Curriculum

Curriculum Docente

1975: Nato a Cava de’ Tirreni il 27 Ottobre.

Maggio 2000: Laurea in Ingegneria Elettronica con votazione 110/110 e lode con una tesi sperimentale in Misure Elettroniche dal titolo: "Miglioramento delle prestazioni di un sistema automatico per la misura dello spessore miointimale dell’arteria carotide ".

Luglio 2000: riceve un incarico di consulenza professionale dal Dipartimento di Automazione, Elettromagnetismo, Ingegneria dell'Informazione e Matematica Industriale dell'Università degli Studi di Cassino, per la "Elaborazione di segnali bidimensionali provenienti da sensori ambientali".

Novembre 2000: Abilitazione all'esercizio della professione di Ingegnere.

Febbraio 2001: riceve un incarico di consulenza professionale dal Dipartimento di Automazione, Elettromagnetismo, Ingegneria dell'Informazione e Matematica Industriale dell'Università degli Studi di Cassino, per la "Messa a punto di una rete locale per il monitoraggio ambientale".

Febbraio 2001: vincitore di Concorso a 2 posti di Ricercatore con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino per l’attuazione della seguente ricerca: “Lo sviluppo di modelli in grado di simulare il comportamento EMC di sistemi destinati all’automazione industriale”.

Da Gennaio 2004-2016: è in servizio in qualità di Ricercatore Universitario, settore scientifico disciplinare ING-INF/07 – Misure Elettriche ed Elettroniche, presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Cassino, con decorrenza giuridica in ruolo dal 15 Gennaio 2004.

2013: Abilitato a Professore Associato nel settore scientifico disciplinare ING-INF/07 (Misure Elettriche ed Elettroniche), classe concorsuale 09/E4 - II Fascia, (ASN bando 2012)

2014: Abilitato a Professore Associato nel settore scientifico disciplinare ING-INF/07 (Misure Elettriche ed Elettroniche), classe concorsuale 09/E4 - II Fascia, (ASN bando 2013)

Settembre 2016: Vincitore, per valutazione comparativa, del concorso di Professore Associato SSD ING-INF/07 presso l’Università degli Studi di Salerno, di cui all’art. 18, comma 4, della Legge 240/2010”.

Ottobre 2016: è in servizio in qualità di Professore Associato, settore scientifico disciplinare ING-INF/07 – Misure Elettriche ed Elettroniche, presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Salerno, con decorrenza giuridica in ruolo dal 01 Ottobre.

Luglio 2017: Abilitato a Professore Ordinario nel settore scientifico disciplinare ING-INF/07 (Misure Elettriche ed Elettroniche), classe concorsuale 09/E4 - I Fascia, (ASN bando 2016-2018, II quadrimestre)

ATTIVITA’ DIDATTICA NEL SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE “ING-INF 07”

ATTIVITA’ DIDATTICA SVOLTA IN AMBITO UNIVERSITARIO

2017-2018: E’ Professore di Misure per l’Automazione (6 CFU, CdL Ing. Elettronica, totale 60 ore) presso l’Università degli studi di Salerno.

2017-2018: E’ Professore di Fondamenti di Misure e Strumentazione Virtuale (6 CFU, CdLM Ing. Chimica, totale 60 ore) presso l’Università degli studi di Salerno.

2016-2017: E’ docente per supplenza del corso di Misure di compatibilità elettromagnetica (3 CFU, CdLM Ing. delle Telecomunicazioni e CdLM Ingegneria Informatica, totale 25 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2016-2017: E’ Professore di Misure per l’Automazione (6 CFU, CdL Ing. Elettronica, totale 60 ore) presso l’Università degli studi di Salerno.

2016-2017: E’ Professore di Fondamenti di Misure e Strumentazione Virtuale (6 CFU, CdLM Ing. Chimica, totale 60 ore) presso l’Università degli studi di Salerno.

2015-2016: E’ Professore Aggregato di Sistemi di Misura Distribuiti (6 CFU, CdL LM Ing. Informatica, totale 50 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2015-2016: E’ docente per supplenza del corso di “Misure Elettriche” (3 CFU, CdL LM Ing. Elettrica, totale 30 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2015-2016: E’ docente per supplenza del corso di Misure di compatibilità elettromagnetica (3 CFU, CdLM Ing. delle Telecomunicazioni e CdLM Ingegneria Informatica, totale 25 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2014-2015: E’ Professore Aggregato di Sistemi di Misura Distribuiti (6 CFU, CdL LM Ing. Informatica, totale 50 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2014-2015: E’ docente per supplenza del corso di “Misure Elettriche” (3 CFU, CdL LM Ing. Elettrica, totale 30 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2014-2015: E’ docente per supplenza del corso di Misure di compatibilità elettromagnetica (3 CFU, CdLM Ing. delle Telecomunicazioni e CdLM Ingegneria Informatica, totale 25 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2013-2014: E’ Professore Aggregato di Sistemi di Misura Distribuiti (6 CFU, CdL LM Ing. Informatica, totale 50 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2013-2014: E’ docente per supplenza del corso di Misure di compatibilità elettromagnetica (3 CFU, CdL LM Ing. delle Telecomunicazioni CdLM Ingegneria Informatica, totale 25 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2013-2014: E’ docente per supplenza del corso di “Misure Elettriche” (3 CFU, CdL LM Ing. Elettrica, totale 30 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2012-2013: E’ Professore Aggregato di Sistemi di Misura Distribuiti (6 CFU, CdL LM Ing. Informatica, totale 50 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2012-2013: E’ docente per supplenza del corso di Misure di compatibilità elettromagnetica (4.5 CFU, CdL LM Ing. delle Telecomunicazioni, totale 35 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2012-2013: E’ docente per supplenza del corso di “Laboratorio di sensori intelligenti” (3 CFU, CdL Ing. Elettrica, totale 30 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2012-2013: E’ docente per supplenza del corso di “Misure Elettriche” (3 CFU, CdL LM Ing. Elettrica, totale 30 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2011-2012: E’ Professore Aggregato di Sistemi di Misura Distribuiti (6 CFU, CdL LM Ing. Informatica, totale 50 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2011-2012: E’ docente per supplenza del corso di Misure di compatibilità elettromagnetica (4.5 CFU, CdL LM Ing. delle Telecomunicazioni, totale 35 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2011-2012: E’ docente per supplenza del corso di Microcontrollori e DSP per applicazioni di misura (9 CFU, CdL LM Ing. Elettrica, totale 70 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2011-2012: E’ docente del corso di “Laboratorio di sensori intelligenti” (3 CFU, CdL Ing. Elettrica, totale 30 ore) presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

