DIRITTO AMMINISTRATIVO

Sergio PERONGINI DIRITTO AMMINISTRATIVO

0160100007
DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE (SCUOLA DI GIURISPRUDENZA)
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 5 ANNI
GIURISPRUDENZA
2019/2020

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 4
ANNO ORDINAMENTO 2012
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
981LEZIONE


Obiettivi
L'INSEGNAMENTO INTENDE ASSICURARE AGLI STUDENTI LA CONOSCENZA DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'AMMINISTRAZIONE, DELLA SUA ARTICOLAZIONE IN UNA PLURALITÀ DI SOGGETTI DIVERSI E DELLE MODALITÀ DI ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMMINISTRATIVE. RISULTATI DI APPRENDIMENTO PREVISTI: CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
CONOSCENZA GENERALE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'AMMINISTRAZIONE, DELLA SUA ARTICOLAZIONE IN UNA PLURALITÀ DI SOGGETTI DIVERSI E DELL’ATTIVITÀ AMMINISTRATIVA; CAPACITÀ DI COMPRENDERE LE MODALITÀ DI ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMMINISTRATIVE. CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE. CAPACITÀ DI ANALIZZARE CON CONSAPEVOLEZZA GLI ISTITUTI FONDAMENTALI DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO; ACQUISIZIONE DELLE CONOSCENZE GIURIDICHE COME COMPONENTE DELLA CAPACITÀ DI ANALISI DI SITUAZIONI COMPLESSE IN CONTESTI DI STUDIO E LAVORATIVI.
Prerequisiti
CONOSCENZA DEL SISTEMA DELLE FONTI DELL'ORDINAMENTO NAZIONALE. OLTRE CHE DELL'ARTICOLAZIONE COSTITUZIONALE DELLO STATO-APPARATO; INFINE, CONSOCENZA DELLA NOMENCLATURA DEI PRINCIPALI ISTITUTI E STRUMENTI PUBBLICISTICI
Contenuti
1.LA FORMAZIONE DEL SISTEMA DI DIRITTO AMMINISTRATIVO. (2 H)
2.L’ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA. (4 H)
3.PRINCIPI DELL’AMMINISTRAZIONE MULTILIVELLO NELL’ASSETTO COSTITUZIONALE. (2 H)
4.ENTI E MODELLI ORGANIZZATIVI. STRUTTURE E RELAZIONI ORGANIZZATIVE. (4 H)
5.L’ATTIVITÀ AMMINISTRATIVA: I PRINCIPI GENERALI. LA DISCREZIONALITÀ. (4 H)
6.LE SITUAZIONI GIURIDICHE SOGGETTIVE. (2 H)
7.IL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO (2 H)

8.LE SINGOLE FASI. L’INIZIATIVA PROCEDIMENTALE. L’ISTRUTTORIA PROCEDIMENTALE E IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO. LA PARTECIPAZIONE AL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO. L’ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA. LA CONFERENZA DI SERVIZI E LO SPORTELLO UNICO. D.I.A. – S.C.I.A. (20 H)
9.LA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO: ATTO E PROVVEDIMENTO. GLI ELEMENTI DEL PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO (12 H).
10.ACCORDI AMMINISTRATIVI (2 H)
11.L’INVALIDITÀ DEL PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO. PATOLOGIE PROCEDIMENTALI E PROVVEDIMENTALI. (6 H)
12.I PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI DI SECONDO GRADO. (7 H)
13.IL SILENZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. (2 H)
14.AMMINISTRAZIONE DEL RISCHIO. ATTIVITÀ DI DIRITTO PRIVATO, ATTIVITÀ NEGOZIALE, ATTIVITÀ CONTRATTUALE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. POTERI PUBBLICI ED ECONOMIA. I SERVIZI PUBBLICI. IL REGIME DEI BENI. I BENI DI PROPRIETÀ PUBBLICA. I BENI SOGGETTI A VINCOLO. BENI CULTURALI, BENI PAESAGGISTICI E TUTELA DELL’AMBIENTE. LE ESPROPRIAZIONI. (10 H).
15. LA RESPONSABILITÀ DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (2 H).

Metodi Didattici
L'INSEGNAMENTO SI COMPONE DI 81 ORE DI LEZIONI.ALLA TRATTAZIONE IN AULA, MEDIANTE DIDATTICA FRONTALE, SEGUIRANNO APPROFONDIMENTI SPECIFICI E SEMINARIALI, SULLE PROBLEMATICHE DI MAGGIORE INTERESSE, ANCHE ATTRAVERSO L''ESAME DI CASI PRATICI, IN SPECIAL MODO, OVE RIGUARDANTI MATERIE TRASVERSALI E DI PREMINENTE ATTUALITÀ SCIENTIFICA.
Verifica dell'apprendimento
ESAME ORALE.
CRITERI DI VALUTAZIONE SARANNO:
- AUTONOMIA DI GIUDIZIO: CAPACITÀ DI RACCOGLIERE E INTERPRETARE CRITICAMENTE DATI E INFORMAZIONI COMPLESSI NELLO SPECIFICO CAMPO DI STUDI.
- ABILITÀ COMUNICATIVE: CAPACITÀ DI COMUNICARE AD UN PUBBLICO DI NON SPECIALISTI INFORMAZIONI, IDEE, PROBLEMI E SOLUZIONI NELLO SPECIFICO CAMPO DISCIPLINARE CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO E BUONA ARTICOLAZIONE DI PENSIERO.
- CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: ACQUISIZIONE DEI RIFERIMENTI, DEGLI STRUMENTI E DELLA CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO NECESSARI PER ARRICCHIRE ULTERIORMENTE LE COMPETENZE GIURIDICHE ACQUISITE E PER APPLICARE TALI COMPETENZE ANCHE AD ALTRI INSEGNAMENTI DEL CORSO DI STUDIO.

LA VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO SARA’ EFFETTUATA ATTRAVERSO UNA PROVA ORALE FINALE TESA A VALUTARE LE CONOSCENZE E LE CAPACITA’ ACQUISITE.
LA VALUTAZIONE SARA’ ESPRESSA IN TRENTESIMI. LA LODE VERRA’ ATTRIBUITA QUANDO IL CANDIDATO DIMOSTRI SIGNIFICATIVA PADRONANZA DELLE METODOLOGIE E DEGLI ISTITUTI E DIMOSTRI NOTEVOLE PROPRIETA’ DI LINGUAGGIO E CAPACITA’ DI ELABORAZIONE AUTONOMA.



Testi
- AA. VV., "ISTITUZIONI DI DIRITTO AMMINISTRATIVO", GIAPPICHELLI, TORINO, 2017.
- F.G. SCOCA (A CURA DI), DIRITTO AMMINISTRATIVO, GIAPPICHELLI, TORINO, ULT. ED.
E' POSSIBILE PER GLI STUDENTI UTILIZZARE ALTRI LIBRI DI TESTO PREVIA INTESA CON IL TITOLARE DI CATTEDRA.
Altre Informazioni
-
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-02-19]