FONDAMENTI DI PROGETTAZIONE STRUTTURALE

Roberto REALFONZO FONDAMENTI DI PROGETTAZIONE STRUTTURALE

0622100090
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
INGEGNERIA CIVILE
2023/2024



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2022
ANNUALE
CFUOREATTIVITÀ
12120LEZIONE
Obiettivi
RISULTATI DI APPRENDIMENTO PREVISTI E COMPETENZE DA ACQUISIRE.
ACQUISIRE LE CONOSCENZE DI BASE DELLA PROGETTAZIONE IN ZONA SISMICA DI EDIFICI IN CALCESTRUZZO ARMATO E LE PROPRIETÀ DINAMICHE DELL’OSCILLATORE SEMPLICE E DI SISTEMI A PIÙ GRADI DI LIBERTÀ. APPROFONDIRE LE CONOSCENZE SUL “METODO SEMIPROBABILISTICO AGLI STATI LIMITE” ED IN PARTICOLARE SULLA SUA APPLICAZIONE AL CASO DI STRUTTURE IN CALCESTRUZZO ARMATO, IN CALCESTRUZZO ARMATO PRECOMPRESSO ED IN ACCIAIO.

CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE.
CONOSCERE I FONDAMENTI DELLA PROGETTAZIONE DI STRUTTURE IN C.A. E DEI SISTEMI STRUTTURALI IN CAMPO DINAMICO. APPRENDERE LE MODALITÀ DI VERIFICA DEGLI ELEMENTI IN ACCIAIO ED IN C.A.P. E AMPLIARE LE CONOSCENZE SUL METODO SEMIPROBABILISTICO AGLI STATI LIMITE.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE.
ACQUISIZIONE DI CONOSCENZE PRATICHE MEDIANTE L’APPLICAZIONE PROGETTUALE DEGLI ARGOMENTI STUDIATI NEL CORSO. PROGETTAZIONE DI UN EDIFICIO A TELAIO IN CEMENTO ARMATO IN ZONA SISMICA SECONDO LA NORMATIVA ITALIANA VIGENTE (DM 17.1.2018) SINO AL LIVELLO ESECUTIVO. PROGETTAZIONE DI UNA TRAVE IN C.A.P. POST-TESA.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO.
SAPER GIUDICARE AUTONOMAMENTE, SENZA RICORRERE SEMPRE E SOLO ALL’APPRENDIMENTO MNEMONICO, STIMOLANDO ALLA SOLUZIONE DI PROBLEMI TECNICO-PRATICI PROPOSTI DURANTE IL CORSO.

ABILITÀ COMUNICATIVE.
SAPER LAVORARE IN GRUPPO ED ESPORRE ORALMENTE PROBLEMATICHE LEGATE ALLE SUDDETTE TIPOLOGIE DI ELEMENTI STRUTTURALI E SISTEMI COSTRUTTIVI.

CAPACITÀ DI APPRENDERE.
SAPER APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE A CONTESTI E SITUAZIONI DIFFERENTI DA QUELLI PRESENTATI DURANTE IL CORSO, APPROFONDENDO GLI ARGOMENTI TRATTATI USANDO MATERIALI DIVERSI DA QUELLI PROPOSTI.
Prerequisiti
PROPEDEUTICITÀ: NESSUNA

