TRADE AND INTERNATIONAL FIRM DEVELOPMENT

Anna Maria FERRAGINA TRADE AND INTERNATIONAL FIRM DEVELOPMENT

0222210019
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
ECONOMIA
2019/2020

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2018
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
Obiettivi
IL CORSO (EROGATO IN INGLESE) È FINALIZZATO A FORNIRE GLI STRUMENTI ANALITICI ESSENZIALI PER ESAMINARE TEMI SPECIFICI DI ECONOMIA INTERNAZIONALE E DI INTEGRAZIONE ECONOMICA REALE. IL PROGRAMMA È UNA COMBINAZIONE DELL’ANALISI DELLA TEORIA DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE E DI SPECIFICI CASI DI STUDIO IN UNA CORNICE ANALITICA CHE ESALTA I LEGAMI FRA COMMERCIO INTERNAZIONALE, MOBILITÀ DEI FATTORI E POLITICHE. I CASI DI STUDIO E L’ANALISI APPLICATA FORNISCONO UN QUADRO DELLA LETTERATURA PIÙ RECENTE SUL TEMA DELL’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE TRATTANDO COME CASI DI STUDIO IN PARTICOLARE L'EUROPA E L’ITALIA.


CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

CONOSCENZA DELLE TEORIE MICRO- E MACROECONOMICHE DEL COMMERCIO, DELLE TEORIE SULLE AREE DI INTEGRAZIONE REGIONALE, DELLA MOBILITÀ DEI FATTORI, DELLA LOCALIZZAZIONE DELLE IMPRESE E DELLA CONCORRENZA.
COMPRENSIONE DEL PROCESSO DI INTEGRAZIONE INTERNAZIONALE REALE DEI MERCATI, DELLE FORME DI SCAMBIO LEGATE AD OUTSOURCING E OFFSHORING, DELLE IMPRESE MULTINAZIONALI, DELL’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
APPLICAZIONE DELLE TEORIE SULL'INTEGRAZIONE COMMERCIALE E PRODUTTIVA PER L'ANALISI DELLA SITUAZIONE ATTUALE / PROSPETTIVA FUTURA DEI PROCESSI DI INTEGRAZIONE INTERNAZIONALE.
CAPACITÀ DI DISCUTERE E VALUTARE PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE, DI CAMBIAMENTO DELLA DIVISIONE DEL LAVORO A LIVELLO INTERNAZIONALE E DI INTEGRAZIONE DELLE ECONOMIE NELLA CATENA GLOBALE DEL VALORE.
CAPACITÀ DI ACQUISIRE AUTONOMAMENTE E VALUTARE SELETTIVAMENTE LE INFORMAZIONI RELATIVE ALLE POLITICHE DI SOSTEGNO A SVILUPPO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DEI SISTEMI PRODUTTIVI.
Prerequisiti
SONO DA CONSIDERARSI INDISPENSABILI SOLIDE CONOSCENZE DI MICROECONOMIA, ECONOMIA INTERNAZIONALE E STATISTICA. E’ RICHIESTA UNA BUONA CONOSCENZA DELL’INGLESE IN QUANTO LA MAGGIOR PARTE DEL MATERIALE DI STUDIO È IN INGLESE.
Contenuti
MODULO 1

IL MODULO 1 RIGUARDA I SEGUENTI TEMI: NEW TRADE THEORIES (NTT) A NEW NEW TT (NNTT); MODELLI GRAVITAZIONALI; ETEROGENEITÀ DELLE IMPRESE E INTERNAZIONALIZZAZIONE; FRAMMENTAZIONE INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE E CATENE GLOBALI DEL VALORE; DETERMINANTI DELLA PRODUZIONE INTERNAZIONALE E LOCALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ESTERE; EFFETTI DEGLI INVESTIMENTI ESTERI SUL PAESE D'ORIGINE E SUL PAESE OSPITE; POLITICHE PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE E ATTRAZIONE DI INVESTIMENTI ESTERI; GEOGRAFIA ECONOMICA, AGGLOMERAZIONE SPAZIALE E IDE.

MODULO 2

IL MODULO 2 CONSISTE NELLO SVOLGIMENTO DI SEMINARI SU TEMI RILEVANTI NEL DIBATTITO TEORICO E POLITICO INTERNAZIONALE: 1) GLOBALIZATION, GLOBAL VALUE CHAINS; 2) FIRM HETEROGENEITY; 3) FDI AND THE ROLE OF MNES.
4) GLOBALISATION AND MIGRATION FLOWS; 5) TRADE AND INNOVATION; 6) FDI AND AGGLOMERATION ECONOMIES. 7) THE ITALIAN INDUSTRIAL SYSTEM BETWEEN GLOBALIZATION AND CRISIS.

Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI /TESINA/SEMINARI
LEZIONI: ANALISI DEI MODELLI ANCHE CON L’AUSILIO DI SLIDES APPLICAZIONI E STUDI DI CASO
SEMINARI: DISCUSSIONE CON LA PARTECIPAZIONE ATTIVA DEGLI STUDENTI.
TESINE INDIVIDUALI E PRESENTAZIONI
ESAME ORALE FINALE
LECTURES – N° 40 HOURS
SEMINARS AND LAB – N° 20 HOURS


LA FREQUENZA PUR NON ESSENDO OBBLIGATORIA È FORTEMENTE RACCOMANDATA.
Verifica dell'apprendimento
LA VALUTAZIONE SI BASA SU UN ESAME ORALE ALLA FINE DEL CORSO, UNA PRESENTAZIONE DURANTE IL CORSO E LO SVOLGIMENTO DI UNA TESINA SU UN TEMA SPECIFICO SCELTO SULLA BASE DI UNA READING LIST CHE VIENE FORNITA ALL'INIZIO DEL CORSO. IL MATERIALE AGGIUNTIVO VIENE FORNITO AGLI STUDENTI DURANTE IL CORSO.
LA PROVA ORALE SARÀ VOLTA ALLA VERIFICA DELLE CONOSCENZE MATURATE DELLA DISCIPLINA, DELL'ACQUISIZIONE DEGLI STRUMENTI METODOLOGICI E TEORICI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA, E DELLA ABILITÀ DI UTILIZZARLI PER L'ANALISI DI CASI E POLICIES STUDIATI, CON UN’ANALISI CRITICA E UNA BUONA CAPACITÀ ESPOSITIVA. LA TESINA SOSTITUISCE LO STUDIO DEL MATERIALE INDICATO NEL PUNTO 2 CON L’APPROFONDIMENTO DI UN TEMA O DI UNO STUDIO DI CASO, SCELTO DA UNA LISTA INDICATA DAL DOCENTE ALL’INIZIO DEL CORSO E CONCORDATO CON IL DOCENTE E FINALIZZATO ALLA REDAZIONE SCRITTA E DISCUSSIONE IN AULA DI UNA TESINA.
PROVE DI VERIFICA INTERMEDIE: SEMINARIO E TESINA PROPEDEUTICI ALLA PROVA ORALE.
Testi
REQUIRED TEXTBOOK MATERIAL:

•FEENSTRA, R.C., A. M. TAYLOR, INTERNATIONAL TRADE (INGLESE), MIT PRESS, 2017, CHAPTERS 5-7.
•KRUGMAN P.R., OBSTFELD M., AND M.J. MELITZ INTERNATIONAL TRADE THEORY AND POLICY, NINTH EDITION, PEARSON/ADDISON WESLEY, BOSTON, 2012, CHAPTER 8.
•BARBA NAVARETTI, G., A. VENABLES, MULTINATIONAL FIRMS IN THE WORLD ECONOMY, PRINCETON UNIVERSITY PRESS, 2004, CHAPTERS 1-7.

LIST OF READINGS:
TRADE, FDI AND GLOBAL VALUE CHAINS: THEORY
•TOSHIHIRO OKUBO & RICHARD BALDWIN, 2019. "GVC JOURNEYS: INDUSTRIALISATION AND DEINDUSTRIALISATION IN THE AGE OF THE SECOND UNBUNDLING," KEIO-IES DISCUSSION PAPER SERIES 2019-003, INSTITUTE FOR ECONOMICS STUDIES, KEIO UNIVERSITY.
•RICHARD BALDWIN & JAVIER LOPEZ-GONZALEZ, 2013. "SUPPLY-CHAIN TRADE: A PORTRAIT OF GLOBAL PATTERNS AND SEVERAL TESTABLE HYPOTHESES," NBER WORKING PAPERS 18957, NATIONAL BUREAU OF ECONOMIC RESEARCH, INC.

