Progetti

Aldo MONTAUDO Progetti

OTTIMIZZAZIONE DEL NETWORK LOGISTICO-PORTUALE DEL SISTEMA CAMPANO

Il progetto, focalizzato sul tema del posizionamento competitivo dell’industria portuale campana in chiave prospettica, prevede una serie di attività sinergiche e complementari che contribuiranno al conseguimento del principale obiettivo della ricerca. In sintesi, l'articolazione dello studio sarà la seguente: • Monitoraggio dell’andamento dei traffici marittimi del Sud Italia. Allo stato attuale, non esiste una quantificazione analitica della filiera logistica della portualità campana. Tale mancanza rende particolarmente ardue le previsioni dei flussi di import-export dei principali comparti merceologici. Pertanto si evidenzia la necessità di una attenta valutazione delle dinamiche dei traffici e della loro provenienza. Scopo di questa linea è il monitoraggio dei flussi di traffico marittimo con O/D nei principali porti dell’Italia meridionale attraverso la raccolta, l’elaborazione, l’analisi e il commento dei dati statistici. Le indagini saranno condotte secondo una logica tesa ad evidenziare le potenzialità dei singoli terminali sulla base dei diversi modelli organizzativi adottati. • Sviluppo di metodi per la valutazione della potenzialità delle infrastrutture logistiche e portuali dell’area campana. In questa fase saranno sviluppati gli strumenti e le metodologie idonee alla rilevazione, in chiave trasportistica, della capacità delle infrastrutture ricadenti nell’area di riferimento. L’analisi sarà condotta seguendo un approccio teso ad individuare, in via prioritaria, le disomogeneità economiche e produttive dell’ambito territoriale analizzato, onde evitare meri esercizi di ricognizione, non più adeguati al contesto globale di funzionamento dei mercati, profondamente modificato dai processi di internazionalizzazione dell’economia e dalla più ampia proiezione geo-economica del comparto della mobilità. • Determinazione del cluster portuale e ottimizzazione del network marittimo e logistico campano. La limitatezza degli spazi di banchina unitamente alla carenza di accessibilità portuale lato mare (adeguatezza dei fondali) e lato terra (disponibilità di spazi) di fatto penalizzano l’intera filiera logistica della Regione Campania. Da ciò la necessità di un’attenta programmazione delle attività portuali e di una più stretta interdipendenza con gli interporti. La linea di ricerca si pone l’obiettivo di definire il cluster marittimo campano, allo scopo di determinarne l’impatto economico e individuare gli strumenti di policy e di pianificazione necessari per il recupero di efficienza delle attività logistiche collegate alla movimentazione delle merci e dei passeggeri. Obiettivo centrale è quindi quello di fornire, alla autorità marittima, uno strumento efficiente ed efficace per la programmazione degli investimenti infrastrutturali. • Il mercato crocieristico: proiezione della domanda, scenari futuri e analisi delle potenzialità delle infrastrutture portuali campane. Il mercato crocieristico sta attraversando una fase di profonde trasformazioni che, con ogni probabilità, contribuiranno ad accrescere il grado di resilienza dell’intero comparto. In un prossimo futuro la crocieristica sarà destinata a diventare un’attività cruciale per lo sviluppo socio economico dei territori, come quello della Regione Campania, dotati di ottime potenzialità in termini storici, paesaggistici e culturali. Come è ovvio, affinché tali potenzialità si trasformino in un volano per la crescita e lo sviluppo economico, è indispensabile avviare meccanismi virtuosi attraverso cui rendere attraente lo spazio in senso lato, inteso quale contenitore di poli di attrazione turistica, ma anche di infrastrutture e servizi che impattano sul grado di competitività locale. La linea di ricerca, dopo un attenta descrizione dello status quo, si pone l’obiettivo di delineare lo scenario futuro della crocieristica e, di conseguenza, formulare ipotesi di programmazione delle attività necessarie per inserire stabilmente gli scali regionali nei circuiti internazionali.

StrutturaDipartimento di Scienze Economiche e Statistiche/DISES
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo2.342,00 euro
Periodo29 Luglio 2016 - 20 Settembre 2018
Proroga20 settembre 2019
Gruppo di RicercaCARLUCCI Fabio (Coordinatore Progetto)
Cirà Andrea (Ricercatore)
COCCORESE Paolo (Ricercatore)
MONTAUDO Aldo (Ricercatore)
ROSSI Roberto (Ricercatore)
SANTILLO Marco (Ricercatore)
VITA Annunziata (Ricercatore)