TEORIE POLITICHE CONTEMPORANEE

Adriano VINALE TEORIE POLITICHE CONTEMPORANEE

0322900098
DIPARTIMENTO DI STUDI POLITICI E SOCIALI
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
SOCIOLOGIA E POLITICHE PER IL TERRITORIO
2021/2022



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2011
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
960LEZIONE
Obiettivi
QUESTO INSEGNAMENTO AVRÀ IL SUO FUOCO ANALITICO SULLE TEORIE POLITICHE SECONDO-NOVECENTESCHE E DEL NUOVO MILLENNIO. UNA SECONDA PARTE DEL PERCORSO SARÀ SPECIFICAMENTE DEDICATA ALLE FILOSOFIE CRITICHE CONTEMPORANEE, A QUELLE TRAIETTORIE TEORICHE, CIOÈ, CHE HANNO COSTITUITO UNA MESSA IN DISCUSSIONE DELLE COORDINATE DI CONTESTO. L’OBIETTIVO È DI CAPIRE DOVE SI SIANO INSINUATI GLI ELEMENTI TEORICI DI DISSENSO E COME LE PRATICHE POLITICHE CHE NE SONO CONSEGUITE ABBIANO CONTRIBUITO A MODIFICARE IL PRESENTE E A MODIFICARNE I PARADIGMI.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
SI INTENDE ILLUSTRARE E FAR COMPRENDERE A STUDENTI E STUDENTESSE QUALI SIANO I PRINCIPALI SNODI DELLA RIFLESSIONE POLITICA DAL SECONDO DOPOGUERRA AD OGGI. METODOLOGICAMENTE, SI PROCEDERÀ AD UN’ANALISI DEL NEOLIBERALISMO, DELLA BIOPOLITICA, DEL CAPITALISMO COGNITIVO, DELLA SOCIETÀ DEL CONTROLLO, DELLA POST-VERITÀ.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZE E COMPRENSIONE:
STUDENTI E STUDENTESSE DOVRANNO ESSERE IN GRADO DI INTERPRETARE LE DINAMICHE POLITICHE, IN PARTICOLARE PER QUELLO CHE CONCERNE LE POLITICHE SECURITARIE, EMERGENZIALI E DI CONTROLLO, IL GOVERNO DEI VIVENTI, LA DIGITALIZZAZIONE SOCIALE E LA STRUTTURAZIONE DOCUMEDIALE DELL’ORDINE DEL DISCORSO.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
STUDENTI E LE STUDENTESSE AVRANNO A DISPOSIZIONE GLI STRUMENTI CONCETTUALI RITENUTI INDISPENSABILI AD UN’ERMENEUTICA DEL PRESENTE

ABILITÀ COMUNICATIVE:
L'APPLICAZIONE DELLE CONOSCENZE E LA CAPACITÀ DI INTERPRETARE IL PRESENTE ATTRAVERSO LA CONCETTUALITÀ POLITICA CONTEMPORANEA ANDRANNO DI PARI PASSO AD UNA ABILITÀ ESPOSITIVA, ACCOMPAGNATA DALLA CAPACITÀ DI ARTICOLARE RAGIONAMENTI TEORICO-POLITICI SOLIDI E MOTIVATI.

Prerequisiti
LA CONOSCENZA DEI PRINCIPALI AUTORI E CONCETTI DELLA STORIA DEL PENSIERO POLITICO MODERNO È ALTAMENTE CONSIGLIATA.
Contenuti
IL CORSO È DIVISO IN DUE SEZIONI, DI CIRCA 30 ORE CIASCUNA. NELLA PRIMA SONO INTRODOTTE LE TEMATICHE GENERALI DEL PENSIERO POLITICO CONTEMPORANEO. NELLA SECONDA SI AFFRONTA LO STUDIO ANALITICO DEI TESTI MONOGRAFICI DI RIFERIMENTO.
Metodi Didattici
SEBBENE LE LEZIONI FRONTALI COSTITUIRANNO LA PRINCIPALE METODICA DI INSEGNAMENTO, LARGO SPAZIO SARÀ DATO A LAVORI DI TIPO SEMINARIALE E DI GRUPPO, QUALI LA REDAZIONE DI REPORT DI RICERCA, DI ARTICOLI O DI RELAZIONI ORALI SUGLI ARGOMENTI OGGETTO DEL CORSO.
Verifica dell'apprendimento
LA VERIFICA FINALE DELL'APPRENDIMENTO AVVIENE AL TERMINE DELL'INSEGNAMENTO ATTRAVERSO UNA PROVA ORALE, DIVISA IN DUE MOMENTI. UNA PRIMA PARTE È TESA A VERIFICARE LA VISIONE D'INSIEME ACQUISITA DAGLI STUDENTI E DALLE STUDENTESSE IN RELAZIONE AL PENSIERO POLITICO CONTEMPORANEO. UNA SECONDA PARTE È DEDICATA ALL'INTERPRETAZIONE TESTUALE DELLA PARTE MONOGRAFIA, CON LA RICHIESTA DI LETTURA E COMMENTO ALL'IMPRONTA.
Testi
- CIOFFI - LUPPI - VIGORELLI - ZANETTE - BIANCHI, ARCHÉ (MONDADORI), VOLUME 3, PARTI SCELTE

- G. MADDALENA - G. GILLI, CHI HA PAURA DELLA POST-VERITÀ? (MARIETTI)

- J-F. LYOTARD, LA CONDIZIONE POST-MODERNA (FELTRINELLI)

- M. FERRARIS, POSTVERITÀ E ALTRI ENIGMI (IL MULINO)

- A. M . LORUSSO, POSTVERITÀ (LATERZA)
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-10-15]