POLITICA ECONOMICA

Marco Maria SORGE POLITICA ECONOMICA

0212400029
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA
ECONOMIA E COMMERCIO
2023/2024

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2016
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
AppelloData
POLITICA ECONOMICA02/04/2024 - 10:30
POLITICA ECONOMICA03/06/2024 - 09:00
POLITICA ECONOMICA01/07/2024 - 09:30
POLITICA ECONOMICA02/09/2024 - 09:30
Obiettivi
CONOSCENZE E COMPRENSIONE

L'OBIETTIVO PRINCIPALE DELL'INSEGNAMENTO CONSISTE NEL FORNIRE AGLI STUDENTI BASI CONCETTUALI, STRUMENTI METODOLOGICI E COMPETENZE NECESSARI ALLA COMPRENSIONE E INTERPRETAZIONE CRITICA DELLA NATURA E DELLA GESTIONE DELLA POLITICA ECONOMICA, ATTRAVERSO LO STUDIO DEGLI INTERVENTI IN ECONOMIA DA PARTE DI SOGGETTI PUBBLICI PREPOSTI ALLE POLITICHE DI CARATTERE MICRO- E MACROECONOMICO (E.G. POLITICHE FISCALI E MONETARIE, POLITICHE DI REDISTRIBUZIONE), E DELLE PROBLEMATICHE A ESSE CONNESSE (E.G. SOSTENIBILITÀ DEL WELFARE STATE). PARTICOLARE ATTENZIONE È RISERVATA ALL'INVESTIGAZIONE MODELLISTICA DI OBIETTIVI E STRUMENTI DELLA POLITICA ECONOMICA, DA UN LATO, E DELLE CONTROPARTI EMPIRICHE OSSERVATE NEL MONDO REALE, DALL'ALTRO.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZE E COMPRENSIONE

AL TERMINE DEL CORSO, GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI ANALIZZARE, RAPPRESENTARE IN FORMA SINTETICA E INTERPRETARE FORME E MODI DELLA POLITICA ECONOMICA CONTEMPORANEA. AVRANNO ALTRESI' ACQUISITO UNA STRUMENTAZIONE ANALITICA E UNA PROPENSIONE AL RAGIONAMENTO FORMALE ATTE AD INVESTIGARE FENOMENI MICRO E MACROECONOMICI DI CRUCIALE IMPORTANZA (E.G. INEGUAGLIANZA DI REDDITO E RICCHEZZA).

AUTONOMIA DI GIUDIZIO

GLI STUDENTI SONO STIMOLATI A INDIVIDUARE I METODI PIU' IDONEI PER AFFRONTARE I PROBLEMI RELATIVI AL FUNZIONAMENTO DELLE ISTITUZIONI PREPOSTE AL DISEGNO DELLA POLITICA ECONOMICA.

ABILITÀ COMUNICATIVE

GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI FORMULARE ED ESPORRE, SIA IN FORMA SCRITTA SIA IN FORMA ORALE, LE ANALISI RELATIVE AL RUOLO E ALLE FUNZIONI DELLE ISTITUZIONI DI POLITICA ECONOMICA.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO

GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI APPLICARE I METODI E GLI STRUMENTI ACQUISITI DURANTE IL CORSO PER ANALIZZARE E RISOLVERE PROBLEMI DECISIONALI RELATIVI AL DISEGNO E ALLA GESTIONE DELLA POLITICA ECONOMICA.

Prerequisiti
UTIILI: CONOSCENZE DI ELEMENTI DI ANALISI MATEMATICA (E.G. CALCOLO DIFFERENZIALE), MICROECONOMIA (E.G. ANALISI DELLE PREFERENZE, STRUTTURE DI MERCATO) E MACROECONOMIA (E.G. MODELLI DI DETERMINAZIONE DELL'INFLAZIONE). E' INDISPENSABILE AVER SOSTENUTO IN PRECEDENZA GLI ESAMI DI MICROECONOMIA E MACROECONOMIA (PROPEDEUTICITA' PIANO DI STUDI).
Contenuti
LA POLITICA ECONOMICA E I SUOI OBIETTIVI (LA TEORIA NORMATIVA DELLA POLITICA ECONOMICA; I FONDAMENTI DELL'ECONOMIA DEL BENESSERE; GLI OBIETTIVI MICRO- E MACROECONOMICI) - 8H LEZIONE + 4H ESERCITAZIONE.