2010-2011: E’ Professore Aggregato di Sistemi di Misura per l’automazione e la produzione industriale (9 CFU, CdL LM Ing. Elettrica, totale 70 ore) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

2010-2011: E’ docente per supplenza del corso di Misure di compatibilità elettromagnetica (4.5 CFU, CdL LM Ing. delle Telecomunicazioni, totale 35 ore) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

2010-2011: E’ docente del corso di “Laboratorio di sensori intelligenti” (3 CFU, CdL Ing. Elettrica, totale 30 ore) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

2010-2011: E’ docente del corso di “Sensori e sistemi di misura” (3 CFU, 20 ore) presso la Scuola di Dottorato in Ingegneria presso l’Università di Cassino.

2009-2010:E’ Professore Aggregato di Sistemi di Misura per l’automazione e la produzione industriale (9 CFU, CdL LM Ing. Elettrica, totale 70 ore) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

2009-2010: E’ docente per supplenza del corso di Microcontrollori e DSP per applicazioni di misura (9 CFU, CdL LM Ing. Elettrica, totale 70 ore) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

2009-2010: E’ docente per supplenza del corso di Misure di compatibilità elettromagnetica (4.5 CFU, CdL LM Ing. delle Telecomunicazioni, totale 35 ore) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

2009-2010: E’ docente del corso di “Laboratorio di sensori intelligenti” (3 CFU, CdL Ing. Elettrica, totale 30 ore) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

2006-2009: E’ Professore Aggregato di Sistemi Automatici di Misura (5 CFU, CdL L e LS Ing. Elettrica e Ing. delle Telecomunicazioni) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

2005-2009: E’ docente per supplenza del corso di Sistemi di misura distribuiti (5 CFU, CdL LS Ing. Elettrica) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

2005-2009: E’ docente per supplenza del corso di Algoritmi e dispositivi di elaborazione di segnali di misure (5 CFU, CdL LS Ing. delle Telecomunicazioni) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

2003-2004: E’ docente per supplenza del corso di Sistemi automatici di misura (5 CFU, CdL Ing. Elettrica, Ing. delle Telecomunicazioni e Ing. Meccanica) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

2003-2004: E’ docente per supplenza del corso di Misure Elettriche II (5 CFU, CdL LS Ing. Elettrica) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

ATTIVITA’ DIDATTICA SVOLTA IN CORSI POST LAUREA, MASTER, CORSI POST DIPLOMA, CORSI DI FORMAZIONE E SEMINARI

2016: Docente del modulo di “Inquinamento elettromagnetico: cosa misurare? e come misurare?”, nell’ambito del convegno “Conoscere e comunicare il rischio ambientale” organizzato dall’Ordine dei Giornalisti e dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Frosinone (totale 1 ora).

2015: Docente del modulo “Metodi per la riferibilità delle Misure” nell’ambito del Progetto di Formazione denominato “METER-FORM – Corso di FoRMazione in METrologia per I'Energia e Ie Reti” (totale 30 ore).

2011: Docente del modulo “Sistemi di misura e controllo energetico” nell’ambito del “CORSO: Tecnico superiore per l’ambiente, l’energia e la sicurezza nell’azienda” Cod. RL000582-617 svoltosi presso D.M.D. Italia Srl (totale 30 ore).

2010: Docente del modulo “Manutenzione degli impianti fotovoltaici” nell’ambito del “CORSO: Installatore/manutentore di impianti solari –II° EDIZIONE” Cod. 15947 del PROGETTO "SPAL Sistema Politiche Attive Lavoro" svoltosi presso INNOVA (totale 18 ore).

2010: Docente del modulo “Sistemi di misura e controllo energetico” nell’ambito del progetto IFTS “Tecnico superiore per l’ambiente, l’energia e la sicurezza in azienda” (totale 30 ore)

2009: Docente del modulo di Fault Detection, Isolation and Accommodation nell’ambito del progetto di ricerca ministeriale FADTAD LabNet (totale 20 ore).

2008: Docente del modulo di “Strumenti e metodi di misura dell’inquinamento elettromagnetico”, nell’ambito del corso nazionale di Bioarchitettura finanziato ed organizzato dall’Ordine degli Architetti della provincia di Frosinone (totale 1 ora).

2007: Docente del modulo di “Tecnico della Gestione dei Processi Produttivi di Trasformazione e Condizionamento delle Imprese Agroalimentari” al Progetto Obiettivo Agroalimentare avente per titolo “Progetto Integrato per l’Internazionalizzazione e lo Sviluppo competitivo del Settore Agroalimentare” (totale 15 ore).

2007: Docente del modulo di “Strumenti e metodi di misura dell’inquinamento elettromagnetico”, nell’ambito del corso nazionale di Bioarchitettura finanziato ed organizzato dall’Ordine degli Architetti della provincia di Frosinone (totale 1 ora).

2006: E’ stato relatore del seminario dal titolo: “La valutazione dell’incertezza nelle misurazioni di inquinamento elettromagnetico”, tenutosi presso la sede del (PA.L.MER.) nell’ambito di un progetto di formazione specialistica professionale (totale 2 ore).

2006: Sul tema dell’inquinamento elettromagnetico nell’ambito del progetto META, “LA METROLOGIA DELL’AMBIENTE”, è stato relatore del seminario dal titolo: “La misura dell’inquinamento elettromagnetico a bassa ed alta frequenza”, tenutosi presso l’aula Magna della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino – Polo Didattico di Frosinone (totale 1 ora).

2004: Docente per un corso di formazione organizzato da regione Lazio, PA.L.MER. ed ENEL per la formazione di figure professionali “Corso per la formazione di base di tecnici secondo la specifica ENEL” (totale 20 ore).

