PROCEDURA PENALE

Luigi KALB PROCEDURA PENALE

0160100087
DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE (SCUOLA DI GIURISPRUDENZA)
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 5 ANNI
GIURISPRUDENZA
2016/2017

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 4
ANNO ORDINAMENTO 2012
ANNUALE
CFUOREATTIVITÀ
14126LEZIONE


Obiettivi
OBIETTIVI
FAR ACQUISIRE ALLO STUDENTE LE CONOSCENZE SULL'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI INVESTIGATIVE, GIURISDIZIONALI E DIFENSIVE OPERANTI NELL'ARCO DELL'INTERO PROCEDIMENTO PENALE DI PRIMO GRADO E SULLE ESIGENZE CONNESSE AL RICORSO ALLE IMPUGNAZIONI PENALI E ALLA GIURISDIZIONE ESECUTIVA.

CONOSCENZA E COMPRENSIONE
L'INSEGNAMENTO INTENDE FAR CONSEGUIRE:
CONOSCENZA GENERALE SULL'ARTICOLAZIONE COMPLESSA DEL PROCEDIMENTO PENALE E SULLE RAGIONI DETERMINANTI LA SEPARAZIONE DELLE FASI, PROCEDIMENTALE E PROCESSUALE; CAPACITÀ DI COMPRENDERE IL LIVELLO DI ATTUAZIONE DELLE GARANZIE FONDAMENTALI CONNOTANTI IL "GIUSTO PROCESSO" NELL'ATTUALE SISTEMA PROCESSUALE PENALE;

