Progetti

Irene Margarita THEINER Progetti

L'EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA INTERCULTURALE ATTRAVERSO LA DIDATTICA INTEGRATA DI LINGUA SPAGNOLA E STORIA SOCIOCULTURALE

Durante la prima fase del presente progetto sono stati analizzati i dati risultanti da attività di telecollaborazione tra studenti di storia dell'Instituto de Educación Superior Olga Cossettini (IES OC) di Rosario (Argentina) e studenti di lingua spagnola dell’UNISA. Questa telecollaborazione internazionale e interdisciplinare ha fatto emergere molteplici prospettive – convergenti e divergenti – su fenomeni migratori. I dati raccolti sono stati analizzati seguendo il Modello della Competenza Comunicativa Interculturale (Byram) per verificare in quale misura gli studenti ne abbiano sviluppato le cinque dimensioni (Theiner 2016, Theiner in stampa). Dai risultati è emersa la necessità di approfondire l’integrazione di discipline impartite nel CdL Lingue e culture straniere, in particolare lingua, storia e letteratura, e di promuovere lo sviluppo della consapevolezza interculturale dei discenti. A questo scopo sono state disegnate attività che, nell’ottica del “language-driven” CLIL, integravano le discipline citate. Le attività miravano anche a fornire agli studenti le competenze necessarie per affrontare l’elaborato finale.In questa fase il progetto si articolerà nelle seguenti azioni:1)a. Disegno di uno strumento di autovalutazione volto a far riflettere gli studenti sui propri processi di apprendimento e sullo sviluppo della consapevolezza interculturale.b.Analisi dei dati raccolti dai questionari di autovalutazione.c.Eventuale ridisegno dello strumento di autovalutazione alla luce di b..2)Disegno e implementazione di un progetto di telecollaborazione tra studenti di lingua spagnola dell’Unisa e dell’Aarhus Universitet di Danimarca. Il progetto mira a promuovere l’interazione tra gli studenti per collaborare alla realizzazione in comune di uno o vari prodotti relativi a persone migranti (relazioni, poster, documentari) nei rispettivi luoghi di residenza, Salerno e dintorni e Aarhus. Gli studenti dovranno mettere a prova strategie di comunicazione scritta e orale per stabilire il contatto, confrontarsi, risolvere problemi e prendere decisioni su come affrontare i compiti.3)Costruzione di corpora a partire dalle produzioni degli studenti, che permetteranno di studiare contrastivamente come parlanti di lingue tipologicamente distanti “ripensano per parlare” in lingua spagnola. I risultati attesi riguardano: 1) una migliore definizione dei descrittori della consapevolezza interculturale; 2) il contributo alla produzione collaborativa (Banegas 2011) di percorsi e materiali didattici per il language-driven CLIL finalizzati allo sviluppo della competenza comunicativa interculturale; 3) il contributo alla produzione di corpora; 4) la pubblicazione di saggi.I principali aspetti innovativi riguardano, da una parte, l’utilizzo della lingua spagnola come “lingua franca” nella telecollaborazione tra parlanti di lingue tipologicamente distanti, come l’italiano e il danese, che permetterà tra l’altro di studiare contrastivamente come costruiscono gli eventi di moto in spagnolo. Dall’altra, lo scostamento dall'abituale associazione del CLIL alla linguistica sistemico funzionale (Llinares, Morton, Whittaker 2012; Lorenzo, Trujillo, Vez 2011; Dalton-Puffer 2011; Nikula, Dalton-Puffer, Llinares 2013) per adottare un approccio cognitivo con l'applicazione del “focus on form” all'insegnamento-apprendimento delle costruzioni di moto che emergono da discorsi centrali per l'educazione alla cittadinanza interculturale come sono quelli relativi a esperienze migratorie nella storia e nell'attualità.

StrutturaDipartimento di Studi Umanistici/DIPSUM
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo1.710,00 euro
Periodo20 Novembre 2017 - 20 Novembre 2020
Proroga20 febbraio 2021
Gruppo di RicercaTHEINER Irene Margarita (Coordinatore Progetto)
MARTIN SANCHEZ Maria Teresa (Ricercatore)
ROSI Fabiana (Ricercatore)
SOLIS GARCIA Inmaculada (Ricercatore)