2003: Docente per un corso di specializzazione per Tecnici Esperti di Laboratori Metrologici Accreditati (T.E.L.M.A.), finanziato dal MIUR, dal titolo “Misure di compatibilità elettromagnetica: Strumentazione e metodi di prova di disturbi elettromagnetici radiati e condotti. Esempi di tarature ed esecuzione di misure in laboratorio” (totale 20 ore).

PREMI E RICONOSCIMENTI

2015: Si classifica primo nella graduatoria del Dipartimento DIEI dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale per “Incentivo una tantum anno 2011- domanda di partecipazione alla procedura selettiva di cui all’art. 29, comma 19, della Legge 240/2010”.

2015: Si classifica primo nella graduatoria di Ateneo dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale per “Incentivo una tantum anno 2013- domanda di partecipazione alla procedura selettiva di cui all’art. 29, comma 19, della Legge 240/2010”.

2017: Best Paper Authored and Presented by Researcher Younger than 35 Years in Age Award per il lavoro “ANN-based IFD in Motorcycle Rear Suspension”, presentato al Convegno Internazionale IMEKO TC-10 Workshop on Technical Diagnostics in the Cyber-Physical Era.

2017: Best Paper in Poster Session Award per il lavoro “How to perform fully compliant Spectrum Sensing in IEEE 802.22 framework”, presentato al Convegno Internazionale IEEE International Workshop on Measurements and Networking.

2018: 2° Classificato Best Poster Award per il lavoro “A Virtual Sensor ANN-based for IFD in Two-Wheeled Vehicle”, presentato al Convegno Nazionale Sensori (CNS 2018).

IMPEGNO IN ATTIVITA’ ISTITUZIONALI, ORGANIZZATIVE E DI SERVIZIO ALL’ATENEO

Dal 2017: è membro del Collegio di Dottorato del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Salerno.

Dal 2005 al 2014: è stato membro della commissione PAF (Piani Attività Formative) presso l'Università di Cassino nell'ambito del Consiglio di Corso di Studi del Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica.

Dal 2006 al 2014: è stato responsabile dei rapporti internazionali per gli studenti, presso l'Università di Cassino nell'ambito del Consiglio di Corso di Studi del Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica.

Dal 2007 al 2014: è stato membro della commissione di valutazione ed assegnazione di borse di studio "Erasmus" dell'Università di Cassino.

ATTIVITÀ di RELATORE e CORRELATORE DI TESI DI LAUREA

Dal 2000 è stato relatore e co-relatore di oltre venti tesi di laurea in Ingegneria Elettronica presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Salerno.

Dal 2003 al 2016 è stato relatore e co-relatore di oltre ottanta tesi di laurea tra Vecchio Ordinamento, I livello, laurea specialistica, laurea magistrale nei corsi di Laurea in Ingegneria Elettrica, Ingegneria delle Telecomunicazioni e Ingegneria Informatica presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino.

ATTIVITA’ DI TUTORAGGIO DI ALLIEVI DI DOTTORATO

Per gli anni 2012-2016, è stato supervisore dei seguenti allievi di Dottorato.

- Mariella Corvino: XXVII Ciclo, per una tesi di dottorato dal titolo “Studio e stima dell’incertezza di misura in sistemi biometrici basati sul riconoscimento del volto” (SSD ING-INF/07).

- Deborah Casinelli: XXVIII Ciclo, per una tesi di dottorato dal titolo “Analisi delle prestazioni e proposte di miglioramento di algoritmi di localizzazione e sincronizzazione in WSNs” (SSD ING-INF/07).

ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI

2018: Organizzatore e Co-Chair della Special Session “Measurements for Modern Networks and Telecommunication Systems”, nel Convegno Internazionale “IEEE International Instrumentation and Measurement Technology Conference”, Houston, 14-17 Maggio 2018.

2018: Technical Program Chair del “IEEE International Symposium in Sensing and Instrumentation in IoT Era (ISSI)”, Shangai, 7-9 Settembre 2018.

2017: Chair della sessione “Latest Advances in Software/Hardware MRI Developments” nel convegno “Risonanza Magnetica in Medicina 2017: dalla ricerca tecnologica avanzata alla pratica clinica”, Gaeta, 8-9 giugno 2017.

2017: Technical Program Chair del Workshop Internazionale “IEEE International Workshop on Measurements and Networking - M&N 2017”, Napoli, 27-29 Settembre 2017.

2017: Co-Chair della sessione “Measurement challenges and solutions for today and future applications”, del Workshop Internazionale “IEEE International Workshop on Measurements and Networking - M&N 2017”, Napoli, 27-29 Settembre 2017.

2017: Co-Chair della sessione “Awards & Wrap-up table on "Measurements & Networking”, del Workshop Internazionale “IEEE International Workshop on Measurements and Networking - M&N 2017”, Napoli, 27-29 Settembre 2017.

ESPERIENZA IN ORGANIZZAZIONE, DIREZIONE E COORDINAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA NAZIONALI ED INTERNAZIONALI

Nel 2016 partecipa al GRANT F4E-GRT-640. Titolo del progetto: DEVELOPMENT OF A MEASURING SYSTEM OF INDUCED VOLTAGES IN FERROMAGNETIC STRUCTURES. Coordinatore nazionale: prof. F. Villone. Durata progetto: 12 mesi.

Partecipa alle attività tecniche della sede di Cassino del progetto “Sistemi e Dispositivi di tele Misura e tele attuazione per l’applicazione di tecniche di “Demand Side Management” alle piccole utenze” finanziato dalla cassa conguaglio per il settore elettrico (CCSE), all’interno del “bando di gara per progetti di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico di cui al d.m. 8 marzo 2006” ammesso in graduatoria con decreti del Ministero dello Sviluppo Economico, 16 febbraio 2010, pubblicato su G.U.R.I. n. 61 del 15 marzo 2010 e 6 agosto 2010, pubblicato su G.U.R.I. n. 197 del 24 agosto 2010

Partecipa alle attività tecniche della sede di Cassino del progetto “SISTEMA DI MISURA POLIFUNZIONALE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONSUMI ELETTRICI" -cod. MI01_00292” finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, all’interno del “INDUSTRIA 2015 nuove tecnologie per il made in Italy” ammesso in graduatoria con decreto direttoriale del 28 maggio 2010 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.155 del 6 luglio 2010) (Capofila COMEA)

Partecipa alle attività tecniche della sede di Cassino del progetto “INFRASTRUTTURA DI MISURAE CONTROLLO PER LA RAZIONALIZZAZIONE DEI CONSUMI ENERGETICI" -cod. MI01_00290” finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, all’interno del “INDUSTRIA 2015 nuove tecnologie per il made in Italy” ammesso in graduatoria con D.M. 00102MI01 del 07 Dicembre 2010 (Capofila COMEA).

