Progetti

Valeria GIORDANO Progetti

IL RITORNO DELLE IDENTITÀ? CITTADINANZA, CONFINI, RAZZA.

Se nel modello sovrano il progetto di inclusione si costruisce mediante dispositivi di esclusione sostanzialisticamente determinate e formalmente legittimati a partire dallo status (rigido e scarsamente poroso) di cittadino, lo scenario che si presenta davanti ai nostri occhi sembra invece essere caratterizzato da tutt’altra logica. Se, infatti, partiamo dal presupposto che la globalizzazione sia fondata sul tendenziale superamento della dicotomia interno/esterno ciò che risalta è una logica per definizione inclusiva. Una tendenziale inclusione di tutti che, piuttosto che essere fondata e legittimata da esclusioni, produce essa stessa esclusioni spesso come eterogenesi dei fini. La ricerca si svilupperà lungo differenti direttrici tese a dimostrare questo assunto teorico, utile per descrivere le complesse dinamiche della governance politica e giuridica attuale.Saranno in particolare esaminate le categorie di confine e di razza al fine di mostrare come queste si ripropongano oggi per l'affermazione di politiche identitarie che, oltre il dualismo interno/esterno, inclusione/esclusione, segnano in modo ambivalente lo scenario politico attuale.Sarà perciò oggetto di indagine della ricerca la riproposizione del confine nei termini di una sostanziale deterritorializzazione dell’immaginario securitario moderno. Si proverà ad avanzare una lettura, che improntata agli studi governamentali, possa rompere con i criteri identitari ed essenzialistici, per guardare invece al limite, al confine come ad un dispositivo di selezione e adattamento - flessibile e precario - di esperienze di vita concrete: la conseguenza è la ridefinizione del confine come ambito discorsivo di protezione e incremento, che pertanto non fa perno esclusivamente sulla repressione, ma rinvia a forme autonome di agency, magari ordinate e normalizzate. Il confine si costituisce dunque come istituzione che separa e allo stesso tempo come luogo strutturato di complesse relazioni sociali e politiche, tenendo così insieme conflitti e mediazioni, divisioni e connessioni, attraversamenti e sbarramenti.Questa tensione sarà indagata anche in relazione alla riproposizione del tema della razza. La ricerca sarà infatti in questa fase dedicata a rilevare come la rinascita del "discorso razziale" negli ultimi decenni, sveli un'intrinseca e “costitutiva ambivalenza”, in altri termini una doppia connotazione della razza che, se da un lato mostra, in molti casi ancora con maggiore virulenza rispetto al passato, tutta la dimensione discriminante e oggettivante dell'ascrizione identitaria (sia nelle sue connotazioni biologico-razziali che etnico-culturali), allo stesso tempo si presenta come “potenziale” dispositivo di rivendicazione, uno strumento teso alla affermazione di diritti altrimenti difficilmente rivendicabili. In questo secondo senso saranno esaminate le tesi degli studiosi della Critical Race Theory, che, affermatasi in area statunitense, opera una valorizzazione della differenza razziale. Si cercherà di evidenziare pregi e limiti di una teoria che (a partire dalla critica alla cecità nei confronti del colore della Costituzione americana) pone al centro della sua riflessione le politiche di "affirmative action".Allo stesso tempo si indagherà intorno alla nozione di "cittadinanza flessibile" (nozione solo apparentemente ossimorica), per mostrare come anche nelle pratiche governamentali orientate alla "buona cittadinanza" agiscano dispositivi riconducibili a regimi di razzializzazione (Foucault), che classificano le popolazioni in base a categorie culturali e sociali, ma anche etnorazziali, dove lo scopo non è semplicemente repressivo ed escludente, ma inclusivo differenziale.

StrutturaDipartimento di Scienze Giuridiche (Scuola di Giurisprudenza)
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo1.524,00 euro
Periodo20 Novembre 2017 - 20 Novembre 2020
Proroga20 febbraio 2021
Gruppo di RicercaTUCCI Antonio (Coordinatore Progetto)
BISOGNI Giovanni (Ricercatore)
DE MAIO ANGELA (Ricercatore)
GIORDANO Valeria (Ricercatore)
LUCE Sandro (Ricercatore)
LUCIANO MICHELANGELO (Ricercatore)
MANCUSO Francesco (Ricercatore)
NIGRO CARMELO (Ricercatore)
PIETROPAOLI Stefano (Ricercatore)
PRETEROSSI Geminello (Ricercatore)
RUSSO EMMA (Ricercatore)