PER IL PROFICUO RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PREFISSATI È RICHIESTA UNA BUONA CONOSCENZA DELLE NOZIONI APPRESE NEI CORSI DI “SCIENZA DELLE COSTRUZIONI” E “TECNICA DELLE COSTRUZIONI” IMPARTITI DURANTE IL CORSO DI LAUREA DI PRIMO LIVELLO.
Contenuti
1. RICHIAMI ED APPROFONDIMENTI SUL "METODO SEMIPROBABILISTICO AGLI STATI LIMITE” PER STRUTTURE IN CALCESTRUZZO ARMATO (6 H)
2. INTRODUZIONE ALLA DINAMICA DELL’OSCILLATORE SEMPLICE E DEI SISTEMI A PIÙ GRADI DI LIBERTÀ (24 H)
3. STRUTTURE IN CALCESTRUZZO ARMATO PRECOMPRESSO (18 H)
4. CENNI DI SISMOLOGIA (2 H)
5. ELEMENTI DI INGEGNERIA SISMICA E NORMATIVA VIGENTE (20 H)
6. ELEMENTI DI PROGETTAZIONE DI STRUTTURE IN ACCIAIO (16 H)
7. ESERCITAZIONI (34 H):
- PROGETTO DI UNA TRAVE ISOSTATICA IN C.A.P. POST-TESA (12 H)
- PROGETTO DI UN EDIFICIO ANTISISMICO IN CALCESTRUZZO ARMATO, DI TIPOLOGIA A TELAIO (22 H)
Metodi Didattici
DURANTE IL CORSO SONO SVOLTE LEZIONI DI TEORIA (CIRCA 9 CFU) ED ESERCITAZIONI (CIRCA 3 CFU). SI TRATTA DI LEZIONI FRONTALI TENUTE NELL’ORARIO PREVISTO PER IL CORSO.
LA FREQUENZA NON È OBBLIGATORIA, MA L’ASSIDUA PRESENZA AL CORSO È MOLTO CONSIGLIATA.

LE ESERCITAZIONI CONSISTONO NELLO SVOLGIMENTO DI DUE PROGETTI: UN ELABORATO PROGETTUALE RIGUARDANTE UNA TRAVE IN C.A.P. POST-TESA ED IL PROGETTO DI UN EDIFICIO IN C.A., A STRUTTURA INTELAIATA, SITO IN ZONA SISMICA. ENTRAMBI I PROGETTI SARANNO CONDOTTI IN CONFORMITA’ CON QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMATIVA ITALIANA VIGENTE (NTC 2018).

ENTRAMBI I PROGETTI SARANNO DISCUSSI IN SEDE D’ESAME E DOVRANNO ESSERE CORREDATI DA ELABORATI GRAFICI.
Verifica dell'apprendimento
LA VALUTAZIONE DEL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PREFISSATI AVVERRÀ MEDIANTE UN COLLOQUIO ORALE DELLA DURATA DI CIRCA 1 ORA, CHE CIASCUN ALLIEVO POTRÀ SOSTENERE A PARTIRE DAL TERMINE DEL CORSO.
IL VOTO CONSEGUITO DIPENDERÀ DALLA MATURITÀ ACQUISITA DALL'ALLIEVO/A, E TERRÀ CONTO DELLA QUALITÀ DELL'ESPOSIZIONE ORALE, DELLA CONOSCENZA DEI POSTULATI E DELLA LOGICA DI BASE DELLA DISCIPLINA, DELLA CAPACITÀ RISOLUTIVA DELLE PRINCIPALI QUESTIONI APPLICATIVE E DEL LIVELLO DI APPROFONDIMENTO DEGLI ELABORATI PROGETTUALI SVILUPPATI.

PER POTER SUPERARE L’ESAME (VOTO MINIMO) L’ALLIEVO/A DOVRA’ DIMOSTRARE DI SAPER EFFETTUARE IL DIMENSIONAMENTO E LE VERIFICHE (COME DA NORMATIVA VIGENTE) DI ELEMENTI STRUTTURALI IN C.A.P. E IN ACCIAIO. DOVRA’ CONOSCERE LE BASI DELLA DINAMICA STRUTTURALE E MOSTRARE UNA CONOSCENZA SUFFICIENTE RELATIVAMENTE ALLA PROGETTAZIONE IN ZONA SISMICA DI STRUTTURE INTELAIATE IN CALCESTRUZZO ARMATO.