LE POLITICHE MICROECONOMICHE A CORREZIONE DEI FALLIMENTI DEL MERCATO (LE ESTERNALITÀ; I BENI PUBBLICI; LE ASIMMETRIE INFORMATIVE) - 12H LEZIONE + 6H ESERCITAZIONE.

LE POLITICHE MACROECONOMICHE (I REGIMI DI DISEQUILIBRIO MACROECONOMICO; I MODELLI DI BASE PER L’ANALISI MACROECONOMICA; LA POLITICA FISCALE; LA MONETA E LA POLITICA MONETARIA; L'INFLAZIONE E LE POLITICHE ANTI-INFLAZIONISTICHE; LA CURVA DI PHILLIPS E LE POLITICHE DEL LAVORO) - 20H LEZIONE + 10H ESERCITAZIONE.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, SEMINARI, ESERCITAZIONI CON SIMULATORI DEI PRINCIPALI MODELLI OGGETTO DI STUDIO. L’INSEGNAMENTO PREVEDE 60 ORE DI DIDATTICA (10 CFU). IN PARTICOLARE, SONO PREVISTE 50 ORE DI LEZIONE IN AULA SU TUTTI GLI ARGOMENTI DEL CORSO E 10 ORE DI SEMINARI ED ESERCITAZIONI DI APPROFONDIMENTO SU SPECIFICI ARGOMENTI.
Verifica dell'apprendimento
LA VERIFICA PREVEDE UNA PROVA SCRITTA SUPERATA LA QUALE LO STUDENTE POTRÀ SOSTENERE LA PROVA ORALE.
LA PROVA SCRITTA, DELLA DURATA DI 60 MINUTI, CONSISTE IN TRE (3) ESERCIZI RIGUARDANTI GLI ARGOMENTI DEL CORSO. LA PROVA HA LO SCOPO DI VERIFICARE: LA CAPACITÀ DI COMPRENSIONE DELLE PROBLEMATICHE PROPOSTE DURANTE IL CORSO, LA CAPACITÀ DI APPLICARE CORRETTAMENTE LE CONOSCENZE TEORICHE, L'ABILITÀ DI FORMULARE L'APPROCCIO APPROPRIATO PER LA SOLUZIONE DEI PROBLEMI PROPOSTI, L'ABILITÀ DI COMUNICARE IN MODO EFFICACE E PERTINENTE IN FORMA SCRITTA. DURANTE LA PROVA NON È CONSENTITO CONSULTARE TESTI O UTILIZZARE PC O SMART PHONE; È CONSENTITO UTILIZZARE LA CALCOLATRICE. GLI STUDENTI CHE OTTENGONO NELLA PROVA UN PUNTEGGIO DI ALMENO 18/30 SONO AMMESSI ALL'ORALE. LA PROVA ORALE È FINALIZZATA AD ACCERTARE: IL LIVELLO DI CONOSCENZA DEI CONTENUTI TEORICI E APPLICATIVI, IL LIVELLO DI COMPETENZA RAGGIUNTA NELLA ESPOSIZIONE. IL VOTO FINALE È LA MEDIA ARITMETICA DELLE DUE PROVE. IL VOTO MINIMO PER IL SUPERAMENTO DELL’ESAME È 18/30.
Testi
ROBERTO CELLINI, POLITICA ECONOMICA. INTRODUZIONE AI MODELLI FORMALI (SECONDA EDIZIONE). MCGRAW-HILL, 2011
Altre Informazioni
INFORMAZIONI AGGIORNATE RELATIVE AL CORSO SONO PUBBLICATE SULLA PAGINA WEB DEL DOCENTE.
Orari Lezioni

  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2024-02-29]