Partecipa alle attività tecniche della sede di Cassino del progetto “SISTEMI PER LA GESTIONE EFFICIENTE DEI CONSUMI ENERGETICI" -cod. EE01_00065” finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, all’interno del “INDUSTRIA 2015 nuove tecnologie per il made in Italy” (CUP B31J10001910005).

Partecipa al progetto PRIN 2009 - Università capofila: Politecnico di Milano. Titolo del progetto nazionale: EFFETTO DELL’INCERTEZZA DI MISURA NEL RICONOSCIMENTO DEI VOLTI BASATO SU RAPPRESENTAZIONI TRIDIMENSIONALI. Coordinatore nazionale: prof. M. Gasparetto. Durata progetto: 24 mesi.

Partecipa al progetto PRIN 2007 - Università capofila: Università degli studi di Salerno. Titolo del progetto nazionale: VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DECISIONALE ASSOCIATO ALL'INCERTEZZA DI MISURA NEL RICONOSCIMENTO PER LA SICUREZZA. Coordinatore nazionale: prof. C. Liguori. Durata progetto: 24 mesi.

Partecipa al progetto PRIN 2005 - Università capofila: Università degli studi di Salerno. Titolo del progetto nazionale: METODI, DISPOSITIVI E SISTEMI DI MISURA INNOVATIVI PER IL MONITORAGGIO DI RETI STRADALI URBANE ED EXTRA URBANE. Coordinatore nazionale: prof. A. Pietrosanto. Durata progetto: 24 mesi.

Partecipa al progetto PRIN 2004 - Università capofila: Università degli studi di Napoli, Federico II. Titolo del progetto nazionale: SISTEMA DI MISURA DISTRIBUITO PER IL MONITORAGGIO DI AMBIENTE E TERRITORIO. Coordinatore nazionale: prof. A. Baccigalupi. Durata progetto: 24 mesi.

PRESIDENZA DI COMITATI TECNICI

Dal 2016 è Chair del TC-37 (Technical Committee Measurements and Networking) del IEEE Instrumentation and Measurement Society.

RESPONSABILITA’ TECNICHE E GESTIONALI

Dal 2016 è SRT (Sostituto Responsabile Tecnico) del centro LAT N°105 per il settore “Misure di Tempo e Frequenza”.

PARTECIPAZIONE AD ASSOCIAZIONI E COMITATI NORMATIVI

Dal 2017: Partecipazione al Working group per lo standard IEEE 1451-99

Dal 2016: Partecipazione al Working group per l’IEEE P1920.1 Aerial Communications and Networking standard.

Dal 2015: E’ membro del IEEE Italy Section Biometrics Council Chapter (ISBCC BIO46)

Dal 2007: È membro del Consorzio di Ricerca Interuniversitario “Metriche e Tecnologie di Misura sui Sistemi Elettrici” – ME.S.E.

Dal 2006: È membro del Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni (CNIT)

Dal 2005: È membro dell’AEIT (Federazione Italiana di Elettrotecnica, Automazione, Informatica e Telecomunicazione)

Dal 2004: È membro dell’associazione internazionale IEEE

Dal 2004: E’ membro del Gruppo Misure Elettriche ed Elettroniche

ATTIVITA’ DI REFEREE E REVIEWER

Dal 2016: è referee per la valutazione dei prodotti VQR2011-2014.

Dal 2010: e referee della rivista internazionale IEEE Sensor Journal

Dal 2010: e referee della rivista internazionale Journal of Measurement Confederation, Elsevier

Dal 2009: è referee di progetti PRIN e FIRB

Dal 2007: è referee della rivista internazionale Far East Journal of Experimental and Theoretical Artificial Intelligence

Dal 2007: è referee della rivista internazionale IET Science, Measurement & Technology

Dal 2006: è referee della rivista internazionale Elsevier's Computer Communications journal (JSAC)

Dal 2004: è referee della Rivista internazionale IEEE Transactions on Instrumentation and Measurement

ATTIVITA’ DI DIREZIONE O PARTECIPAZIONE A COMITATI EDITORIALI DI RIVISTE

2017-2018: Guest Editor della Rivista Internazionale IEEE Transactions on Instrumentation and Measurement per la Special Section del Workshop Measurements and Networking 2017

2018: Guest Editor della rivista Internazionale Wireless Communication and Mobile Computing (Wiley Hindawi) per la Special session Wireless Communications for IoT and Industry 4.0

ESPERIENZA NEL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Nell’anno 2007, presso l’Università di Cassino è responsabile di un progetto biennale finanziato dall’ateneo di Cassino “Messa a punto di procedure di misura per la valutazione dell’inquinamento elettromagnetico”.

Nell’anno 2008, partecipa come socio fondatore alla costituzione della società Spring Off s.r.l., spin-off accademico dell'Università degli Studi di Salerno.

Nell’anno 2008, presso l'Università di Cassino è responsabile di un progetto biennale finanziato dall'Università di Cassino "Realizzazione di un sensore a basso costo per la misura dell'inquinamento elettromagnetico".

