ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA I

Rosanna MARTINELLI ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA I

1060100083
DIPARTIMENTO DI MEDICINA, CHIRURGIA E ODONTOIATRIA "SCUOLA MEDICA SALERNITANA"
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 6 ANNI
MEDICINA E CHIRURGIA
2015/2016

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2012
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA I - MOD. ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA
18LEZIONE
2ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA I - MOD. ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA
324LEZIONE
3ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA I - MOD. ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA
216LEZIONE
Obiettivi
OBIETTIVI GENERALI:
APPRENDIMENTO DELLE MODIFICAZIONI CELLULARI, TESSUTALI E DEGLI ORGANI INDOTTE DALLE MALATTIE E MORFOLOGICAMENTE EVIDENZIABILI;
STUDIO DEI RAPPORTI TRA SEMEIOTICA CLINICA E LE LESIONI MORFOLOGICAMENTE RILEVABILI AD ESSA CORRELATE;
COMPRENSIONE DEL RUOLO DELL’ANATOMO-PATOLOGO NELLA PREVENZIONE, DIAGNOSI, PROGNOSI E PROGRAMMAZIONE TERAPEUTICA E PREDIZIONE DELLE MALATTIE.
OBIETTIVI SPECIFICI:
CONOSCENZA DELL’ ISTOLOGIA E CITOLOGIA DELLE LESIONI ELEMENTARI, CONOSCENZA DELLE BASI DI BIOLOGIA MOLECOLARE E DI GENETICA NELLA DIAGNOSI ANATOMOPATOLOGICA E NELL’APPROCCIO TERAPEUTICO E PREDITTIVO DELLE NEOPLASIE. COMPILAZIONE DI UNA RICHIESTA DI INDAGINI CITO-ISTOLOGICHE, PROBLEMATICHE ETICHE CONNESSE ALLA DIAGNOSI ANATOMO-PATOLOGICA (CONSENSO INFORMATO E RESPONSABILITÀ PROFESSIONALI). CONTRIBUTO DELLA ANATOMIA PATOLOGICA ALLA “ EVIDENCE-BASED MEDICINE”
ONCOLOGIA GENERALE E PREVENZIONE DEI TUMORI: CONOSCERE IL RUOLO DELLA ANATOMIA PATOLOGICA NELLA DIAGNOSI PROGNOSI E PREDIZIONE DELLE NEOPLASIE, CONOSCERE LE APPLICAZIONI DELLE TECNICHE MOLECOLARI, DELLE PROBLEMATICHE DIAGNOSTICHE CITO-ISTOLOGICHE IN ONCOLOGIA, CONOSCENZA DEL RUOLO DELLA CITOPATOLOGIA NELLA PREVENZIONE DEI TUMORI
PATOLOGIA MALATTIE INFETTIVE: INQUADRAMENTO ANATOMOPATOLOGICO DELLE PRINCIPALI MALATTIE INFETTIVE, VALUTAZIONE LE TECNICHE CITO-ISTOLOGICHE E MOLECOLARI PER L’INDIVIDUAZIONE DI AGENTI INFETTIVI, CONOSCERE LE PROBLEMATICHE INFETTIVOLOGICHE DEI FLUSSI MIGRATORI.
PATOLOGIA ENDOCRINOLOGIA: APPRENDIMENTO DELLA CITO-ISTOLOGIA DELLE PATOLOGIE DELLA TIROIDE, DELLA CORTICALE E DELLA MIDOLLARE DEL SURRENE E DELLE NEOPLASIE ENDOCRINE EREDITARIE.
GASTROENTEROLOGIA: VALUTAZIONE DELLE DIVERSE TECNICHE CITO-ISTOLOGICHE NELLA DIAGNOSTICA DELLA PATOLOGIA GASTROENTERICA. CONOSCENZA DEI PRINCIPALI QUADRI ANATOMO-ISTOLOGICI DELLE MALATTIE “INFIAMMATORIE” E NEOPLASTICHE DELL’ ESOFAGO, STOMACO, PICCOLO E GROSSO INTESTINO, ANO-RETTO.
FEGATO COLECISTI, PANCREAS E VIE BILIARI: CONOSCERE LE PRINCIPALI PATOLOGIE NON NEOPLASTICHE DEL FEGATO E VALUTAZIONE DEI DATI LABORATORISTICI. CONOSCENZA DELLE PATOLOGIE NEOPLASTICHE DEL FEGATO, COLECISTI E DELLE VIE BILIARI. CONOSCENZA DELLE PATOLOGIE DEL PANCREAS E PRESIDI DIAGNOSTICI CORRELATI. RUOLO DELLA ECO-ENDOSCOPIA (EUS).
