DIRITTO COMMERCIALE

Alessio DI AMATO DIRITTO COMMERCIALE

0212100009
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA
ECONOMIA AZIENDALE
2014/2015

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2011
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE


Obiettivi
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
GLI STUDENTI SVILUPPERANNO UNA CAPACITÀ DI UTILIZZO CONSAPEVOLE DELLE TECNICHE ERMENEUTICHE E DI ANALISI CRITICA DELLA DISCIPLINA DEL DIRITTO COMMERCIALE, NELLE SUE DIVERSE ARTICOLAZIONI. IN TAL MODO ACQUISIRANNO STRUMENTI CONCETTUALI ADEGUATI PER AFFRONTARE UNA REALTÀ ECONOMICA – GIURIDICA IN COSTANTE EVOLUZIONE.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE ATTRAVERSO LO STUDIO DELLA MATERIA, GLI STUDENTI POTRANNO AFFINARE LA PROPRIA SENSIBILITÀ VERSO LE PROBLEMATICHE GIURIDICHE SOTTESE ALL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ D'IMPRESA, E SVILUPPARE STRUMENTI COGNITIVI PER L’INDIVIDUAZIONE DELLE SOLUZIONI PIÙ EFFICIENTI.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO
GLI STUDENTI IN VIRTÙ DELL’APPROCCIO METODOLOGICO PROBLEMATICO ACQUISITO AVRANNO MATURATO UNA CAPACITÀ CRITICA INDIVIDUALE E SARANNO IN GRADO COSÌ DI ASSICURARE CHE L’ATTIVITÀ D’IMPRESA SIA, IN OGNI SUA FASE, SVOLTA IN CONFORMITÀ CON LA DISCIPLINA VIGENTE.
ABILITÀ COMUNICATIVE
GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI PRESENTARE E COMUNICARE EFFICACEMENTE ALL’INTERNO DELL’AZIENDA I RISULTATI DEL LORO LAVORO (PERFORMANCE, REPORTING, ANALISI DOCUMENTALE, ECC.); ARGOMENTARE LE LORO POSIZIONI E DI COMUNICARE, IN MODO CHIARO ED EFFICACE, CON IL RESPONSABILE DELLA FUNZIONE AMMINISTRATIVA.
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
LO STUDENTE, SULLA BASE DELLA CONOSCENZA MATURATA DEGLI ISTITUTI, SARÀ IN GRADO DI ANALIZZARE E CORRETTAMENTE AFFRONTARE GLI ETEROGENEI ACCADIMENTI CHE CARATTERIZZERANNO L'ATTIVITÀ D'IMPRESA. I DISCENTI AVRANNO ALTRESÌ LA CAPACITÀ DI SVILUPPARE E APPROFONDIRE LE LORO COMPETENZE, TRAMITE LA CONSULTAZIONE DI MATERIALE DIDATTICO DI DIVERSA NATURA, COME LE BANCHE DATI GIURIDICHE.
Prerequisiti
DIRITTO PRIVATO (OBBLIGATORIA); RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA (CONSIGLIATA).
Contenuti
NOZIONI INTRODUTTIVE;INTRODUZIONE STORICA DELLA CATEGORIA DEL DIRITTO COMMERCIALE;IMPRESA;AZIENDA;SEGNI DISTINTIVI;INVENZIONI INDUSTRIALI;CONCORRENZA SLEALE;DISCIPLINA ANTITRUST;NOZIONE DI SOCIETÀ;CAPITALE SOCIALE;CONFERIMENTI;SOCIETÀ SEMPLICE;SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO;SOCIETÀ IN ACCOMANDITA SEMPLICE;SOCIETÀ PER AZIONI;COSTITUZIONE;CONFERIMENTI;PATTI PARASOCIALI;PATRIMONI DESTINATI;AZIONI E OPERAZIONI SULLE PROPRIE AZIONI;PARTECIPAZIONI RILEVANTI;GRUPPI DI SOCIETÀ;ASSEMBLEA;AMMINISTRAZIONE;CONTROLLI;BILANCIO;MODIFICAZIONI DELLO STATUTO;RECESSO;OPERAZIONI SUL CAPITALE SOCIALE;OBBLIGAZIONI;SOCIETÀ PER AZIONI QUOTATA;SOCIETÀ IN ACCOMANDITA PER AZIONI;SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA;SOCIETÀ COOPERATIVE E MUTUE ASSICURATRICI;SCIOGLIMENTO;TRASFORMAZIONE;FUSIONE E SCISSIONE;SOCIETÀ EUROPEA E COOPERATIVA EUROPEA;PROCEDURE CONCORSUALI
;TITOLI DI CREDITO;CONTRATTI BANCARI;CONTRATTI RELATIVI ALLA PRESTAZIONE DEI SERVIZI D’INVESTIMENTO;CONTRATTO DI ASSICURAZIONE.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, SEMINARI, ESERCITAZIONI, DISCUSSIONI IN AULA, PROBLEM SOLVING INDIVIDUALI.
Verifica dell'apprendimento
L’ESAME PREVEDE LO SVOLGIMENTO DI UNA PRIMA PROVA SCRITTA INTERCORSO, INTORNO ALLA METÀ DEL SEMESTRE, DI UNA EVENTUALE SECONDA PROVA SCRITTA AL TERMINE DEL CORSO E DI UNA PROVA FINALE ORALE. PER I NON FREQUENTANTI LA VALUTAZIONE AVVERRÀ MEDIANTE UNA UNICA PROVA ORALE.
Testi
.F. CAMPOBASSO, MANUALE DI DIRITTO COMMERCIALE, UTET, ULT. ED.;
AA.VV.,ISTITUZIONI DI DIRITTO COMMERCIALE, BUONOCORE, GAPPICHELLI, ULT. ED.;
A. GRAZIANI, G. MINERVINI E U. BELVISO, MANUALE DI DIRITTO COMMERCIALE, CEDAM,ULT. ED.
E’ INOLTRE NECESSARIA LA CONSULTAZIONE DEL CODICE CIVILE E DELLE LEGGI SPECIALI NEL TESTO VIGENTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]