Nell’anno 2008, partecipa al progetto di ricerca applicata tra il DAEIMI e l’azienda C.S.I. CENTRO SERVIZI INTEGRATI S.R.L. (Na) per la “Progettazione, sviluppo e prototipazione di sistemi avanzati modulari per monitoraggio remoto e la telegestione di sistemi complessi”. Tale attività è volta alla realizzazione di sistemi di monitoraggio e diagnostica di sale prove motori e veicoli di Ansaldo Breda. (durata 6 mesi)

Nell’anno 2008, partecipa al progetto di ricerca applicata tra il DAEIMI e l’azienda C.S.I. CENTRO SERVIZI INTEGRATI S.R.L. (Na) per la “Progettazione, sviluppo e prototipazione di un sistema modulare per il monitoraggio del traffico passeggeri e per l’emissione di avvisi all’utenza in veicoli ferroviari”. Tale attività è sviluppata in riferimento agli impianti di trasporto passeggeri di Metronapoli. (durata 6 mesi)

Nell’anno 2009, partecipa al progetto di ricerca applicata tra il DAEIMI e l’azienda farmaceutica Novartis s.p.a. per la “Individuazione, analisi e caratterizzazione di soluzioni per il monitoraggio ed il contenimento energetico per lo stabilimento di Torre Annunziata”. (durata 12 mesi)

Negli anni 2009-2010, partecipa al progetto di ricerca applicata tra il DAEIMI e l’azienda Tre Esse Italia s.r.l. (Fr). per la “Ottimizzazioni hardware e software ad un prototipo di sistema di acquisizione dati per il rilievo e la georeferenziazione di percorsi viari e di elementi di interesse”. (durata 24 mesi)

Negli anni 2009-2010, partecipa al progetto di ricerca applicata finanziato dall’azienda C.S.I. CENTRO SERVIZI INTEGRATI S.R.L. (Na) per la “Progettazione, sviluppo e prototipazione di sistemi avanzati modulari per monitoraggio remoto e la telegestione di sistemi complessi”, inerente lo studio, la progettazione, la caratterizzazione, lo sviluppo, l’ingegnerizzazione ed il collaudo di sistemi automatici di misura per il monitoraggio energetico quantitativo e qualitativo di utenze industriali e civili, per il monitoraggio ambientale distribuito su scala geografica, nonché lo studio di soluzioni a basso impatto ambientale per la realizzazione di sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili nell’area della Regione Campania e della Provincia di Napoli in particolare. (durata 24 mesi)

Nell’anno 2010, partecipa al progetto di ricerca applicata tra il DAEIMI e l’azienda Tre Esse Italia s.r.l. (Fr). per la “Ottimizzazioni hardware e software ad un prototipo di sistema di acquisizione dati per il rilievo e la georeferenziazione di percorsi viari e di elementi di interesse”. (durata 24 mesi)

Negli anni 2011-2012, partecipa al progetto di ricerca applicata tra il DAEIMI ed il Parco Scientifico e Tecnologico del Lazio Meridionale per una ricerca applicata finanziata dalla regione Lazio denominata ENERGETICA 10, incluso nelle azioni verticali dell’intervento PINN PALMER Partnership per l’INNovazione “SVILUPPO DELL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA NEL TERRITORIO REGIONALE” (Art. 182 comma 4 lettera C della L.R. n° 4 del 28 Aprile 2006) volti a favorire la nascita di nuove imprese sulla base di brevetti nati dalla ricerca in collaborazione. Tali progetti volti a finanziare la nascita di nuove imprese ed aggregazioni di imprese si sono conclusi a fine 2013. (durata 24 mesi)

Negli anni 2011-2012, partecipa al progetto di ricerca applicata tra il DAEIMI ed il Parco Scientifico e Tecnologico del Lazio Meridionale per una ricerca applicata finanziata dalla regione Lazio denominata ENERGETICA 8.1, incluso nelle azioni verticali dell’intervento PINN PALMER Partnership per l’INNovazione “SVILUPPO DELL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA NEL TERRITORIO REGIONALE” (Art. 182 comma 4 lettera C della L.R. n° 4 del 28 Aprile 2006) volti a favorire la nascita di nuove imprese sulla base di brevetti nati dalla ricerca in collaborazione. Tali progetti volti a finanziare la nascita di nuove imprese ed aggregazioni di imprese si sono conclusi a fine 2013.

Negli anni 2011-2012, partecipa al progetto di ricerca applicata tra il DAEIMI ed il Parco Scientifico e Tecnologico del Lazio Meridionale per una ricerca applicata finanziata dalla regione Lazio denominata ENERGETICA 8.2, incluso nelle azioni verticali dell’intervento PINN PALMER Partnership per l’INNovazione “SVILUPPO DELL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA NEL TERRITORIO REGIONALE” (Art. 182 comma 4 lettera C della L.R. n° 4 del 28 Aprile 2006) volti a favorire la nascita di nuove imprese sulla base di brevetti nati dalla ricerca in collaborazione. Tali progetti volti a finanziare la nascita di nuove imprese ed aggregazioni di imprese si sono conclusi a fine 2013.

Negli anni 2011-2014, partecipa alle attività tecniche della sede di Cassino del progetto “Sviluppo di sistemi di energizzazione innovativi caratterizzati da funzioni evolute di diagnosi e trattamento dei guasti” approvato con il D.M. n. 01845 del 08 Novembre 2012 (Codice identificativo FIT PON A20/2013/0/X17) ammesso ad agevolazione a valere sull’Avviso PON FESR Ricerca e Competitività 2007-2013 per le regioni dell’obiettivo convergenza; (Capofila Centro Servizi Integrati).

Nell’anno 2014, è Responsabile scientifico della convenzione di ricerca con l’azienda CPT Engineering Srl, dal titolo “Progettazione, sviluppo e caratterizzazione di un prototipo di nodo di misura integrabile in smart grid basato su protocollo di comunicazione IEC 61850” (durata 12 mesi).

Nell’anno 2015, è Responsabile scientifico delle attività relative a “SIVnet – Sensore di tensione e corrente integrato in rete digitale” a valere sul “Progetto POR FESR 2007/2013 – Regione Lazio Asse I –Ricerca, innovazione e rafforzamento della base produttiva Attività 1 – Potenziamento e messa in rete delle attività di ricerca e trasferimento tecnologico” (durata 24 mesi).

Nell’anno 2015, è Responsabile scientifico della convenzione di ricerca con l’azienda CPT Engineering Srl, dal titolo “Progettazione, sviluppo e caratterizzazione di un prototipo di sistema di misura di tensione e corrente in MT, integrato in rete digitale IEC 61850” (durata 12 mesi).

ATTIVITÀ DI CERTIFICAZIONE E OMOLOGAZIONE CONTO TERZI

Dall’anno 2001 ad oggi presso il Laboratorio di Compatibilità Elettromagnetica dell’Università di Cassino coordina numerose attività di misura finalizzate alla prototipazione e alla certificazione CE di dispositivi elettrici ed elettronici in relazione alle misure di compatibilità elettromagnetica.

Dall’anno 2001 ad oggi coordina numerose attività di misura di inquinamento elettromagnetico svolte per conto di enti, comuni ed aziende del territorio.

Nell’anno 2016 presso l’Università di Cassino partecipa alla progettazione e allo sviluppo di una procedura tecnica per la "TARATURA IN LABORATORIO ED IN CAMPO DI CONTATORE DELLE ORE DI FUNZIONAMENTO DI MOTORI TERMICI E CONTATORE DEI GIRI EROGATI DAL MOTORE DURANTE LE ORE DI FUNZIONAMENTO”. Tale attività è finalizzata all’estensione dell’accreditamento ACCREDIA del centro LAT n° 105 (situato presso il laboratorio di misure industriali dell’Università di Cassino) ed è in corso di valutazione.

Nell’anno 2015 è Responsabile tecnico per le attività conto terzi finalizzate alla “Caratterizzazione sperimentale sul campo del funzionamento e taratura di un sistema di misura della velocità istantanea e media di veicoli stradali”, sistema prodotto dalla KRIA Srl ed installato presso il comune di Trebisacce (Cs).

Nell’anno 2014 è Responsabile tecnico per le attività conto terzi finalizzate alla “Caratterizzazione sperimentale del funzionamento, delle emissioni elettromagnetiche e della sicurezza, di un sistema per il rilevamento delle infrazioni al passaggio semaforico, BirdWatch Red Light”, sistema prodotto dalla QUERCUS e commercializzato in Italia dall’azienda Tecnotraffico Srl.

Nell’anno 2012 è Responsabile tecnico per le attività conto terzi finalizzate all’”Esecuzione di attività di prove, relazioni e caratterizzazione funzionale di un dispositivo per il rilevamento delle infrazioni al passaggio semaforico” prodotto dalla PROJECT AUTOMATION SPA.

Nell’anno 2012 è Responsabile tecnico per le attività conto terzi finalizzate alla “Caratterizzazione sperimentale sul campo della catena di misura del tempo di un sistema automatico per il rilievo dei dati di transito di veicoli stradali”, sistema prodotto dalla PROJECT AUTOMATION SPA ed installato presso l’aeroporto Milano Malpensa.

Nell’anno 2012 è Responsabile tecnico per le attività conto terzi finalizzate alla certificazione secondo la norma europea EUUROCAE ED 14-F (2008) di un sistema “Power supplier, Touch Panel Computer and Ethernet Switch”, prodotto dall’azienda A.S.D. di Carriero & C. sas (PZ).

Dall’anno 2011 è incaricato dal Parco Scientifico del Lazio Meridionale, come ispettore tecnico esperto per l'Omologazione ai sensi della Direttiva 2004/22/CE sugli strumenti di misura (direttiva MID) per la contabilizzazione del calore e per la contabilizzazione dei consumi di gas.

Nell’anno 2011 è Responsabile tecnico per le attività conto terzi finalizzate alla certificazione secondo la norma europea EUUROCAE ED 14-F (2008) di un sistema “led bars and power supplier”, prodotto dall’azienda A.S.D. di Carriero & C. sas (PZ).

Dall’anno 2010 opera come addetto del centro LAT 105 per la taratura dei misuratori di velocità di veicoli stradali e in tale ambito partecipa agli eventi formativi organizzati dal centro relativamente alla norma ISO/IEC 17025 e alle procedure tecniche.

Nell’anno 2007 presso l’Università di Cassino partecipa alla progettazione e allo sviluppo di una procedura tecnica per la taratura di misuratori di velocità di veicoli stradali. Tale attività è stata finalizzata all’estensione dell’accreditamento del centro LAT n° 105 (situato presso il laboratorio di misure industriali) a strumenti misuratori di velocità di veicoli stradali.

Nell’anno 2005 è stato responsabile tecnico di un gruppo di ricerca per l’individuazione e l’esecuzione di procedure di prova ed omologazione di un dispositivo metrico, denominato Global Tachograph Tester (G.T.T.) e fabbricato da ORT s.a.s., per la verifica dei cronotachigrafi digitali. In seguito a tale attività il Ministero dello Sviluppo Economico procede alla omologazione dello stesso nel 2006.

ATTIVITA’ DI RICERCA

1) SISTEMI DI MISURA DISTRIBUITI CON CAPACITÀ DI AUTODIAGNOSI

2) SVILUPPO DI METODOLOGIE DI TEST PER LA CARATTERIZZAZIONE DI SOFTWARE DI MISURA E CARATTERIZZAZIONE METROLOGICA DI SISTEMI BASATI SU ELABORAZIONE DELLE IMMAGINI

3) MISURE DI COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA

4) MISURE SU SISTEMI DI TELECOMUNICAZIONE

5) MISURE SU RETI INFORMATICHE E DI TELECOMUNICAZIONE

SISTEMI DI MISURA DISTRIBUITI CON CAPACITÀ DI AUTODIAGNOSI

Per aumentare l'affidabilità e la sicurezza nei sistemi automatici di misura e controllo e nei sistemi di misura distribuiti è necessario dotarli di capacità di auto-diagnosi. Ciò si traduce nella realizzazione di opportuni schemi di Instrument Fault Detection and Isolation (IFDI), ovvero di soluzioni hardware e software per il rilievo e la diagnosi di guasti sui sensori e sugli strumenti di misura stessi; a volte tali sistemi sono capaci di correggere il guasto ed in tal caso si parla di capacità di Accommodation e lo schema complessivo diventa di IFDIA. In tale ambito, partendo dalle tecniche di progettazione di schemi di IFDIA basati su ridondanza analitica (grafi di ridondanza diretti e inversi, livelli di validità delle relazioni e dei sensori, e così via), sono stati sviluppati diversi schemi di IFDIA per differenti applicazioni del settore automobilistico.

In particolare, sono stati realizzati degli schemi di IFDIA basati sull'uso congiunto di intelligenza artificiale (reti neurali) e regole di produzione per la diagnosi ed il superamento del guasto di alcuni sensori fondamentali per il funzionamento e la gestione elettronica dei moderni motori a combustione interna, nonché per la gestione dei sistemi di sicurezza (ABS/ASR) e del cambio automatico di veicoli adibiti a trasporto pubblico di massa. Quest'ultima attività è stata realizzata nell'ambito di un finanziamento regionale (regione Campania), per la "Realizzazione di un progetto pilota per l'introduzione di servizi avanzati di TLC nel settore dei trasporti pubblici".

I principali punti di forza e innovativi degli schemi implementati sono: i) capacità di operare anche in regime di funzionamento dinamico del motore, ii) buon compromesso di prestazioni tra prontezza e sensibilità al guasto, abilità di ricostruire analiticamente in maniera affidabile l'uscita dei sensori guasti, iii) la possibilità di identificazione di guasti incipienti, iv) la possibilità di impiego anche su piattaforme a microcontrollore a basso costo.

In questo momento, l'attività di ricerca in questa linea si sta focalizzando su un contesto differente da quelli precedentemente descritti, in particolare, in collaborazione con la GETRA S.P.A. (azienda leader nella progettazione e produzione di trasformatori di potenza in alta tensione) si stanno mettendo a punto dei metodi per il monitoraggio remoto e la diagnostica di trasformatori di potenza in alta tensione. Tale tipologia di apparati può essere considerato come l'elemento più costoso di un Sistema Elettrico e guasti imprevisti sull'apparato possono causare notevoli perdite finanziarie, in termini di investimenti, manutenzione e unità di energia non consegnata. Pertanto, diventa fondamentale in tale contesto avere la possibilità di diagnosticare in maniera tempestiva soprattutto i guasti incipienti in modo da avere la possibilità di pianificare in maniera più efficace le operazioni di manutenzione ed evitare disservizi e notevoli perdite finanziarie.

SVILUPPO DI METODOLOGIE DI TEST PER LA CARATTERIZZAZIONE DI SOFTWARE DI MISURA E CARATTERIZZAZIONE METROLOGICA DI SISTEMI BASATI SU ELABORAZIONE DELLE IMMAGINI

La moderna strumentazione di misura è spesso costituita da un insieme di moduli hardware e software (in generale di signal processing) che opportunamente integrati consentono di svolgere numerosi compiti di misura. Pertanto, per soddisfare certe prestazioni, è necessario che l'hardware impiegato garantisca determinati requisiti, ma diventano altrettanto critiche le prestazioni del software che consente il funzionamento di tali apparati.

In tale contesto, sono stati condotti degli studi finalizzati alla messa a punto di una metodologia originale per la validazione di software di misura. I risultati ottenuti e i successivi aggiornamenti alla metodologia hanno mostrato le buone capacità e applicabilità della procedura proposta che si basa sulla generazione di opportuni test cases con cui analizzare il comportamento del software sotto test. In particolare, tali test case sono ottenuti impiegando delle tecniche avanzate di campionamento e induzione della correlazione in modo da esercitare il software sotto test con dei test cases plausibili, ovvero in grado di riprodurre le correlazioni esistenti tra gli ingressi.

Tale attività è stata svolta in collaborazione con il centro di ricerche FIAT ELASIS di Pomigliano D'Arco.

Attualmente, l'attenzione è dedicata ad una nuova classe di software di misura che rispetto alla tipologia in precedenza analizzata richiede che i "test cases" siano plausibili non solo dal punto di vista delle correlazioni tra gli ingressi, ma essi devono essere generati considerando anche i legami temporali tra le grandezze durante le condizioni transitorie. Tali esperimenti sono attualmente applicati al testing di un software di misura e controllo innovativo per la regolazione della miscela aria carburante in motori a benzina. Tuttavia, la buona generalità della metodologia proposta dovrebbe consentire la possibilità di applicazione anche a contesti più generici come ad esempio il testing del software di misura.

Tali tecniche sono state dapprima applicate a sistemi di misura del settore automobilistico e poi estese ed aggiornate per la caratterizzazione di sistemi biometrici basati su elaborazione delle immagini del volto. In particolare, negli ultimi anni, sono stati presi in considerazione sia sistemi 2D che 3D basati sia su algoritmi di riconoscimento di tipo “appearance based” che “feature based”. E’ stato messo a punto un modello di incertezza che tiene conto delle principali grandezze di influenza che concorrono durante l’acquisizione delle immagini dei volti ed è stato studiato di come questa si propaga fino alla decisione finale dell’algoritmo di riconoscimento, in modo da fornire un livello di confidenza da associare all’uscita (decisione) fornita.

MISURE DI COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA

L'attività di ricerca nell'ambito delle misure di compatibilità elettromagnetica è iniziata nel 2001, e prosegue tutt'ora affrontando diverse problematiche ancora aperte del settore sia a livello di ricerca che a livello normativo, tra cui: la stima dell'incertezza di misura nella valutazione dei disturbi elettromagnetici, lo sviluppo di metodologie di misura per il rilievo affidabile dei campi elettromagnetici ambientali, lo sviluppo di tecniche di taratura di antenne di misura in camere semi-anecoiche di tipo compatto, la messa a punto di procedure di prova per la valutazione della suscettibilità elettromagnetica di sistemi di acquisizione dati e di sistemi di misura digitali operanti in bande RF e ISM.

In particolare, con riferimento alla tematica dell'incertezza di misura nella stima dei disturbi elettromagnetici, i risultati ottenuti dagli studi svolti sono stati presi in considerazione per emendare la norma internazionale CISPR 16-2-1 "Specification for radio disturbance and immunity measuring apparatus and methods Part 1-2: Radio disturbance and immunity measuring apparatus Ancillary equipment Conducted disturbances".

Nell'ambito di tale linea di ricerca, numerose sono state anche le collaborazioni con aziende del territorio ed aziende multinazionali. Le attività svolte sono state da supporto alla prototipazione e sviluppo, e alla certificazione CE di dispositivi elettronici pensati per varie applicazioni. Tra le collaborazioni di maggiore interesse, sono citate quelle con le aziende ST Microelectronics (sede di Arzano), Numonyx (sedi di Arzano e Catania), CPT Engineering di Frosinone, e SAEDI di Anagni (FR).

