Progetti

Francesco AMORETTI Progetti

COSTITUZIONALISMO DIGITALE: TUTELA DEI DIRITTI E LIMITAZIONE DEL POTERE IN RETE

Il tema della tutela dei diritti e della limitazione dei poteri, pubblici e privati, negli ecosistemi digitali è emerso con forza, soprattutto in ambito internazionale, sin dalla fine degli anni '90. Numerose iniziative volte alla formalizzazione di diritti e principi relativi alla comunicazione digitale sono state promosse da un insieme eterogeneo di organizzazioni della società civile globale e di organizzazioni intergovernative. Più di recente, iniziative simili sono emerse anche da contesti parlamentari in diversi paesi: dal Brasile alle Filippine, dall'Italia alla Nuova Zelanda, dalla Nigeria all'Unione Europea. Questi casi, pur presentando procedure ed esiti differenti, stanno introducendo significativi elementi di innovazione nel dibattito sulla costituzionalizzazione delle reti digitali. Ulteriori elementi di riflessione sul tema dei diritti digitali emergono inoltre a fronte di importanti trasformazioni socio-tecniche che stanno investendo la rete: la diffusione dell'Internet delle Cose, la costruzione delle Smart City, l'applicazione massiva dei processi di elaborazione dei Big Data nella produzione della conoscenza, l'utilizzo dei robot in attività quali il controllo del lavoro, il pattugliamento urbano e il conflitto armato, lo sviluppo delle Intelligenze Artificiali e della Realtà Aumentata nel campo della sicurezza nazionale e del controllo territoriale, l'interfacciamento rete-corpo e rete-cervello. Per comprendere questi fenomeni, ed elaborare strategie per la tutela dei diritti della persona e per la limitazione del potere in grado di affrontare le nuove sfide poste dall'innovazione tecnologica, il gruppo di ricerca seguirà un percorso a tre fasi. Nella prima fase, un processo di literature review interesserà la produzione scientifica dei tre campi di studio sopra descritti: costituzionalismo sociologico, Internet Governance e STS. Il prodotto di questo work package consisterà nella sistematizzazione della bibliografia e nell'elaborazione di un framework teorico innovativo per inquadrare e analizzare il fenomeno del costituzionalismo digitale. Nella seconda fase, verrà realizzato un database dinamico delle iniziative pertinenti (dichiarazioni, trattati, leggi, documenti di policy, raccomandazioni, statement, ecc.) al fine di categorizzare i diversi casi in termini di arene e network di policy, tipi di iniziative, soggetti proponenti, soggetti destinatari, catalogo dei diritti, misure giuridiche previste, eccetera. Infine, i dati raccolti verranno sottoposti a tecniche di analisi quali-quantitative. In particolare, analisi statistico-testuali, come l'analisi delle corrispondenze lessicali, l'analisi delle specificità e la cluster analysis, verranno combinate ad analisi di tipo qualitativo, come l'analisi critica del discorso, la narrative policy analysis, e la frame analysis.L'esito atteso del progetto è la definizione di nuovi approcci teorici ed empirici in grado di connettere lo studio dei costituzionalismi digitali a temi quali democrazia, potere, diritti umani, comunicazione politica e sistemi di governance globale.

StrutturaDipartimento di Studi Politici e Sociali/DISPS
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo1.422,00 euro
Periodo20 Novembre 2017 - 20 Novembre 2020
Proroga20 febbraio 2021
Gruppo di RicercaAMORETTI Francesco (Coordinatore Progetto)
FRACCHIOLLA Domenico (Ricercatore)
FRUNCILLO Domenico (Ricercatore)
PALLADINO NICOLA (Ricercatore)
SANTANIELLO Mauro (Ricercatore)