Progetti

Maria Caterina TURCO Progetti

STUDIO DELL'ESPRESSIONE E DELL'ATTIVITÀ DEL RECETTORE DI BAG3 NELLE CELLULE DEL SISTEMA IMMUNITARIO.

Studieremo l'espressione del recettore di BAG3 nelle sottopopolazioni delle cellule immunitarie particolarmente coinvolte nel sostenere lo sviluppo del tumore. Di seguito una lista dei tipi cellulari che analizzeremo e gli esperimenti proposti.-MDSC (Myeloid derived soppressive cells).Due differenti tipi di MDSC sono stati identificati: le MDSC polimorfonucleate (PMN-MDSC: CD15 + / CD14- / CD11b + / CD33 + / HLA-DR- / basso), morfologicamente simili a neutrofili e le MDSC monocitiche (M-MDSC: CD15- / CD14 + / CD11b + CD33 + / HLA-DR- / basso), simili a monociti, che si accumulano negli organi linfoidi periferici e nei tessuti tumorali. La loro attività inibisce la risposta immunitaria al tumore. Le MDSC sono caratterizzate da funzionalità che distinguono queste cellule dai neutrofili e dai monociti. Essi includono espressione di una grande quantità di NADPH ossidasi (Nox2), con conseguente aumento della produzione di ROS in forma di anione superossido (O2-), perossido di idrogeno (H2O2) e perossinitrito (PNT) (ONOO-), e maggiore espressione di geni come arginasi 1 (arg1) e ossido nitrico sintasi 2 (nos2), con conseguente aumento della produzione di Arg1 e NO, rispettivamente. Il tumore al pancreas è caratterizzato da un aumento dei livelli di infiltrazione da parte delle MDSC. È interessante notare che la produzione di MDSC è promossa da IL-6, una citochina la cui produzione da cellule stromali è indotta da BAG3;- Linfociti T regolatori (Treg). Le cellule CD4 + Treg, caratterizzate dall'espressione del fattore di trascrizione Forkhead box protein 3 (FoxP3) e della catena alfa del recettore IL-2 (CD25), sono noti per infiltrarsi nei tumori umani e si pensa che limitino l'immunità antitumorale, principalmente inibendo le risposte citotossiche. Altri marcatori di superficie che sembrano caratterizzare Treg sono il dominio T e ITIM (TIGIT) e CD15 (Sialyl Lewis x). L’aumento dei livelli di cellule Treg sono riportati nel tumore al pancreas e inversamente correlati alla sopravvivenza dei pazienti.-linfociti B. Recenti evidenze indicano il ruolo di una popolazione di CD1dhiCD5 + B indotta da IL-35 nella patogenesi del cancro pancreatico. Questi risultati, anche se iniziali, suggeriscono un potenziale significato di un asse B / IL35 come obiettivo terapeutico.Verificheremo, mediante immunofluorescenza e immunoistochimica, l'espressione di IFITM-2 e il legame di FITC-BAG3 con la sottopopolazione di cellule immunitarie descritte sopra, in cellule ottenute da sangue periferico da 50 donatori sani e da 20 pazienti con tumore al pancreas. I campioni saranno ottenuti dall'Ospedale Universitario di Salerno (San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona). Sulla base di tali risultati, esamineremo l'effetto di rBAG3 sull'attivazione delle cellule immunitarie target, utilizzando test specifici (rilascio delle citochine, espressione di marcatori di attivazione, ecc.).I risultati degli esperimenti descritti consentiranno auspicabilmente di caratterizzare il possibile ruolo dell'asse BAG3 / IFITM-2 nelle attività delle cellule immunitarie e il possibile coinvolgimento delle cellule target di eBAG3 nella risposta immunitaria contro i tumori.

StrutturaDipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria “Scuola Medica Salernitana”/DIPMED
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo12.259,00 euro
Periodo20 Novembre 2017 - 20 Novembre 2020
Proroga20 febbraio 2021
Gruppo di RicercaTURCO Maria Caterina (Coordinatore Progetto)
MARZULLO Liberato (Ricercatore)
ROSATI Alessandra (Ricercatore)