CHIMICA ANALITICA AMBIENTALE

Antonio PROTO CHIMICA ANALITICA AMBIENTALE

0512700013
DIPARTIMENTO DI CHIMICA E BIOLOGIA "ADOLFO ZAMBELLI"
CORSO DI LAUREA
SCIENZE AMBIENTALI
2018/2019

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2016
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
972LEZIONE
336LABORATORIO
Obiettivi
CONOSCENZE TEORICHE E SPERIMENTALI DELLA CHIMICA AMBIENTALE, CON ACCENNI DI CHIMICA FISICA E CHIMICA ANALITICA; CONOSCENZA APPROFONDITA DEL COMPORTAMENTO CHIMICO DELLE DIVERSE CLASSI DI SOSTANZE SU CUI SI OPERA (METALLI, ANIONI INORGANICI, SOSTANZA ORGANICA, ETC.); CONOSCENZA DELLE PRINCIPALI TECNICHE ANALITICHE CLASSICHE E STRUMENTALI PER LA DETERMINAZIONE QUANTITATIVA DEGLI INQUINANTI IN SOLUZIONE; CONOSCENZE DI BASE SULLA MODELLIZZAZIONE DELLA DISPERSIONE DI INQUINANTI IN MATRICI ACQUOSE. CAPACITÀ DI INDIVIDUARE FONTI DI INQUINAMENTO AMBIENTALE NEI COMPARTI ACQUOSI E DI SCEGLIERE E UTILIZZARE LE TECNICHE ANALITICHE PIÙ IDONEE PER DETERMINARE E QUANTIFICARE LE DIVERSE TIPOLOGIE DI INQUINANTI; CONOSCENZA DELLE TECNICHE DI CAMPIONAMENTO DELLE VARIE TIPOLOGIE DI INQUINANTI IN MATRICI ACQUOSE; CAPACITÀ DI PREVEDERE IL COMPORTAMENTO DI ALCUNI INQUINANTI IN MATRICI ACQUOSE
Prerequisiti
CONOSCENZE DI CHIMICA GENERALE ED ORGANICA
Contenuti
IL CORSO È SUDDIVISO IN DUE MODULI: UN MODULO DI CARATTERE TEORICO TENUTO DAL PROF. ANTONIO PROTO (6 CFU, 48 ORE) ED UN MODULO DI CARATTERE PRATICO/APPLICATIVO TENUTO DAL DR. FEDERICO ROSSI (6 CFU, 72 ORE).
NEL MODULO TEORICO VERRANNO AFFRONTATE LE BASI DELLA CHIMICA ANALITICA PARTENDO DAI CONCETTI DI MASSA E VOLUME ED ARRIVANDO FINO ALLA DESCRIZIONE DELLE STRUMENTAZIONI ANALITICHE PIÙ COMUNI. IN PARTICOLARE IL MODULO SARÀ STRUTTURATO COME SEGUE:

- BASI CHIMICO FISICHE (1 CFU): UNITÀ DI MISURA E GRANDEZZE UTILI NELLA CHIMICA ANALITICA. CONCETTI DI MASSA, VOLUME, MOLE, CONCENTRAZIONE ETC.

- CHIMICA ANALITICA CLASSICA (2 CFU): ATTIVITÀ CHIMICA ED EQUILIBRIO CHIMICO, SOLUBILITÀ E ANALISI GRAVIMETRICA, TITOLAZIONI ACIDO- BASE, TITOLAZIONI REDOX, TITOLAZIONI COMPLESSIMETRICHE, ANALISI ELETTROCHIMICA.

- CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE (2 CFU): INTRODUZIONE ALLA SPETTROSCOPIA, ASSORBIMENTO ATOMICO, SPETTROFOTOMETRIA UV-VIS. INTRODUZIONE ALLE SEPARAZIONI CROMATOGRAFICHE, CROMATOGRAFIA LIQUIDA SU COLONNA E GAS CROMATOGRAFIA.

- APPLICAZIONI IN CAMPO AMBIENTALE (1 CFU): CARATTERIZZAZIONE E SELEZIONE DEI METODI ANALITICI, ANALISI DI MATRICI AMBIENTALI, ANALISI DEI CONTAMINANTI AMBIENTALI PIÙ COMUNI.


