Projects

Anna ORIOLO Projects

LA TUTELA DELLA PRIVACY E DEI DATI PERSONALI NELL¿ERA DIGITALE: ELEMENTI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, EUROPEO E NAZIONALE

Il progetto di ricerca si propone di esaminare la problematica della tutela della privacy e dei dati personali nell’era digitale. La trattazione delle stessa esige attente valutazioni giuridiche e l'identificazione di soluzioni giuridiche sul piano internazionale, europeo e nazionale. Per quanto concerne il piano internazionale, un profilo meritevole di trattazione è rappresentato dall’analisi delle lacune del citato articolo 17 del Patto ONU, con particolare riferimento alla tutela delle informazioni di carattere personale, e dalla conseguente individuazione delle possibili prospettive di modifica di detta disposizione. In tale contesto, un’altra tematica di particolare attualità ed originalità è costituita dall’esame critico della risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sulla tutela della privacy nell’era digitale adottata nel dicembre 2013, che rappresenta la risposta dell’ONU al caso Datagate, e che costituisce un significativo passo in avanti della strategia delle Nazioni Unite verso una reale costruzione di un sistema normativo, in grado di tutelare la privacy e i dati personali, in un contesto sociale ed economico dominato dalla evoluzione tecnologica e dalla urgente necessità di contrastare la minaccia del terrorismo internazionale. Per quanto riguarda il profilo europeo, si presenta di particolare rilievo lo studio della problematica delle conseguenze negative prodotte dalla trasmissione e dalla conservazione dei dati personali, per finalità di contrasto al terrorismo internazionale, sul diritto alla privacy e sul diritto alla protezione dei dati (con riferimento a tre determinati settori: settore aereo, settore finanziario e settore delle telecomunicazioni), individuando, a tale riguardo, soluzioni che siano conformi a detti diritti. Quanto al primo settore, verrà concentrata l’attenzione sulle varie convenzioni concluse dall’UE con alcuni Paesi terzi (in particolare: USA, Canada, Australia). Per quanto concerne il secondo settore, verrà analizzata in maniera critica la tematica della compatibilità dell’accordo USA-UE del 2010 sul trasferimento dei dati finanziari con le disposizione sulla protezione della privacy. Infine, relativamente al settore delle telecomunicazioni, verranno esaminate le problematiche sollevate dal sistema istituito dalla Direttiva 2006/24, analizzando la pertinente prassi giurisprudenziale nazionale (Germania, Bulgaria, Romania, Repubblica Ceca, Ungheria) e la citata decisione della Corte di Giustizia UE dell’aprile 2014. In tale contesto sarà analizzato anche il caso Datagate, esaminando la conformità del programma statunitense di sorveglianza delle telecomunicazioni, denominato PRISM – programma, questo, la cui esistenza è stata scoperta nel 2013 a seguito delle rivelazioni da parte della stampa internazionale –, con la normativa europea sulla protezione dei dati personali e della privacy.Infine, per quanto attiene al profilo nazionale, sarà posta l’attenzione sulle normative interne di vari Paesi, sia di common law che di civil law, al fine di individuare soluzioni rispettose della privacy e dei dati personali, che racchiudano parametri e principi comuni applicabili nei vari ordinamenti giuridici interni. Quanto illustrato dimostra il carattere originario ed autentico delle tematiche che si intende approfondire nell’ambito del programma presentato. Per quanto riguarda l’aspetto metodologico ed organizzativo, la realizzazione dell’attività di ricerca si articolerà in tre fasi. La prima fase avrà ad oggetto il reperimento e la catalogazione della documentazione e il continuo aggiornamento delle posizioni dottrinali concernenti i temi della ricerca. La seconda fase sarà rivolta all’analisi del materiale raccolto al fine di identificare le prospettive della protezione della privacy e dei dati personali nell’era digitale. L’ultima fase della ricerca sarà dedicata alla pubblicazione dei risultati scientifici conseguiti.

DepartmentDipartimento di Scienze Giuridiche (Scuola di Giurisprudenza)
FundingFondi dell'ateneo
FundersUniversità  degli Studi di SALERNO
Cost890,00 euro
Project duration28 July 2015 - 28 July 2017
Research TeamNINO Michele (Project Coordinator)
BUONOMENNA Francesco (Researcher)
DALIA Cristina (Researcher)
MENICUCCI Mauro (Researcher)
NEGRI Stefania (Researcher)
ORIOLO Anna (Researcher)
PALLADINO Rossana (Researcher)