PATOLOGIA DEI LINFONODI, DEL MIDOLLO OSSEO, DELLA MILZA: CONOSCERE GLI ASPETTI MORFOLOGICI GENERALI DELLE PATOLOGIE REATTIVE, AUTOIMMUNI E NEOPLASTICHE DEGLI ORGANI LINFOIDI. CONOSCERE IL RUOLO DELL’ ANATOMIA PATOLOGICA NELLA DIAGNOSI, PROGNOSI, TERAPIA E PREDIZIONE DELLE MALATTIE DEI LINFONODI E DEL MIDOLLO OSSEO. CONOSCERE LA CLASSIFICAZIONE E LE PECULIARITÀ DEI LINFOMI DI HODGKIN E NON-HODGKIN. CONOSCERE I PRINCIPALI QUADRI MORFOLOGICI DELLE SPLENOMEGALIE, CONOSCERE LE APPLICAZIONI DELLA BIOLOGIA MOLECOLARE NELLO STUDIO LINFOADENOPATIE.
Prerequisiti
PER AFFRONTARE LO STUDIO DI ANATOMIA PATOLOGICA I, È NECESSARIA LA CONOSCENZA DELL’ANATOMIA ED ISTOLOGIA DEI VARI ORGANI ED APPARATI ED IN PARTICOLARE LA CONOSCENZA DELLE TECNICHE CITO-ISTOLOGICHE DI BASE; MORFOLOGIA E FISIOLOGIA DI CELLULE E TESSUTI; CONOSCENZE BASILARI DI GENETICA E FISIOPATOLOGIA DI ORGANI ED APPARATI; INQUADRAMENTO FISIOPATOLOGICO DELLE MALATTIE DEGLI APPARATI ENDOCRINO, DEL FEGATO, VIE BILIARI, COLECISTI, PANCREAS, APPARATO GASTROENTERICO, LINFONODI E MILZA. CONOSCENZA DELLE PRINCIPALI METODICHE DI STATISTICA, CONOSCENZA DEI PARAMETRI BIO-UMORALI E DELLE PRINCIPALI TECNICHE DI IMAGING.
Contenuti
1 INFIAMMAZIONE E PROCESSI RIPARATIVI: ASPETTI MORFOLOGICI DELLA INFIAMMAZIONE ACUTA E CRONICA; INFIAMMAZIONE GRANULOMATOSA.
2 ALTERAZIONI IDRICHE ED EMODINAMICHE: ASPETTI MORFOLOGICI DELLE ALTERAZIONI IDRICHE ED EMODINAMICHE; EDEMA, IPEREMIA, CONGESTIONE, TROMBOSI,EMBOLIA ED INFARTO.
3 LE NEOPLASIE: DEFINIZIONE, NOMENCLATURA. CARATTERISTICHE DELLE NEOPLASIE BENIGNE E MALIGNE. GRADING E STAGING. FATTORI PROGNOSTICI. TRASFORMAZIONE CELLULARE, CRESCITA E PROGRESSIONE TUMORALE, MECCANISMI DI INVASIVITÀ E METASTASI. CONCETTO DI DISPLASIA, NEOPLASIA INTRAEPITELIALE E CARCINOMA MICROINVASIVO. LESIONE E CONDIZIONE PRECANCEROSA. RUOLO DEGLI ONCOGENI E DEGLI ANTIONCOGENI E LA PATOGENESI DEL CANCRO. INTERAZIONE OSPITE-TUMORE. LA PREVENZIONE DEI TUMORI.
4)CITOLOGIA:CITOGIA GENERALE E CITOPATOLOGIA CLINICA: PROGRAMMI DI SCREENING: CERVICE, VESCICA, POLMONE. CITOLOGIA ESFOLIATIVA ED ASPIRATIVA, CRITERI MORFOLOGICI DI MALIGNITÀ. INDICAZIONI, VANTAGGI E LIMITI.
5 MALATTIE INFETTIVE: PRINCIPI GENERALI DI PATOGENESI MICROBICA; TECNICHE SPECIALI MORFOLOGICHE PER LA DIAGNOSI DEGLI AGENTI INFETTIVI; SPETTRO DI RISPOSTE INFIAMMATORIE ALL’INFEZIONI;PRINCIPALI MALATTIE GRANULOMATOSE.