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
CAPACITÀ DI ANALIZZARE CON CONSAPEVOLEZZA LE SOLUZIONI CODICISTICHE IN RAPPORTO ALL'ESIGENZA DI BILANCIAMENTO TRA CONTRAPPOSTI INTERESSI, TUTTI DI VALORE COSTITUZIONALE; ACQUISIZIONE DI UN METODO ARGOMENTATIVO IDONEO A SVILUPPARE CAPACITÀ DI ANALISI PER LA RISOLUZIONE DI SITUAZIONI COMPLESSE IN CONTESTI DI STUDIO E LAVORATIVI;
CAPACITÀ DI INDIVIDUARE E INTERPRETARE CRITICAMENTE IL COMPLESSO QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO NELLO SPECIFICO CAMPO DI STUDI;
CAPACITÀ DI COMUNICARE ALL'INTERNO DELLA COMUNITÀ UNIVERSITARIA E DI QUELLA SOCIALE INFORMAZIONI, INTERROGATIVI E POSSIBILI SOLUZIONI NELLO SPECIFICO CAMPO DISCIPLINARE CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO TECNICO E BUONA ARTICOLAZIONE DI PENSIERO;
ACQUISIZIONE DELLE FONTI NORMATIVE E DELLA RAGION D'ESSERE DEGLI ISTITUTI PROCESSUALI NONCHÉ DELLA CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO NECESSARIE PER ARRICCHIRE ULTERIORMENTE LE COMPETENZE PROCESSUALI ACQUISITE, AL FINE DI UTILIZZARLE ANCHE PER L'APPROFONDIMENTO DEGLI ALTRI INSEGNAMENTI DEL CORSO DI STUDIO.
Prerequisiti
PROPEDEUTICO L’ESAME DI DIRITTO COSTITUZIONALE. SI SEGNALA L’OPPORTUNITÀ DI ACQUISIRE CONOSCENZE DI BASE DIRITTO PENALE
Contenuti
I VALORI COSTITUZIONALI CORRELATI ALL'ATTUAZIONE DI UN SISTEMA PROCESSUALE PENALE "ACCUSATORIO" E LA STRUTTURA DELL'INTERO PROCEDIMENTO PENALE NELLE SUE FASI EVOLUTIVE: INDAGINI PRELIMINARI, UDIENZA PRELIMINARE, GIUDIZIO DIBATTIMENTALE E DIFFERENTI POSSIBILITÀ DI DEFINIZIONI ANTICIPATE. IL SISTEMA DELLE IMPUGNAZIONI, L'ESECUZIONE PENALE E GLI ADATTAMENTI DEL SISTEMA PROCESSUALE ALLE FONTI SOVRANAZIONALI.
Metodi Didattici
L'INSEGNAMENTO È ANNUALE E SI ARTICOLA IN 126 ORE TRA LEZIONI E ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE, QUALI ESERCITAZIONI/SIMULAZIONI SVOLTE, ATTRAVERSO ANCHE L'INTERVENTO DI ESPERTI, SIA ALL'INTERNO DELLA STRUTTURA ACCADEMICA MEDIANTE UTILIZZAZIONE DEL LABORATORIO DIDATTICO MULTIMEDIALE, SIA PRESSO ISTITUZIONI GIUDIZIARIE, PARTECIPANDO PURE AD UDIENZE DIBATTIMENTALI E AD INCONTRI DI STUDIO ORGANIZZATI PRESSO GLI ISTITUTI PENITENZIARI.
Verifica dell'apprendimento
ESAME FINALE ORALE.
CRITERI DI VALUTAZIONE DELL'ESAME SARANNO:
1) CAPACITÀ DI SVILUPPARE UN DISCORSO COMPLESSO;
2) CAPACITÀ DI ESPRIMERSI CON CHIAREZZA E CON LINGUAGGIO APPROPRIATO;
3) CAPACITÀ DI OFFRIRE UNA LETTURA SISTEMATICA E COORDINATA DEGLI ISTITUTI PROCESSUALI TRATTATI NEL PIÙ AMPIO QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO;
4) CAPACITÀ DI RICONDURRE LE PROPRIE ARGOMENTAZIONI ALLA CORRETTA INDIVIDUAZIONE DELLE FUNZIONI E DEI RELATIVI CRITERI DI LEGITTIMAZIONE NONCHÉ DELLE GARANZIE FONDAMENTALI TUTELATE.
PER GLI STUDENTI FREQUENTANTI SI TERRÀ PURE CONTO DELLA PARTECIPAZIONE ATTIVA A TUTTE LE ATTIVITÀ FORMATIVE PROGRAMMATE.
Testi
P. TONINI, MANUALE DI PROCEDURA PENALE, XVII ED., MILANO, 2016; OPPURE A. A. DALIA-M. FERRAIOLI, MANUALE DI DIRITTO PROCESSUALE PENALE, PADOVA, IX ED.,CEDAM, 2016.
E' INDISPENSABILE LA CONSULTAZIONE DI UN CODICE AGGIORNATO (SI CONSIGLIA CODICE DI PROCEDURA PENALE COORDINATO CON LE NORME COMPLEMENTARI E ANNOTATO CON LE SENTENZE DELLA CORTE COSTITUZIONALE, A CURA DI L. KALB, I BLU GIUFFRÈ, MILANO 2016, II ED.).
PER GLI STUDENTI ANCORA ISCRITTI AL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE IL PROGRAMMA DI STUDIO È LIMITATO AI CAPP. I-VII DEL MANUALE DI DIRITTO PROCESSUALE PENALE, DALIA-FERRAIOLI, CEDAM PADOVA, 2016.
Altre Informazioni
IN RAGIONE DELLA «DURATA ANNUALE» DELL'INSEGNAMENTO, DELLA PORTATA DEL PROGRAMMA DI STUDIO E DEL CORRELATO NUMERO DI CREDITI FORMATIVI ATTRIBUITI ALL'INSEGNAMENTO, LO STATUS DI «CORSISTA» È CONSEGUENTE ALLA FREQUENZA - PERIODICAMENTE DOCUMENTATA DALLA CATTEDRA - «A TUTTE LE ATTIVITÀ DIDATTICHE» PROGRAMMATE NELL'INTERO ARCO TEMPORALE PREVISTO DALLA STRUTTURA ACCADEMICA PER GLI INSEGNAMENTI ANNUALI.
LO SVOLGIMENTO DEL PROGRAMMA È PROGETTATO PER STUDENTI CHE FREQUENTINO CON REGOLARITÀ.
LINGUA DI INSEGNAMENTO: ITALIANO.

INIZIO: 13 OTTOBRE 2016
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-03-11]