LINGUA E LETTERATURA LATINA I

Paolo ESPOSITO LINGUA E LETTERATURA LATINA I

0312600019
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
CORSO DI LAUREA
LETTERE
2014/2015



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2008
ANNUALE
CFUOREATTIVITÀ
1260LEZIONE


Obiettivi
CONOSCENZA APPROFONDITA DELLE STRUTTURE LINGUISTICHE DEL LATINO (FONETICA, MORFOLOGIA, SINTASSI) E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE DEI TESTI, SIA NELLA SPECIFICITÀ DELLA LORO STRUTTURA FORMALE CHE NELL’ARTICOLATA COMPLESSITÀ DI SIGNIFICATO DEI LORO CONTENUTI.
Prerequisiti
CONOSCENZE ESSENZIALI DI PROSODIA, MORFOLOGIA E SINTASSI LATINA; NOZIONI GENERALI DI STORIA ROMANA, CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLA CRONOLOGIA RELATIVA ED ALLA CONTESTUALIZZAZIONE DI FATTI E PERSONAGGI
Contenuti
IL PROGRAMMA RISULTA COSÌ ARTICOLATO:
1) SINTESI DELLA STORIA DELLA LETTERATURA LATINA, PER ASPETTI, TEMI E PROBLEMI GENERALI. RIEPILOGO, IN PROSPETTIVA STORICA, DELLE NOZIONI ESSENZIALI DI FONETICA, MORFOLOGIA, SINTASSI, PROSODIA, METRICA. CENNI SULLA STORIA DELLA TRADIZIONE MANOSCRITTA DEGLI AUTORI PRINCIPALI.
2) IL DE BELLO GALLICO DI CESARE
3) LE ‘METAMORFOSI’ DI OVIDIO
4) IL ROMANZO DI APULEIO
LE LEZIONI ANDRANNO INTEGRATE CON:
A) LO STUDIO DI UNA SINTESI ORGANICA DELLA STORIA DELLA LETTERATURA LATINA, CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLE PERSONALITÀ ARTISTICHE DI MAGGIORE RILIEVO (ENNIO, NEVIO, LUCILIO, PLAUTO, TERENZIO, CESARE, CICERONE, SALLUSTIO, LUCREZIO, CATULLO, VIRGILIO, ORAZIO, TIBULLO, PROPERZIO, OVIDIO, PETRONIO, SENECA, PERSIO, LUCANO, VALERIO FLACCO, STAZIO, SILIO ITALICO, QUINTILIANO, GIOVENALE, MARZIALE, TACITO, SVETONIO, APULEIO, AMMIANO MARCELLINO, CLAUDIANO) E AI QUADRI STORICI DI RIFERIMENTO DELLE VARIE EPOCHE;
B) LO STUDIO, PER GRANDI LINEE (PRINCIPI DI FONETICA E MORFOLOGIA; SINTASSI DEI CASI, DEL VERBO, DEL PERIODO), DI UN MANUALE DI LINGUA LATINA;
C) LO STUDIO DEGLI ELEMENTI COSTITUTIVI DELL’ESAMETRO, DEL DISTICO ELEGIACO, DEI METRI GIAMBICI, DEI METRI CATULLIANI ED ORAZIANI;
D) L’APPROFONDIMENTO DI UN AUTORE ATTRAVERSO LO STUDIO DI UNA BREVE MONOGRAFIA.
GLI STUDENTI IMPOSSIBILITATI A FREQUENTARE IL CORSO SONO INVITATI A CONTATTARE IL DOCENTE, AL FINE DI CONCORDARE CON LUI UN PROGRAMMA ALTERNATIVO.
Metodi Didattici
L'INSEGNAMENTO PREVEDE L'ALTERNANZA DI LEZIONI GENERALI DI ARGOMENTO STORICO-LETTERARIO E DI ANALISI DI TESTI ESEMPLARI DEI PRINCIPALI MOMENTI E DEI PIÙ IMPORTANTI AUTORI DELLA LETTERATURA LATINA.
Verifica dell'apprendimento
CI SARÀ UN CONTROLLO SISTEMATICO DEL LIVELLO DI APPRENDIMENTO RAGGIUNTO ATTRAVERSO UN COINVOLGIMENTO COSTANTE DEGLI STUDENTI, CHIAMATI A DAR PROVA DELLA QUALITÀ DELLE LORO CONOSCENZE. IN PARTICOLARE, MENTRE SARANNO LORO PROPOSTI BREVI QUESITI PUNTUALI, SARANNO ANCHE INVITATI AD ESPORRE PERSONALI RIELABORAZIONI DEI CONTENUTI PROPOSTI NEL CORSO DELLE LEZIONI, INTEGRATI DA PERSONALI APPROFONDIMENTI CRITICO-BIBLIOGRAFICI.
Testi
1) UNA GRAMMATICA LATINA (SI CONSIGLIA L. GRAVERINI-M FUCECCHI, LINGUA LATINA, FIRENZE, LE MONNIER 2009); UN MANUALE DI STORIA LETTERARIA IN USO NEI LICEI (SI CONSIGLIA G.B. CONTE-E. PIANEZZOLA, STORIA E TESTI DELLA LETTERATURA LATINA, FIRENZE, LE MONNIER; IN ALTERNATIVA, C. SANTINI, C. PELLEGRINO, F. STOK, DIMENSIONI E PERCORSI DELLA LETTERATURA LATINA, ROMA, CAROCCI 2010); UN MANUALE DI METRICA LATINA (PER ESEMPIO, L. CECCARELLI, PROSODIA E METRICA LATINA CLASSICA, ROMA, DANTE ALIGHIERI 2004; S. BOLDRINI, FONDAMENTI DI PROSODIA E METRICA LATINA, ROMA, CAROCCI 2004).

2) CESARE, DE BELLO GALLICO, LIBRO III.
LO STUDENTE INTEGRERÀ QUESTA PARTE DEL PROGRAMMA CON LA TRADUZIONE DEI SEGUENTI BRANI: SALLUSTIO, BELLUM IUGURTHINUM, 5-10; CATULLO, CARMI 1-5.

3) OVIDIO, METAMORFOSI (PASSI SCELTI). LO STUDENTE INTEGRERÀ QUESTA PARTE DEL PROGRAMMA CON LA TRADUZIONE DEI SEGUENTI BRANI: VIRGILIO, BUCOLICHE 1,3; LIVIO, AB VRBE CONDITA, XXI 1-5.

4) APULEIO, METAMORFOSI (PASSI SCELTI). LO STUDENTE INTEGRERÀ QUESTA PARTE DEL PROGRAMMA CON LA TRADUZIONE DEI SEGUENTI BRANI: SENECA, DE BREVITATE VITAE, 1-5; MARZIALE, EPIGRAMMI, XII 1-8.

LETTURE CRITICHE (UNA A SCELTA):
A. FRASCHETTI, GIULIO CESARE, ROMA-BARI, LATERZA 2005.
M. JEHNE, GIULIO CESARE, BOLOGNA, IL MULINO 1997.
E. PIANEZZOLA, OVIDIO, BOLOGNA, PATRON 1999.
U. SCHMITZLER, OVIDIO, BOLOGNA, CLUEB 2005.
L. GRAVERINI-W. KEULEN-A. BARCHIESI, IL ROMANZO ANTICO, ROMA, CAROCCI 2006 (CAPITOLI 1, 4, 5).
Altre Informazioni
ULTERIORI SUSSIDI BIBLIOGRAFICI E MATERIALI DIDATTICI SARANNO FORNITI DAL DOCENTE NEL CORSO DELLE LEZIONI
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]