Progetti

Anna ORIOLO Progetti

IL TRASPORTO MULTIMODALE

Il progetto di ricerca si propone di ricercare ed individuare una definizione del trasporto multimodale che consenta di far corrispondere disciplina giuridica e peculiarità tecnico-logistiche di tale tipologia di trasporto. Questa attività è imprescindibilmente legata all’analisi ed al confronto di questa "fattispecie" con le figure di trasporto ritenute, dagli operatori commerciali, ad esso affini. La prassi dei traffici commerciali accomuna, semplicisticamente, le varie manifestazioni del trasporto che si realizzano mediante l’utilizzo di due o più mezzi attraverso l’uso improprio, e quasi "simbiotico", di concetti talvolta sovrapponibili ma difficilmente interscambiabili, quali trasporto combinato, misto, intermodale e, infine, multimodale. Ricalcare con fermezza i confini, a volte poco nitidi, fra queste espressioni apparentemente solo linguistiche è un’operazione fondamentale ai fini della determinazione giuridica "certa" della disciplina applicabile, giacché da una semplice "sfumatura" contrattuale (o, in alcuni casi, a-contrattuale)possono discendere profonde divergenze in termini di individuazione e di classificazione degli operatori del trasporto, nonchè di individuazione e di ripartizione delle relative responsabilità.Pare opportuno sottolineare che l’elemento innovativo del trasporto multimodale non è rappresentato dalla scoperta di un nuovo mezzo di trasporto, ma dalla valorizzazione dei mezzi già esistenti, attraverso un diverso approccio dell’operatore che focalizza la sua attenzione non più sulle singole tratte in cui il viaggio è frazionato, ma sull’operazione di trasporto complessiva risultante, sotto il profilo tecnico ed economico, dalla combinazione di più prestazioni indirizzate ad un risultato unitario.La presente ricerca appare, pertanto, orientata ad individuare e definire il trasporto multimodale, in assenza di una normativa interna o internazionale di riferimento (non avendo l'Italia aderito ad alcuna convenzione internazionale) tentandosi di differenziare esso trasporto multimodale, come si è detto, da altre fattispecie che pure appaiono simili o analoghe: ciò, soprattutto, al fine di identificare i profili di responsabilità gravanti sul c.d. "operatore di trasporto multimodale". Non vi è chi non veda, infatti, come la determinazione di tale, peculiare, responsabilità vettoriale sia suscettibile di incidere significativamente sulla disciplina dei trasporti nazionali ed internazionali, sia in punto di specificazione negoziale degli accordi, sia di tariffe applicabili, tanto più in un momento storico in cui sempre più percorse appaiono le cc.dd. "autostrade del mare".

StrutturaDipartimento di Scienze Giuridiche (Scuola di Giurisprudenza)
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo360,00 euro
Periodo20 Novembre 2017 - 20 Novembre 2020
Proroga20 febbraio 2021
Gruppo di RicercaMENICUCCI Mauro (Coordinatore Progetto)
APICELLA Domenico (Ricercatore)
CAPO Giovanni (Ricercatore)
D'ANGELO Giuseppe (Ricercatore)
ELEFANTE Carmela (Ricercatore)
FALCONE Chiara (Ricercatore)
FAUCEGLIA Giuseppe (Ricercatore)
FEZZA Fabrizio (Ricercatore)
MURINO Filippo (Ricercatore)
NINO Michele (Ricercatore)
ORIOLO Anna (Ricercatore)
PECORARO Clemente (Ricercatore)
PRINCIPE Angelina (Ricercatore)
ROSAPEPE Roberto (Ricercatore)
SCANNAPIECO MATTEO BRUNO (Ricercatore)
VECCHIONE Antonio (Ricercatore)