Progetti

Gianpiero PATARO Progetti

APPLICAZIONE DI TECNOLOGIE INNOVATIVE PER LA PRODUZIONE DI GEL COSMECEUTICI

Per la sperimentazione saranno utilizzati impianti su scala di laboratorio opportunamente progettati per consentire la realizzazione di cicli di trattamento in condizioni di processo flessibili e controllabili. Nella fase preliminare l’attività di ricerca sarà dedicata alla messa a punto del processo di recupero e stabilizzazione di composti bioattivi di origine naturale, che saranno sottoposti ad uno screening analitico completo finalizzato alla caratterizzazione chimico-fisica e delle proprietà funzionali. Definite le proprietà chimico fisiche di composti bioattivi estratti, saranno sviluppati sistemi innovativi di veicolazione, specifici per i composti bioattivi selezionati, attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative basate sulle alte pressioni. Preservare i composti bioattivi è essenziale durante la formulazione, lo stoccaggio e l’applicazione finale del prodotto. Molte sostanze biologicamente attive non sono stabili in quanto sensibili alla temperatura, al pH, alla luce e all’ossidazione; l’incapsulamento dei composti bioattivi li protegge da degradazioni indesiderate e ne consente un rilascio specifico e controllato. L’utilizzo di polimeri biodegradabili come materiali per l’incapsulamento offre numerosi vantaggi rispetto ad altri carrier. L’incapsulamento di ingredienti attivi utilizzando carrier polimerici biodegradabili può facilitare l’efficienza e la biodisponibilità e consentire la rimozione dal corpo attraverso i naturali percorsi metabolici. La sperimentazione sarà dedicata alla messa a punto dei cicli di trattamento innovativi allo scopo di determinare le variabili di processo chiave nella realizzazione dei sistemi di veicolazione dei composti bioattivi. I composti bioattivi, nel sistema di veicolazione messo a punto, saranno dispersi in una soluzione polisaccaridica a diverse concentrazioni e composizione. La soluzione polisaccaridica a diverse concentrazioni e composizione sarà utilizzata per lo studio del processo di gelificazione ad alta pressione idrostatica. Il processo ad alta pressione idrostatica, diversamente da un classico processo termico, non altera le proprietà funzioni e l’attività dei composti termosensibili; inoltre il processo HP riduce drasticamente la flora microbiologica contaminante estendendo la shelf-life del prodotto senza l’utilizzo di additivi antimicrobici. L’attività sperimentale sarà, quindi, indirizzata all’ottimizzazione della formulazione e delle condizioni di processo sulla base delle caratteristiche reologiche, chimico-fisiche e funzionali dei gel prodotti.Nell’ultima fase del progetto di ricerca i gel cosmeceutici ottenuti saranno testati per valutare sia la biodisponibilità dei composti bioattivi associata alla loro eventuale attività terapeutica sia la biocompatibilità.Lo scopo principale del progetto di ricerca sarà la messa a punto di un ciclo di processo innovativo ed ottimizzato in termini di durata e condizioni operative per la produzione di gel cosmetici che possano veicolare con elevata efficacia principi attivi a valenza funzionale e dimostrare le potenzialità delle tecnologie innovative nell’industria cosmetica.

StrutturaDipartimento di Ingegneria Industriale/DIIN
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo12.359,00 euro
Periodo28 Luglio 2015 - 28 Luglio 2017
Gruppo di RicercaFERRARI Giovanna (Coordinatore Progetto)
BARLETTA Diego (Ricercatore)
DONSI' Giorgio (Ricercatore)
DONSI' Francesco (Ricercatore)
PATARO Gianpiero (Ricercatore)
POLETTO Massimo (Ricercatore)