•GENE M GROSSMAN, ESTEBAN ROSSI-HANSBERG. (2009) TRADING TASKS: A SIMPLE THEORY OF OFFSHORING. AMERICAN ECONOMIC REVIEW 98, 5, 1978-1997.
•GROSSMAN, G. AND ROSSI-HANSBERG, E. (2006), “THE RISE OF OFFSHORING: IT IS NOT WINE FOR CLOTH ANYMORE”, PAPER PRESENTED AT KANSAS FED’S JACKSON HOLE CONFERENCE FOR CENTRAL BANKERS, HTTP:/WWW.KC.FRB.ORG/
TRADE, FDI AND GLOBAL VALUE CHAINS: EVIDENCE
•RITA CAPPARIELLO & ALBERTO FELETTIGH & JOÃO AMADOR & ROBERT STEHRE & GIACOMO ODDO & STEFANO FEDERICO & ALESSANDRO BORIN & MICHELE MANCINI & SARA FORMAI & FILIPPO VERGARA CAFFARELLI & LUCA CHERUBINI & , 2016. "GLOBAL VALUE CHAINS: NEW EVIDENCE AND IMPLICATIONS," WORKSHOP AND CONFERENCES 21, BANK OF ITALY, ECONOMIC RESEARCH AND INTERNATIONAL RELATIONS AREA.
•RICCARDO CRISTADORO & STEFANO FEDERICO, 2015. "THE INTERNATIONALIZATION OF THE ITALIAN PRODUCTIVE SYSTEM," QUESTIONI DI ECONOMIA E FINANZA (OCCASIONAL PAPERS) 260, BANK OF ITALY, ECONOMIC RESEARCH AND INTERNATIONAL RELATIONS AREA.
•MATTEO BUGAMELLI ET AL., 2018. "BACK ON TRACK? A MACRO–MICRO NARRATIVE OF ITALIAN EXPORTS," ITALIAN ECONOMIC JOURNAL: A CONTINUATION OF RIVISTA ITALIANA DEGLI ECONOMISTI AND GIORNALE DEGLI ECONOMISTI, SPRINGER;SOCIETÀ ITALIANA DEGLI ECONOMISTI (ITALIAN ECONOMIC ASSOCIATION), VOL. 4(1), PAGES 1-31, MARCH.
•ANNA GIUNTA & ANNAMARIA NIFO & DOMENICO SCALERA, 2012. "SUBCONTRACTING IN ITALIAN INDUSTRY: LABOUR DIVISION, FIRM GROWTH AND THE NORTH--SOUTH DIVIDE," REGIONAL STUDIES, TAYLOR & FRANCIS JOURNALS, VOL. 46(8), PAGES 1067-1083, DECEMBER.
•VALERIA GATTAI (2015). "FOREIGN EXPOSURE AND HETEROGENEOUS PERFORMANCE OF ITALIAN FIRMS: A SURVEY OF THE EMPIRICAL LITERATURE (1992-2014)," WORKING PAPERS 300, UNIVERSITY OF MILANO-BICOCCA, DEPARTMENT OF ECONOMICS, REVISED APR 2015
•MAYER T., OTTAVIANO G., (2007) “THE HAPPY FEW: NEW FACTS ON THE EUROPEAN FIRMS”, BLUEPRINT 3, BRUEGEL.
•ALTOMONTE, CARLO, AQUILANTE, TOMMASO, BÉKÉS, GÁBOR AND OTTAVIANO, GIANMARCO I. P. (2013) INTERNATIONALIZATION AND INNOVATION OF FIRMS: EVIDENCE AND POLICY. ECONOMIC POLICY, 28 (76). PP. 663-700. ISSN 0266-4658 DOI: 10.1111/1468-0327.12020.
•JONATHAN JONES (2016), AGGLOMERATION ECONOMIES AND THE LOCATION OF FOREIGN DIRECT INVESTMENT: A META-ANALYSIS, JOURNAL OF REGIONAL SCIENCE, DOI: 10.1111/JORS.12335.
GLOBALITAZION AND MIGRATION FLOWS:
•KEVIN O' ROURKE "THE ERA OF FREE MIGRATION: LESSONS FOR TODAY" HTTP://WWW.TCD.IE/ECONOMICS/TEP/2003_PAPERS/TEPNO15KOR23.PDF
•SIMON COMMANDER ET AL.: "THE BRAIN DRAIN: CURSE OR BOON?"FTP://REPEC.IZA.ORG/REPEC/DISCUSSIONPAPER/DP809.PDF
•BARRY CHISWICK AND TIM HATTON:"INTERNATIONAL MIGRATION AND THE INTEGRATION OF LABOR MARKETS", FTP://REPEC.IZA.ORG/REPEC/DISCUSSIONPAPER/DP559.PDF
•MAURICE SCHIFF: "BRAIN GAIN: CLAIMS ABOUT ITS SIZE AND IMPACT ON WELFARE AND GROWTH ARE GREATLY EXAGGERATED",FTP://REPEC.IZA.ORG/REPEC/DISCUSSIONPAPER/DP1599.PDF
Altre Informazioni
IL CORSO SARÀ SVOLTO IN INGLESE CON SLIDE, TESTI E READING LIST IN INGLESE.

MATERIALI DIDATTICI DI SUPPORTO SARANNO RESI DISPONIBILE ON-LINE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-02-19]