LETTERATURA ITALIANA

Irene CHIRICO LETTERATURA ITALIANA

4461000043
DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE, FILOSOFICHE E DELLA FORMAZIONE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 5 ANNI
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
2018/2019

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2016
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
848LEZIONE
Obiettivi
CONOSCERE LE POTENZIALITÀ FORMATIVE DELLA LETTERATURA, ESSERE IN GRADO DI INTERPRETARE, ANALIZZARE E COMMENTARE I TESTI LETTERARI ED AVERE ABITUDINE ALLA LETTURA, COME FORMAZIONE CONTINUA DELLA PERSONA.
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
-ACQUISIRE I FONDAMENTI DELLA STORIA LETTERARIA ITALIANA ATTRAVERSO UNO STUDIO APPROFONDITO DI AUTORI E TESTI PIÙ SIGNIFICATIVI DELLA NOSTRA TRADIZIONE LETTERARIA, FAVORENDO LA CAPACITÀ DI ELABORARE, NEL MODO PIÙ ADEGUATO AL LIVELLO SCOLASTICO CUI SARÀ DESTINATO, I CONTENUTI DELLA DISCIPLINA.
-FAVORIRE IL POSSESSO DI UNA SOLIDA CONOSCENZA DELLA DISCIPLINA, MA SEMPRE IN FUNZIONE DI UNA IPOTESI DI PROGETTAZIONE ALL'INTERNO DI UN PERCORSO EDUCATIVO E DIDATTICO.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
-CONOSCENZA E COMPRENSIONE DEI PRINCIPALI METODI PER UNO STUDIO IL PIÙ POSSIBILE CORRETTO E PROFICUO (BIBLIOGRAFIE, CATALOGHI, INDICI, BANCHE DATI, ECC.), CON L'AUSILIO ANCHE DEGLI STRUMENTI PIÙ ADEGUATI AL PERCORSO DI STUDIO SCELTO;
-CAPACITÀ DI COMPRENSIONE DEI PRINCIPALI NODI STORICO-CRITICI INERENTI AD AUTORI E TEMI DELLA NOSTRA TRADIZIONE LETTERARIA;
-CAPACITÀ DI LEGGERE E INTERPRETARE CRITICAMENTE DATI E PROBLEMATICHE INERENTI ALLA DISCIPLINA, E DI RIFLETTERE SU TEMI E QUESTIONI PRINCIPALI, FAVORENDO ANCHE AUTONOME CAPACITÀ DI GIUDIZIO.
Prerequisiti
CONOSCENZE STORICO-LETTERARIE ACQUISITE NELLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO. ELEMENTARI CAPACITÀ DI ANALISI E DI SINTESI DI UN TESTO LETTERARIO.
Contenuti
PERCORSI DELLA NARRAZIONE TRA OTTOCENTO E NOVECENTO: IL CORSO INTENDE ILLUSTRARE ALCUNI MOMENTI SALIENTI DELLA STORIA LETTERARIA ITALIANA DEI SECOLI XIX E XX ATTRAVERSO LA PRESENTAZIONE DI AUTORI (FOSCOLO, MANZONI, LEOPARDI, NIEVO, CARDUCCI, VERGA, D’ANNUNZIO, PASCOLI, UNGARETTI, TOZZI, PIRANDELLO, SVEVO, MORAVIA, MORANTE, CALVINO) E OPERE SIGNIFICATIVE, SOPRATTUTTO QUELLE NARRATIVE IN PROSA, EVIDENZIANDO, CON ATTENZIONE ALL’EVOLUZIONE DEI GENERI LETTERARI, IL PASSAGGIO DAI MODULI DELLA NARRATIVA DELL’OTTOCENTO A QUELLI DELLA NARRATIVA DEL NOVECENTO E I LEGAMI DI QUESTA CON I TESTI DELLA COEVA POESIA.
TESTI: FOSCOLO: ULTIME LETTERE DI JACOPO ORTIS (PARTE PRIMA, AL LETTORE; LETTERA DELL’11 OTTOBRE 1797; LETTERA DEL 15 MAGGIO 1798, LETTERA DEL 4 DICEMBRE 1799); MANZONI, I PROMESSI SPOSI (CAPP. IX-X); LEOPARDI, L’INFINITO; CARDUCCI, PIANTO ANTICO; VERGA, MASTRO DON GESUALDO (PARTE QUARTA); PIRANDELLO, UNA NOVELLA A SCELTA; D’ANNUNZIO, IL PIACERE, CAP: I; MORAVIA, GLI INDIFFERENTI (CAPITOLO XIV); CALVINO, IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI IN ITINERE.
Verifica dell'apprendimento
LA VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO È COSTITUITA DA UN COLLOQUIO FINALE DIRETTO AD ACCERTARE L'ACQUISIZIONE DA PARTE DELLO STUDENTE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI NEL CORSO DELLE LEZIONI. NELLA VALUTAZIONE SI TERRÀ CONTO NELL'ORDINE: DELLA PERTINENZA DELLE RISPOSTE, DELLA PROPRIETÀ E DELLA CORRETTEZZA LINGUISTICA, DELLA CAPACITÀ DI ELABORAZIONE AUTONOMA DEL DISCORSO.
Testi
LETTERATURA ITALIANA, A CURA DI A. BATTISTINI, IL MULINO, BOLOGNA 2014, VOL. II.
IRENE CHIRICO, FIGURE FINITE E INFINITE STORIE: I TAROCCHI TRA IMMAGINE E RACCONTO IN CALVINO, IN “CRITICA LETTERARIA, N.173,2016, PP.787-808
L. REINA, PERCORSI DEL ROMANZO TRA OTTOCENTO E NOVECENTO, LEPISMA, ROMA 2012
LE EDIZIONI DEI TESTI INDICATI SONO A SCELTA DELLO STUDENTE
Altre Informazioni
NESSUNA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-10-21]