Progetti

ANNA PAPACCIO Progetti

SUBJECTIVE WELL BEING AND MULTIDIMENSIONAL DEPRIVATIONS IN EUROPE

In questo progetto di ricerca si vuole analizzare il processo attraverso il quale gli individui definiscono il loro livello di benessere soggettivo, generalmente ottenuto attraverso domande del tipo: quanto sei felice? qual è il livello di qualità della tua vita? Il progetto si articola in tre fasi. Durante la prima fase varranno calcolati gli indici di deprivazione multidimensionale. Si definiscono sei dimensioni di deprivazione (Lavoro, Salute, Famiglia, Standard di vita, Vita sociale e Salute) ognuna delle quali riporta un certo numero di componenti. Ad esempio nella dimensione Lavoro si controllerà se l'individuo è disoccupato, che durata di disoccupazione ha, se ha mai avuto un lavoro etc. Allo stesso tempo verranno definiti 24 gruppi di individui divisi per sesso, età (4 classi) e istruzione (3 classi). L'indice di deprivazione multidimensionale verrà calcolato con la procedura del conteggio, aggregando cioè tutti le deprivazioni di ognuna delle sei dimensioni. Un soggetto verrà definito deprivato se in ognuna delle dimensioni ha un valore dell'indice al di sopra della mediana del suo gruppo di riferimento. Nella seconda fase del progetto si analizzano le relazioni tra queste dimensioni di deprivazione e il benessere soggettivo. L'analisi verrà effettuata con un ordered probit nel quale il benessere soggettivo viene regredito su variabili socio demografiche (quali età, sesso, istruzione, stato civile, salute) sulle dimensioni di deprivazione definite precedentemente ed inifine su variabili che identificano la personalità (in particolare ottimismo, autostima e depressione). Dalla stima, cosi' effettuata, si calcoleranno i residui che vengono interpretati, in questo progetto, come una misura dell'attitudine individuale(non osservata) alla felicità. Nella terza ed ultima fase del progetto si cercherà di analizzare le determinanti di questa attitudine. Si cercherà di investigare se l'attitudine soggettiva alla felicità, varia per genere, livello diistruzione o è invece un indicatore di cultura o ancora una proxy del tipo di welfare state. L'analisi sarà effettuata con l'European Quality of Life Survey (EQLS), un'indagine effettuata nel 2007 e nel 2011 che permette di analizzare le differenze tra 30 paesi Europei. Bibligrafia: *Aaberge R., Brandolini A. (2015) Multidimensional Poverty And Inequality. by A.B. Atkinson and F. Bourguignon (eds) Handbook of Income Distribution, Vol. 2A, (pp. 141-216), Elsevier, Amsterdam. *Andrews, F. M., Robinson, John P. (1991). Measures of Subjective Well-Being. In Robinson, J. P., Shaver, P. R., Wrightsman, L. S. (1999) Measures of Personality and Social Psychological, (pp. 61-114). San Diego, CA: Academic Press. *EQLS (2014). European Foundation for the Improvement of Living and Working Conditions, European Quality of Life Survey Integrated Data File, 2003-2012 [computer file]. 2nd Edition. Colchester, Essex: UK Data Archive [distributor], January 2014. SN: 7348 , http://dx.doi.org/10.5255/UKDA-SN-7348-2. *Festinger, L. (1954). A theory of social comparison processes. Human Relations, 7(2), 117-140.

StrutturaDipartimento di Scienze Economiche e Statistiche/DISES
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo2.180,00 euro
Periodo29 Luglio 2016 - 20 Settembre 2018
Proroga20 settembre 2019
Gruppo di RicercaPARISI Lavinia (Coordinatore Progetto)
DELL'ANNO Roberto (Ricercatore)
MAZZOTTA Fernanda (Ricercatore)
PAPACCIO ANNA (Ricercatore)