NEL MODULO DI LABORATORIO SARANNO FATTE ESERCITAZIONI IN AULA E IN LABORATORIO PER ILLUSTRARE LA MESSA IN PRATICA DEI CONCETTI APPRESI NEL MODULO TEORICO. IN PARTICOLARE IL MODULO SARÀ STRUTTURATO COME SEGUE:

- ESERCITAZIONI IN AULA (2 CFU, 24 ORE): STECHIOMETRIA AVANZATA, BILANCIAMENTO DI REAZIONI REDOX, REAZIONI ACIDO-BASE, EQUILIBRI MULTIPLI IN SOLUZIONE.

- ESERCITAZIONI IN LABORATORIO (4 CFU, 48 ORE): 8 ESERCITAZIONI DA 4 ORE CIASCUNA CON RELATIVE SPIEGAZIONI TEORICHE IN AULA DA 2 ORE: METODO DI MOHR, TITOLAZIONI ACIDO-BASE, DUREZZA DELL’ACQUA E COMPLESSOMETRIA, ANALISI DI ANIONI (CROMATOGRAFIA IONICA), ANALISI DEL FERRO IN SOLUZIONE (UV-VIS), ANALISI DI METALLI IN SOLUZIONE (ASSORBIMENTO ATOMICO), DETERMINAZIONE DELLA FORMALDEIDE (HPLC), SINTESI DEL BIODIESEL (GREEN CHEMISTRY E GC)
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI IN AULA ED ESPERIENZE DI LABORATORIO
Verifica dell'apprendimento
PER SOSTENERE L'ESAME BISOGNA AVER EFFETTUATO CON SUCCESSO ALMENO 2/3 DELLE ESPERIENZE DI LABORATORIO.
L'ESAME CONSISTE IN UNA PROVA SCRITTA ED UNA ORALE.
NELLA PROVA SCRITTA LO STUDENTE DOVRÀ RISOLVERE DEGLI ESERCIZI RELATIVI AL PROGRAMMA SVOLTO (BILANCIAMENTI REDOX, REAZIONI ACIDO-BASE, ETC.).
NELLA PROVA SCRITTA È CONSENTITO CONSULTARE LA TAVOLA PERIODICA DEGLI ELEMENTI ED UTILILIZZARE LA CALCOLATRICE. È VIETATO L'USO DELLA FUNZIONE DI CALCOLATRICE PRESENTE SU ALTRI DISPOSITIVI ELETTRONICI (ES CELLULARI O COMPUTERS).
NELLA PROVA ORALE LO STUDENTE DOVRÀ DISCUTERE I FONDAMENTI TEORICI DELLE TECNICHE ANALITICHE,CLASSICHE E STRUMENTALI E DELLE ATTIVITÀ SVOLTE IN LABORATORIO PRESENTATE DURANTE IL CORSO.
PER IL SUPERAMENTO DELL'ESAME È RICHIESTA LA CONOSCENZA DEI SEGUENTI ARGOMENTI RITENUTI ESSENZIALI:
- CONCETTO DI ERRORE STATISTICO APPLICATO ALLE MISURE ANALITICHE;
- PREPARAZIONE DI SOLUZIONI STANDARD A TITOLO NOTO;
- CONCETTI DI MASSA, CONCENTRAZIONE, PESATA E DILUIZIONE;
- CONCETTO DI PH E SOLUZIONE TAMPONE, TITOLAZIONI ACIDO-BASE E REDOX;
- PRINCIPI DI CHIMICA ANALITICA STRUMENTALE: SPETTROSCOPIA, CROMATOGRAFIA E ELETTROCHIMICA.
Testi
HARRIS, "FONDAMENTI DI CHIMICA ANALITICA" ZANICHELLI

CHIMICA ANALITICA ED ANALISI QUANTITATIVA.
DAVID HAGE E JAMES D. CARR - PICCIN

VOGEL, "ANALISI CHIMICA QUANTITATIVA" CEA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-10-21]