ESTETICA

Maria Giuseppina DE LUCA ESTETICA

4312400016
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL PATRIMONIO CULTURALE
CORSO DI LAUREA
DISCIPLINE DELLE ARTI VISIVE, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
2021/2022

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2020
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
945LEZIONE
Obiettivi
Obiettivo generale:
L’insegnamento, oltre a fornire allo studente i fondamenti della disciplina, si propone di indagare i modi in cui l’aisthesis si mostra nella storicità dell’operare umano trovando forme specifiche di espressione-opera che, a loro volta, producono specifiche forme di conoscenza

Conoscenza e capacità di comprensione:
Acquisizione di conoscenze, teorie e metodi che consentano di comprendere, e adeguatamente argomentarne, lo statuto teorico di concetti fondamentali della disciplina, cogliendo di questi le evoluzioni e le trasformazioni, acquisendone i linguaggi e le specifiche grammatiche

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Il saldo possesso delle conoscenze acquisite deve condurre a un continuo confronto- dialogo con altri specifici disciplinari al fine di elaborare strumenti complessi atti a interpretare i contesti di riferimento e adeguatamente agirvi

Autonomia di giudizio:
Lo studente svilupperà strumenti concettuali e capacità critiche utili per valutare, analizzare e interpretare autonomamente le fonti e le questioni metodologiche specifiche di questa come di altre discipline estetiche e filosofiche.

Abilità comunicative:
Lo studente saprà comunicare le sue conoscenze e le sue capacità di elaborazione concettuale a differenti livelli (sia ad un pubblico di esperti che ad uno di non-specialisti), esprimendole con proprietà di linguaggio e con le competenze lessicali specifiche, e utilizzando il registro più adeguato a ciascuna circostanza.

Capacità di apprendimento:
Lo studente sarà in grado di comprendere e interpretare testi complessi e utilizzare gli strumenti bibliografici, sia tradizionali che informatici, per individuare e selezionare la letteratura scientifica utile all’accrescimento delle proprie conoscenze.
Prerequisiti
IL CORSO PRESUPPONE LA CONOSCENZA DI UNA ADEGUATA COMPRENSIONE DEL LESSICO FILOSOFICO DI BASE
Contenuti
L’IMMAGINE IMPOSSIBILE
IL CORSO INTENDE ANALIZZARE COME L’IMMAGINE, PROPRIO RINUNCIANDO AL GESTO DEL MOSTRARE PIENO, SI FACCIA TESTIMONIANZA DI QUANTO È, E RIMANE, IRRAPPRESENTABILE. IN TAL SENSO, ESEMPLARE SARÀ RITENUTO IL CASO DELL’OLOCAUSTO. DELL’ORRORE DI QUESTO L’IMMAGINE DICE, NELLA PLURALITÀ DEI SUOI LINGUAGGI, SOTTRAENDOSI A OGNI RIDUTTIVA RAPPRESENTAZIONE E FACENDO DELLA PROPRIA IMPOTENZA UNA PRECISA SCELTA ETICA.
LE ATTIVITÀ DEL CORSO VERRANNO INTEGRATE DA ESERCITAZIONI PRESSO IL LABORATORIO DI FILOSOFIA E LINGUAGGI DELL’IMMAGINE.

DURANTE IL CORSO SONO PREVISTI MOMENTI DI APPROFONDIMENTO SUI TEMI TRATTATI TENUTI DALLE DOTT.SSE DANIELA LIGUORI E SARA MATETICH.

Metodi Didattici
ANALISI E DISCUSSIONE DEI TESTI. ATTIVITÀ SEMINARIALI DI APPROFONDIMENTO SU QUESTIONI INERENTI AI TEMI AFFRONTATI.
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA CONSISTE IN UN ESAME ORALE VOLTO A VERIFICARE LA PREPARAZIONE DELLO STUDENTE E L’IDONEITÀ AD UTILIZZARE LE CONOSCENZE SPECIFICHE DELLA MATERIA NEL CAMPO DELL'ESTETICA. NEL CORSO DEL COLLOQUIO VERRÀ VALUTATA LA CAPACITÀ DI SAPER COMUNICARE IN MODO CHIARO E UNIVOCO LE CONOSCENZE CONTENUTISTICHE E METODOLOGICHE ACQUISITE.
Testi
•AA.VV, Teorie dell’immagine, a cura di A. Pinotti e A. Somaini, Raffaello Cortina, Milano 2009
•M. Guerra, Il limite dello sguardo. Oltre i confini dell’immagine, Raffaello Cortina, Milano 2020
•G. Didi-Huberman, L’immagine malgrado tutto, Raffaello Cortina, Milano 2003
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-09-27]