore per il polo salernitano fin dalla sua costituzione.

Dal giugno del 2005 al maggio del 2006 ha partecipato in qualità di consulente esterno alla Commissione Parlamentare di Inchiesta sugli effetti dell’impiego di uranio impoverito nel Kosovo.

Con decreto del 22 Dicembre 2005 del Ministro delle Comunicazioni On. M. Landolfi è stato nominato membro ordinario del Consiglio Superiore delle Comunicazioni partecipando alla sezione III Ricerca e sperimentazione nuove tecnologie ed alla sezione IV Multimedialità ed intermedialità.

Dal dicembre 2005 al dicembre 2009 è stato consulente del CNIPA per la sicurezza ICT partecipando al progetto 3C (Consolidamento Centri di Calcolo della PAC) e realizzando ogni anno la relazione sullo "stato della sicurezza della PAC".

Dal marzo 2010 è responsabile di un progetto di ricerca svolto in collaborazione con il Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedo-pornografia On-line (CNCPO), presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni.