ACQUEDOTTI E FOGNATURE

Antonia LONGOBARDI ACQUEDOTTI E FOGNATURE

0622500011
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
INGEGNERIA PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO
2021/2022

ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2017
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
660LEZIONE
Obiettivi
RISULTATI DI APPRENDIMENTO PREVISTI E COMPETENZE DA ACQUISIRE.
APPRENDERE NOZIONI ED APPROFONDIRE PROBLEMATICHE SPECIFICHE PERTINENTI LE COSTRUZIONI IDRAULICHE PREVALENTEMENTE PRESENTI IN AMBITO URBANO. ACQUISIRE CONOSCENZE CONCETTUALI E PRATICHE RELATIVE A PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE, VERIFICA IDRAULICA, ANALISI PRESTAZIONALE, DIAGNOSI FUNZIONALE, RIABILITAZIONE E GESTIONE DEI SISTEMI DI APPROVVIGIONAMENTO E DISTRIBUZIONE IDRICA E DEI SISTEMI DI DRENAGGIO URBANO.
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: CONOSCERE IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO E COMPRENDERE LE PROBLEMATICHE DI PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE IDRAULICHE IN AMBITO URBANO E NON URBANO;
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: ESSERE IN GRADO, NELL’AMBITO DELLE NORMATIVE VIGENTI, DELLE COMPETENZE E DELLE NOZIONI IMPARTITE, DI PREPARARE UN ELABORATO PROGETTUALE PER CIASCUNA DELLE INFRASTRUTTURE IDRAULICHE ILLUSTRATE DURANTE IL CORSO;
AUTONOMIA DI GIUDIZIO: ESSERE IN GRADO DI RICONOSCERE LE METODICHE DA ADOTTARE PER LA RISOLUZIONE DI SPECIFICHE PROBLEMATICHE NEL CAMPO DELLE INFRASTRUTTURE IDRAULICHE IN AMBITO URBANO E NON URBANO;
ABILITÀ COMUNICATIVE: ESSERE IN GRADO DI LAVORARE IN UN GRUPPO ED ESSERE IN GRADO DI ARGOMENTARE IN MANIERA TECNICA CIRCA LE NOZIONI IMPARTITE DURANTE IL CORSO;
CAPACITÀ DI APPRENDERE: ESSERE IN GRADO DI APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE AI CASI DELLA PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE IDRAULICHE IN AMBITO URBANO E NON URBANO.
Prerequisiti
PER POTER COMPRENDERE I CONTENUTI TRATTATI DALL’INSEGNAMENTO E CONSEGUIRE GLI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTESI SONO RICHIESTE (PREREQUISITI) CONOSCENZE DEI CORSI DI IDRAULICA E COSTRUZIONI IDRAULICHE. NON ESISTONO PROPEDEUTICITÀ PER L’INSEGNAMENTO IN QUESTIONE.
Contenuti
I CONTENUTI DEL CORSO SONO ARTICOLATI NEI SEGUENTI TRE MODULI PER CIASCUNO DEI QUALI SI DETTAGLIANO GLI ARGOMENTI TRATTATI E LA RIPARTIZIONE DELL’IMPEGNO TEMPORALE IN TERMINI DI ORE DI DIDATTICA FRONTALE ED ESERCITAZIONI:
OPERE DI ADDUZIONE (12 ORE DI LEZIONE FRONTALE E 8 ORE DI ESERCITAZIONE): TIPOLOGIA DELLE OPERE DI PRESA, CARATTERIZZAZIONE DELL'IDROGRAMMA SORGENTIZIO, ELABORATO PROGETTUALE BOTTINO DI PRESA, APPARECCHI RICORRENTI E SPECIALI PER LE OPERE DI ADDUZIONE, PROGETTAZIONE TUBAZIONI, IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO PER GLI ACQUEDOTTI.
OPERE DI DISTRIBUZIONE (8 ORE DI LEZIONE FRONTALE E 2 ORE DI ESERCITAZIONE): POSA E RIABILITAZIONE DELLA CONDOTTA, AFFIDABILITA' IDRAULICA E MECCANICA, INDICI DI AFFIDABILITA' IDRAULICA E MECCANICA, INTERVENTI E PROGRAMMI DI GESTIONE DELLE RETI DI DISTRIBUZIONE.
RETI DI DRENAGGIO URBANE (20 ORE DI LEZIONE FRONTALE E 10 ORE DI ESERCITAZIONE): ANALISI STATISTICA EVENTI PLUVIOMETRICI, METODI DI VALUTAZIONE DELLE MASSIME PORTATE PLUVIALI, IDROGRAMMA ISTANTANEO UNITARIO, EVENTI DI PIENA IN FOGNATURA, VASCHE DI LAMINAZIONE, METODI DI PROPORZIONAMENTO PER LE VASCHE DI LAMINAZIONE, ACQUE DI PRIMA PIOGGIA, MANUFATTI ORDINARI PER IL RETICOLO DI DRENAGGIO URBANO, GESTIONE DEGLI SCARICHI, MATERIALI PER LE FOGNATURE, DRENAGGIO URBANO SOSTENIBILE.
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO PREVEDE LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI E LO SVOLGIMENTO DI ELABORATI PROGETTUALI, CURATO DA PICCOLI GRUPPI DI LAVORO IN COLLABORAZIONE CON IL DOCENTE. LE LEZIONI TOTALI RICOPRONO 4 CFU MENTRE LE ESERCITAZIONI RICOPRONO 2 CFU. SONO PREVISTE ILLUSTRAZIONI DI ALCUNE INFRASTRUTTURE IDRAULICHE PRESENTI SUL TERRITORIO ED EVENTUALI RELATIVE VISITE TECNICHE. LA FREQUENZA NON È OBBLIGATORIA MA È FORTEMENTE CONSIGLIA PER UN OTTIMALE SVOLGIMENTO DELLE ELABORAZIONI PROGETTUALI, CHE COSTITUISCE UN ELEMENTO DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO.L’INSEGNAMENTO PREVEDE LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI E LO SVOLGIMENTO DI ELABORATI PROGETTUALI, CURATO DA PICCOLI GRUPPI DI LAVORO IN COLLABORAZIONE CON IL DOCENTE. LE LEZIONI TOTALI RICOPRONO 4 CFU MENTRE LE ESERCITAZIONI RICOPRONO 2 CFU. SONO PREVISTE ILLUSTRAZIONI DI ALCUNE INFRASTRUTTURE IDRAULICHE PRESENTI SUL TERRITORIO ED EVENTUALI RELATIVE VISITE TECNICHE. LA FREQUENZA NON È OBBLIGATORIA MA È FORTEMENTE CONSIGLIA PER UN OTTIMALE SVOLGIMENTO DELLE ELABORAZIONI PROGETTUALI, CHE COSTITUISCE UN ELEMENTO DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO.
Verifica dell'apprendimento
LA VERIFICA DEI RISULTATI DI APPRENDIMENTO VIENE CONDOTTA ATTRAVERSO UNA SOLA PROVA ORALE, CHE SI TIENE AL TERMINE DELL’INSEGNAMENTO. L’OBIETTIVO DELLA PROVA ORALE È QUELLO DI ACCERTARE LE COMPETENZE MATURATE NELL’AMBITO DEGLI OBIETTIVI FORMATIVI PREFISSI E QUINDI NELL’ACCERTARE LE CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE, L’AUTONOMIA DI GIUDIZIO, LE ABILITÀ COMUNICATIVE LA CAPACITÀ DI APPRENDERE. LA VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO TIENE CONTO DI UN INSIEME DI ELEMENTI, QUALI LE PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO, LA CAPACITÀ RISOLUTIVA DELLE PRINCIPALI QUESTIONI APPLICATIVE NOTE, LA CAPACITÀ DI SINTESI DELLE NOZIONI DI BASE IN APPROCCI RISOLUTIVI DI QUESTIONI APPLICATIVE NUOVE. RILIEVO VIENE DATO AL LIVELLO DI APPROFONDIMENTO DEGLI ELABORATI PROGETTUALI SVILUPPATI NEL CORSO DI INSEGNAMENTO.
AI FINI DELLA LODE SI TERRÀ CONTO:
-DELLA QUALITÀ DELL’ESPOSIZIONE, IN TERMINI DI UTILIZZO DI LINGUAGGIO SCIENTIFICO APPROPRIATO;
-DELLA CAPACITÀ DI CORRELAZIONE TRASVERSALE TRA I DIVERSI ARGOMENTI DEL CORSO E, OVE POSSIBILE, CON ALTRE DISCIPLINE;
-DELL’AUTONOMIA DI GIUDIZIO DIMOSTRATA.
Testi
G. IPPOLITO, APPUNTI DI COSTRUZIONI IDRAULICHE, NUOVA ED., LIGUORI, 1993
C. MONTUORI, COMPLEMENTI DI IDRAULICA, LIGUORI, 1997
G. FREGA, LEZIONI DI ACQUEDOTTI E FOGNATURE, LIGUORI, 2002
L. DA DEPPO ET AL., ACQUEDOTTI, CORTINA, 2005
L. DA DEPPO, C. DATEI, FOGNATURE, CORTINA, 2004
V. MILANO, ACQUEDOTTI, HOEPLI, 1996.
VERRANNO INOLTRE FORNITE DURANTE LE LEZIONI DISPENSE SUI VARI ARGOMENTI TRATTATI
Altre Informazioni
NESSUNA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-05-05]