DIRITTO PRIVATO

Antonio MUSIO DIRITTO PRIVATO

0212700001
DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI - MANAGEMENT & INNOVATION SYSTEMS
CORSO DI LAUREA
ECONOMIA E MANAGEMENT
2021/2022



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2014
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE


Obiettivi
OBIETTIVI FORMATIVI
GLI STUDENTI DOVRANNO MATURARE, ATTRAVERSO UNA INFORMAZIONE CASISTICA E GIURISPRUDENZIALE, LA CONOSCENZA COMPIUTA DI PRINCIPI E REGOLE FONDAMENTALI DEI RAPPORTI PRIVATISTICI, ACQUISENDO GLI STRUMENTI CONCETTUALI FUNZIONALI ALL’APPRENDIMENTO ANCHE DI TALUNI PROFILI INERENTI ALL’IMPRESA ED ALLE SOCIETÀ. GLI STUDENTI MATURERANNO LA CAPACITÀ DI APPLICARE LE CONOSCENZE APPRESE IN LINEA TEORICA A SITUAZIONI CONCRETE E SARANNO IN GRADO DI COMBINARLE ALLE ULTERIORI CONOSCENZE SPECIFICHE CHE ACQUISIRANNO NEL PROSEGUO DEGLI STUDI.

OBIETTIVI FORMATIVI
L’INSEGNAMENTO INTENDE FORNIRE AGLI STUDENTI GLI STRUMENTI UTILI E NECESSARI ALLA CONOSCENZA DEGLI ISTITUTI FONDAMENTALI DEL DIRITTO PRIVATO ED ALLA CONSULTAZIONE E COMPRENSIONE, NEL QUADRO DEI PRINCIPI COSTITUZIONALI, INTERNAZIONALI E COMUNITARI, DEI TESTI NORMATIVI E DEGLI ORIENTAMENTI DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI.

CONOSCENZE E COMPRENSIONE
IL CORSO MIRA AD ASSICURARE LA CONOSCENZE DELLE NOZIONI E DEI PRINCIPI FONDAMENTALI DELL’ORDINAMENTO GIURIDICO CHE REGOLA I RAPPORTI TRA PRIVATI, CON PARTICOLARE ATTENZIONE AI SOGGETTI, AI BENI, ALLE SITUAZIONI GIURIDICHE DI APPARTENENZA, ALLE SITUAZIONI DI CREDITO/DEBITO ED ALLE RELATIVE FONTI. ESSO, INOLTRE SI PROPONE DI DEFINIRE I TRATTI ESSENZIALI DELLA DISCIPLINA DELLE SUCCESSIONI MORTIS CAUSA E DEL DIRITTO DI FAMIGLIA, SPECIE PER QUANTO CONCERNE GLI ASPETTI PATRIMONIALI.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
ALL’ESITO DELLE LEZIONI GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI ANALIZZARE I RIFLESSI DELLE REGOLE GIURIDICHE IN MATERIA PRIVATISTICA SULL’AGIRE DEI SOGGETTI DELL’ORDINAMENTO.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
L’APPROCCIO METODOLOGICO PROBLEMATICO E LA PROSPETTIVA UNITARIA DELL'ORDINAMENTO GIURIDICO FORNISCONO AI DISCENTI UNA COMPIUTA CAPACITÀ CRITICA NON SOLTANTO SU QUESTIONI STRETTAMENTE PRIVATISTICHE, MA ANCHE IN RELAZIONE A PROBLEMATICHE CONNESSE AD ALTRI SETTORI DEL DIRITTO, COSÌ DA RIUSCIRE AD INQUADRARE OGNI SPECIFICO CASO OGGETTO D’INDAGINE NELL’UNITARIETÀ DEL SISTEMA.

