LETTERATURA LATINA MEDIEVALE

Ileana PAGANI LETTERATURA LATINA MEDIEVALE

0312100040
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL PATRIMONIO CULTURALE
CORSO DI LAUREA
BENI CULTURALI
2014/2015

ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2011
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
630LEZIONE
Obiettivi
1) CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
ACQUISIZIONE DELLA CONOSCENZA DEGLI EVENTI DELLA STORIA DELLA LETTERATURA LATINA IN ETÀ MEDIEVALE, DELLE CARATTERISTICHE DELLA LINGUA LATINA MEDIEVALE. CAPACITÀ DI COMPRENDERE LE RELAZIONI TRA CULTURA ORALE E CULTURA SCRITTA E I PROCESSI DI TRASMISSIONE DEL PATRIMONIO SCRITTO.

2) CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
CAPACITÀ DI ANALIZZARE CON CONSAPEVOLEZZA GLI EVENTI STORICO LETTERARI E LINGUISTICI ALLO SCOPO DI COMPRENDERE GLI ELEMENTI CHE SONO ALLE ORIGINI DELLA CULTURA EUROPEA E I LINEAMENTI DI CONTINUITÀ TRA LA LETTERATURA LATINA MEDIEVALE E QUELLE CLASSICA E CRISTIANA; ACQUISIRE LA CAPACITÀ DI REPERIRE I TESTI, DI INQUADRARLI NEL LORO CONTESTO.

3) AUTONOMIA DEL GIUDIZIO:
CAPACITÀ DI RACCOGLIERE E INTERPRETARE CRITICAMENTE DATI E INFORMAZIONI COMPLESSI NELLO SPECIFICO CAMPO DI STUDI.

4) ABILITÀ COMUNICATIVE:
CAPACITÀ DI COMUNICARE AD UN PUBBLICO DI NON SPECIALISTI INFORMAZIONI, IDEE, PROBLEMI E SOLUZIONI NELLO SPECIFICO CAMPO DISCIPLINARE CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO E BUONA ARTICOLAZIONE DI PENSIERO.

5) CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
ACQUISIZIONE DEI RIFERIMENTI, DEGLI STRUMENTI E DELLA CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO NECESSARI PER ARRICCHIRE ULTERIORMENTE LE COMPETENZE ACQUISITE E PER APPLICARE TALI COMPETENZE ANCHE AD ALTRI INSEGNAMENTI DEL CORSO DI STUDIO.
Prerequisiti
CONSOLIDATA CONOSCENZA DELL'ITALIANO SCRITTO E ORALE; CONOSCENZE DI BASE DELLA STORIA D'EUROPA; LA CONOSCENZA DEL LATINO È AUSPICABILE MA NON NECESSARIA.
Contenuti
LINGUA E LETTERATURA DELL'EUROPA MEDIOLATINA DAL VI AL XIV SECOLO. LA LINGUA DEI TESTI LETTERARI LATINI MEDIEVALI (CON LETTURE ANTOLOGICHE).
Metodi Didattici
IL CORSO SI COMPONE DI 30 ORE DI LEZIONI; HA CARATTERE SEMINARIALE E PREVEDE LA LETTURA E IL COMMENTO DI TESTI MEDIEVALI.
Verifica dell'apprendimento
STUDENTI FREQUENTANTI:
ESAME FINALE ORALE, CHE TIENE CONTO DELLA PARTECIPAZIONE ATTIVA ALLE LEZIONI E DELLA CONTESTUALE LETTURA DEL MATERIALE DIDATTICO DISTRIBUITO. DURANTE L'ULTIMA SETTIMANA DEL CORSO GLI STUDENTI FREQUENTANTI POSSONO SOSTENERE UNA PROVA DI VERIFICA ORALE PARZIALE O TOTALE, ESONERATIVA DELL'ESAME, O PREPARARE E DISCUTERE UNA RELAZIONE SCRITTA, SU UN TEMA SCELTO E CONCORDATO CON IL DOCENTE, ANCH'ESSA ESONERATIVA DELL'ESAME.
STUDENTI NON FREQUENTANTI:
ESAME FINALE ORALE.
CRITERI DI VALUTAZIONE DELL'ESAME SARANNO:
1) CAPACITÀ DI ARTICOLARE UN DISCORSO COMPLESSO
2) CAPACITÀ DI ESPRIMERSI CON CHIAREZZA E CON LINGUAGGIO APPROPRIATO
3) CAPACITÀ DI INSERIRE GLI EVENTI DELLA STORIA LETTERARIA IN UN PRECISO QUADRO D'INSIEME LOGICO E CRONOLOGICO
4) CAPACITÀ DI SELEZIONARE I DATI, MEMORIZZANDO CON PRECISIONE QUELLI SIGNIFICATIVI.
Testi
PETER STOTZ, IL LATINO NEL MEDIOEVO. GUIDA ALLO STUDIO DI UN’IDENTITÀ LINGUISTICA EUROPEA, FIRENZE, SISMEL-EDIZIONI DEL GALLUZZO, 2013.
MATERIALE INTEGRATIVO FORNITO DAL DOCENTE DURANTE IL CORSO.
ATTENZIONE:
GLI STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI POSSONO SOSTITUIRE IL VOLUME DI PETER STOTZ CON I SEGUENTI ARTICOLI:
1) P. STOTZ, LE SORTI DEL LATINO NEL MEDIOEVO, IN LO SPAZIO LETTERARIO DEL MEDIOEVO, I IL MEDIOEVO LATINO, II, LA CIRCOLAZIONE DEL TESTO, ROMA, SALERNO EDITRICE, 1994, PP. 153-190.
2) G. ORLANDI, LATINO E VOLGARE NELL’OCCIDENTE MEDIEVALE, IN LO SPAZIO LETTERARIO DEL MEDIOEVO, II IL MEDIOEVO VOLGARE, II, LA CIRCOLAZIONE DEL TESTO, ROMA, SALERNO EDITRICE, 2002, PP. 267-303.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]