L’ALLIEVO/A POTRA’ CONSEGUIRE IL VOTO MASSIMO AL TERMINE DI UNA BRILLANTE ESPOSIZIONE ORALE, NEL CORSO DELLA QUALE AVRA’ DIMOSTRATO DI POSSEDERE UNA CONOSCENZA MOLTO BUONA SU TUTTI GLI ARGOMENTI TRATTATI.

L’ECCELLENZA SARÀ ATTRIBUITA SOLO QUANDO L’ALLIEVO/A DIMOSTRERÀ DI POSSEDERE UNA PREPARAZIONE OTTIMA SU TUTTI GLI ARGOMENTI DEL CORSO.

IL VOTO DELL’ESAME DIPENDERA’ ANCHE DALLA QUALITA’ DEI DUE PROGETTI SVOLTI DURANTE IL CORSO E DAL MODO IN CUI L’ALLIEVO/A SAPRA’ DISCUTERNE DURANTE L’ESAME ORALE.
Testi
OLTRE AL MATERIALE DIDATTICO PREDISPOSTO DAL DOCENTE, IN PARTE DISTRIBUITO IN AULA ED IN PARTE SCARICABILE DALLA PAGINA ISTITUZIONALE (HTTPS://DOCENTI.UNISA.IT/005680/HOME), SI CONSIGLIA DI CONSULTARE I SEGUENTI TESTI DI RIFERIMENTO:

A.PER LO STUDIO DEL CALCESTRUZZO ARMATO E CALCESTRUZZO ARMATO PRECOMPRESSO:
FAELLA C., "COSTRUZIONI IN CALCESTRUZZO ARMATO NORMALE E PRECOMPRESSO" (VOL. 1A-1B), MAGGIOLI EDITORE;
COSENZA E., MANFREDI G., PECCE M.R., "STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO", HOEPLI EDITORE.

B.PER I PRINCIPI DI DINAMICA STRUTTURALE ED INGEGNERIA SISMICA:
GHERSI A., LENZA P., "EDIFICI ANTISIMICI IN CEMENTO ARMATO", DARIO FLACCOVIO EDITORE;
PILUSO V:, “TEORIA E PROGETTO DI EDIFICI IN ZONA SISMICA (ANALISI STRUTTURALE), DARIO FLACCOVIO EDITORE
RAMASCO R., "DINAMICA DELLE STRUTTURE", EDIZIONI CUEN.

C.PER GLI ELEMENTI SULLE STRUTTURE IN ACCIAIO:
BALLIO G., MAZZOLANI F.M., "STRUTTURE IN ACCIAIO", HOEPLI EDITORE.
Altre Informazioni
IL CORSO FORNISCE AGLI ALLIEVI LE NOZIONI DI BASE DELLA DINAMICA STRUTTURALE ED ILLUSTRA I FONDAMENTI DELLA PROGETTAZIONE AGLI STATI LIMITE DI EDIFICI IN C.A. IN ZONA SISMICA, DI TRAVI IN CALCESTRUZZO ARMATO PRECOMPRESSO E DI MEMBRATURE IN ACCIAIO.

LA PARTE ESERCITATIVA RIGUARDA IL PROGETTO DI: UNA TRAVE IN C.A.P. POST-TESA; DI UN EDIFICIO IN C.A. IN ZONA SISMICA CON STRUTTURA A TELAIO (PER L'ANALISI DELLE SOLLECITAZIONI DELL'EDIFICIO GLI ALLIEVI IMPARERANNO AD ADOPERARE UN SOFTWARE "AD HOC").

LO STUDENTE, AL SUPERAMENTO DELLA PROVA FINALE, SARÀ IN GRADO DI PROGETTARE STRUTTURE ISOSTATICHE ED IPERSTATICHE IN CALCESTRUZZO ARMATO, ANCHE SOLLECITATE DA AZIONI SISMICHE. INOLTRE, SAPRÀ DIMENSIONARE TRAVI IN C.A.P. (POST-TESE O PRE-TESE) E MEMBRATURE IN ACCIAIO.
Orari Lezioni

  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2024-05-06]