ABILITÀ COMUNICATIVE
GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI RAPPRESENTARE E ARGOMENTARE EFFICACEMENTE AI PROPRI INTERLOCUTORI (SPECIALISTI E NO) I RISULTATI ACQUISITI QUALI L’INDIVIDUAZIONE DELLE PROBLEMATICHE GIURIDICHE ANCHE DI NATURA NON STRETTAMENTE PRIVATISTICA, LA QUALIFICAZIONE DELLE FATTISPECIE OGGETTO DI INDAGINE E IL RELATIVO INQUADRAMENTO NORMATIVO.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
LO STUDENTE, SULLA BASE DELLE CONOSCENZE ACQUISITE, SARÀ IN GRADO DI ANALIZZARE ANCHE PROBLEMATICHE GIURIDICHE NUOVE E DIVERSE RISPETTO A QUELLE AFFRONTATE NEL CORSO ED AVRÀ LA CAPACITÀ DI SVILUPPARE LE PROPRIE COMPETENZE ATTRAVERSO UN ADEGUATO METODO DI RICERCA SIA SU FONTI CARTACEE SIA SU BANCHE DATI GIURIDICHE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI ACCESSIBILI ON LINE.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
L’ORDINAMENTO GIURIDICO (5 ORE)
FONTI DEL DIRITTO; FATTO ED EFFETTO GIURIDICO; SITUAZIONI SOGGETTIVE E RAPPORTO GIURIDICO; INTERPRETAZIONE.
PERSONE FISICHE E PERSONE GIURIDICHE. SITUAZIONI GIURIDICHE (10 ORE)
SITUAZIONI ESISTENZIALI, REALI, POSSESSORIE, DI GARANZIA; PRESCRIZIONE E DECADENZA.
SITUAZIONE DI DEBITO E DI CREDITO (15 ORE)
FONTI, STRUTTURA, CARATTERI E VICENDE DELL’OBBLIGAZIONE; SPECIE TIPICHE DI OBBLIGAZIONI; MODI DI ESTINZIONE DELL’OBBLIGAZIONE.
AUTONOMIA NEGOZIALE E AUTONOMIA CONTRATTUALE (15 ORE)
ELEMENTI ESSENZIALI E REQUISITI DEL CONTRATTO; FORMAZIONE, ESECUZIONE E PATOLOGIE DEL CONTRATTO; AUTONOMIA NEGOZIALE A CONTENUTO NON PATRIMONIALE; SINGOLI CONTRATTI; PROMESSE UNILATERALI.
RESPONSABILITÀ CIVILE (5 ORE)
STRUTTURA DELL’ILLECITO E RESPONSABILITÀ SPECIALI.
FAMIGLIA E SUCCESSIONI PER CAUSA MORTE (10 ORE)
LINEAMENTI DI DIRITTO DI FAMIGLIA E DELLE SUCCESSIONI.
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO SI SVOLGE NEL II SEMESTRE DEL I ANNO E PREVEDE UN TOTALE DI 60 ORE DI LEZIONE. L’INSEGNAMENTO PREVEDE LEZIONI FRONTALI E SI ARRICCHISCE DI SEMINARI TENUTI DA ESPERTI.
Verifica dell'apprendimento
L’ESAME CONSISTE IN UN COLLOQUIO ORALE, NEL CORSO DEL QUALE LO STUDENTE DOVRÀ DIMOSTRARE DI CONOSCERE GLI STRUMENTI FONDAMENTALI DEL DIRITTO PRIVATO ED IN PARTICOLARE LE PRINCIPALI FONTI, LA STRUTTURA E LE FASI DI IMPLEMENTAZIONE DELLE TIPICHE OBBLIGAZIONI, IL CONTRATTO. EGLI INOLTRE DOVRÀ DARE PROVA DI SAPERSI AVVALERE DEI TESTI NORMATIVI DI RIFERIMENTO. IL VOTO FINALE È ATTRIBUITO IN TRENTESIMI. L’ESAME SI INTENDE SUPERATO QUANDO IL VOTO È MAGGIORE O UGUALE A 18. IL LIVELLO DI VALUTAZIONE MINIMO (18) È ATTRIBUITO QUANDO LO STUDENTE HA UNA CONOSCENZA FRAMMENTARIA DEI CONTENUTI TEORICI. IL LIVELLO MASSIMO (30) È ATTRIBUITO QUANDO LO STUDENTE DIMOSTRA UNA CONOSCENZA COMPLETA ED APPROFONDITA DEI CONTENUTI TEORICI E MOSTRA UNA NOTEVOLE CAPACITÀ DI COLLEGARE I RIFERIMENTI LEGISLATIVI AL CONTESTO DI STUDIO. LA LODE VIENE ATTRIBUITA QUANDO IL CANDIDATO DIMOSTRA SIGNIFICATIVA PADRONANZA DEI CONTENUTI TEORICI ED OPERATIVI E MOSTRA DI SAPER PRESENTARE GLI ARGOMENTI CON NOTEVOLE PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO E CAPACITÀ DI ELABORAZIONE AUTONOMA ANCHE IN CONTESTI DIVERSI DA QUELLI PROPOSTI DAL DOCENTE.
Testi
A SCELTA DELLO STUDENTE UNO DEI SEGUENTI MANUALI:
R. CALVO, A. CIATTI CAIMI, DIRITTO PRIVATO, ZANICHELLI, TORINO, 2020.
C. CICERO, ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO, MONDADORI, MILANO, 2021.
G. IUDICA, P. ZATTI, LINGUAGGIO E REGOLE DEL DIRITTO PRIVATO, PADOVA, 2020.
M. PARADISO, CORSO DI DIRITTO PRIVATO, TORINO, 2020
P. PERLINGIERI, ISTITUZIONI DI DIRITTO CIVILE, ESI, NAPOLI, 2020.
M. ROPPO, DIRITTO PRIVATO. LINEE ESSENZIALI, GIAPPICHELLI, TORINO, 2020.
TESTI DI CONSULTAZIONE E APPROFONDIMENTO:
CODICE CIVILE ANNOTATO, A CURA DI R. PUCELLA, GIAPPICHELLI, TORINO, 2021
A. NICOLUSSI, LE OBBLIGAZIONI, CEDAM, PADOVA, 2021.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-11-30]