6 GHIANDOLE ENDOCRINE: TIROIDE: SINDROMI CLINICHE DELLA MALATTIA TIROIDEA; TIROIDITI; MALATTIA DI GRAVES; GOZZO DIFFUSO E NODULARE, TUMORI, LA DIAGNOSTICA DEL”NODULO” TIROIDEO. CORTICOSURRENE: SINDROMI DA IPOSURRENALISMO E DA IPERSURRENALISMO; NEOPLASIE CORTICOSURRENALI, MIDOLLARE DEL SURRENE: FEOCROMOCITOMA, NEUROBLASTOMA, GANGLIONEUROBLASTOMA. PATOLOGIA DEL SISTEMA NEUROENDOCRINO DIFFUSO.
7 APPARATO GATROINTESTINALE: ESOFAGITI E CANCRO DELL’ESOFAGO. GASTRITI, ULCERA PEPTICA, LESIONI E CONDIZIONI PRENEOPLASTICHE DELLO STOMACO; CARCINOMA DELLO STOMACO. ILEOTIFO, MALASSORBIMENTO INTESTINALE (GENERALITÀ;MALATTIA CELIACA), TBC INTESTINALE. COLITE ULCERATIVA CRONICA, MALATTIA DI CROHN, POLIPOSI E POLIPI DEL COLON; SEQUENZA ADENOMA-CARCINOMA; CARCINOMA DEL COLON–RETTO. APPENDICE:APPENDICITI CARCINOIDE. PERITONITI.
8 FEGATO, VIE BILIARI E COLECISTI: LA BIOPSIA EPATICA, ASPETTI MORFOLOGICI BASILARI: NECROSI, FIBROSI, FLOGOSI, COLESTASI. ITTERO: CLASSIFICAZIONE. ALTERAZIONI CIRCOLATORIE: CONGESTIONE ACUTA E CRONICA, TROMBOSI DELLE VENE EPATICHE E DELLA PORTA. EPATITI ACUTE E CRONICHE: INQUADRAMENTO GENERALE, LESIONI, FASI, VARIANTI MORFOLOGICHE E SEQUELE. CIRROSI: MORFOGENESI, CLASSIFICAZIONE, MALATTIA ALCOLICA: STATOSI, EPATITE ALCOOLICA, CIRROSI. PATOLOGIA DA FARMACI: PRINCIPALI QUADRI MORFOLOGICI. COLANGITI E COLANGITE SCLEROSANTE PRIMITIVA. TUMORI DEL FEGATO BENIGNI E MALIGNI. COLECISTI: COLECISTI E CARCINOMA DELLA COLECISTI.
9 PANCREAS: PANCREATITE ACUTA E CRONICA (NECROSI PANCREATICA ACUTA).CARCINOMA TUMORI A CELLULE INSULARI: IPERINSULINISMO, S. DI ZOLLINGER-ELLISON, NEOPLASIE ENDOCRINE MULTIPLE (M. E. N.).
10 MALATTIE AUTOIMMUNI E DA IMMUNODEFICIENZA: MECCANISMI DI DANNO IMMUNOLOGICO TISSUTALE. MALATTIE AUTOIMMUNI: LES. AMILOIDOSI. LA SINDROME DA IMMUNODEFICIENZA ACQUISITA (AIDS).
11 LINFONODI E MILZA: MORFOLOGIA E FUNZIONI DEI LINFONODI.
DIAGNOSTICA DIFFERENZIALE DELLE LINFOADENOPATIE BENIGNE GRANULOMATOSE. LINFOMI DI HODGKIN E NON.HODGKIN: CLASSIFICAZIONE, GRADO DI MALIGNITÀ. MIELOMA MULTIPLO. SPLENOMEGALIE DA DISTURBI DI CIRCOLO, DA MALATTIE INFETTIVE, DA ACCUMULO, EMATOLOGICHE E NEOPLASTICHE.

Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI ED ATTIVTÀ DIDATTICA INTEGRATIVA.
Verifica dell'apprendimento
ESAME SCRITTO CON 30 DOMANDE A SCELTA MULTIPLA ED ESAME ORALE. SONO AMMESSI ALL’ESAME ORALE GLI STUDENTI CHE RAGGIUNGONO LA SUFFICIENZA ALLO SCRITTO (PUNTEGGIO MINIMO 18/30).
Testi
KUMAR V. ABBAS AK. FAUSTO N, ASTER JC.: ROBINS E COTRAN LE BASI PATOLOGICHE DELLE MALATTIE VIII ED 2011 PP 474+1354 PICCIN PADOVA.
KLATTE EC., KUMAR V.: ROBBINS E COTRAN LE BASI PATOLOGICHE DELLE MALATTIE III EDIZIONE ITALIANA 2011 PP242 TEST DI AUTOVALUTAZIONE PICCIN PADOVA.
RUCO L. SCARPA A.: ANATOMIA PATOLOGICA. LE BASI. 2007. UTET EDIZIONI.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]