Attualmente, l'attenzione è principalmente focalizzata sulla verifica delle prestazioni di metodi di localizzazione e sincronizzazione quando operanti in ambienti elettromagneticamente ostili. Tale tematica è di interesse pratico soprattutto per il contesto delle Wireless Sensor Networks, dove al giorno d'oggi si verifica in molte applicazioni l'esigenza di sincronizzare e di localizzare i nodi di misura tramite metodi "low cost" che si basano principalmente sullo scambio di informazioni tra i vari nodi o la misura di parametri di qualità del link come ad esempio la potenza ricevuta. Ciò comporta la necessità di verificare in maniera metodologica le prestazioni di tali metodi quando l'ambiente presenza delle interferenze elettromagnetiche significative (causate da dispositivi che intenzionalmente o non intenzionalmente operano sulla stessa banda di comunicazione) ed eventualmente proporre delle eventuali soluzioni per migliorare le prestazioni.

MISURE SU SISTEMI DI TELECOMUNICAZIONE

Le moderne tecnologie di modulazione e trasmissione garantiscono prestazioni sempre migliori che consentono di ottenere dei livelli di qualità idonei ad offrire servizi "a larga banda" di carattere multimediale. Per garantire gli attesi livelli prestazionali sia prima della messa in servizio che durante, gli apparati coinvolti in tali comunicazioni devono essere opportunamente caratterizzati e monitorati durante il loro funzionamento. Tra le misure di maggiore interesse, la potenza del segnale a radiofrequenza (RF) e a frequenza intermedia (IF), la potenza nel canale a radiofrequenza, lo spettro di potenza RF e IF, l'efficienza spettrale e la potenza di rumore, ricoprono un ruolo fondamentale. Le peculiarità dei moderni segnali di telecomunicazione, che impiegano modulazioni di tipo digitale e trasmissioni di tipo impulsivo, rendono poco idonei gli strumenti di misura tradizionali (analizzatori di spettro e power meter) a poter essere impiegati per garantire misure di potenza affidabili e ripetibili.

In tale contesto sono state proposti dei metodi alternativi per la valutazione delle suddette grandezze, basati sulla stima della densità spettrale di potenza mediante metodi numerici sia di tipo parametrico che non appositamente particola rizzati per alcune tipologie di segnale tra cui, il DVB T. I risultati hanno dimostrato le buone potenzialità e prestazioni metrologiche dei metodi proposti, con le soluzioni parametriche da preferire per la significativa riduzione del carico computazionale (in termini di numero di campioni da memorizzare e velocità di esecuzione), soprattutto se si adottano opportune implementazioni di tipo iterativo. Tali aspetti sono di fondamentale importanza se è necessaria l'implementazione di tali metodi su piattaforme hardware a basso costo (ad esempio per la realizzazione di una rete di monitoraggio su larga scala).

In particolare, abbinando tali metodi all'impiego di tecniche di campionamento passa-banda per ridurre i requisiti di prestazione (in termini di profondità di memoria, velocità del processore, architettura del processore) e i costi dell'hardware da impiegare, è stato realizzato uno strumento DVB-T power meter basato su processore FPGA.

L'esperienza maturata in tale settore ha consentito di scrivere un capitolo di libro dal titolo "Reliable and Repeatable Power Measurements in DVB-T Systems" pubblicato da InTech nel febbraio 2010 (ISBN 978-953-7619-70-1) e che presenta oltre 3000 downloads da tutto il mondo. Attualmente, l'attività di tale linea di ricerca è incentrata sullo sviluppo di metodi innovativi di digital signal processing per applicazioni di frequency agility nell'ambito delle cognitive radio. In tale contesto è infatti necessario sviluppare dei metodi di misura efficienti (sia da un punto di vista dell'accuratezza che del costo computazionale) in grado di rilevare in maniera dinamica le porzioni di banda e gli intervalli temporali su cui avviare delle sessioni di comunicazione al fine di poter minimizzare le interferenze con altre comunicazioni di carattere primario.

MISURE SU RETI INFORMATICHE E DI TELECOMUNICAZIONE

Nelle moderne reti di comunicazione (informatiche e di telecomunicazione) assume un ruolo sempre più importante la misurazione dei parametri di Qualità del Servizio (Quality of Service - QoS). Infatti, il monitoraggio di figure di merito quali la banda disponibile, il jitter di pacchetto, la percentuale di pacchetti persi e le varie tipologie di ritardo di pacchetto, è diventato un aspetto fondamentale per i gestori della rete ai fini sia di attività di diagnostica (corretto funzionamento degli apparati e dei sistemi, esecuzioni di software indesiderati, ecc.) che di verifica del buon funzionamento delle applicazioni in esecuzione sulla rete, nonché per la pianificazione di nuovi servizi. Dal punto di vista dell'utente, una corretta misurazione dei parametri di QoS è altrettanto importante poiché i valori rilevati sono spesso direttamente legati ai costi corrisposti per usufruire di un determinato servizio con determinate prestazioni. La misura dei parametri di QoS su una rete di comunicazione non è banale poiché questi, vengono misurati tra due nodi della rete, in generale distanti geograficamente e quindi, dipendono da una molteplicità di aspetti al contorno in grado di determinarne una variabilità significativa del valore misurato come ad esempio: i) i mezzi fisici impiegati per le connessioni (wired, wireless, fibra ottica), ii) il tipo e numero di dispositivi di rete coinvolti (schede di rete, switch, router), iii) il tipo di protocolli di comunicazione e di accesso, iv) la variabilità intrinseca dovuta al traffico (potenzialmente interferente) presente sulla rete e, non ultima v) la variabilità dovuta al sistema di misura impiegato. Ciò porta a due aspetti importanti: 1) spesso vengono fornite misure di cui non si conosce il livello di affidabilità, 2) al fine di ottenere dei dati significativi si effettuano delle dispendiose campagne di misura e si tenta di valutare degli indici statistici sintetici.

Conseguentemente, anche se nel settore delle reti informatiche e di telecomunicazioni, l'incertezza di misura gioca un ruolo fondamentale, allo stato attuale, tale aspetto non è adeguatamente considerato e analizzato in letteratura. Al contrario, le cause di variabilità precedentemente citate e presenti durante la misurazione dei parametri di QoS, possono incidere in maniera significativa sull'affidabilità dei risultati di misura.

In tale scenario si propone un approccio originale metodologico basato su campagne di misura sperimentali e l'impiego di opportune tecniche statistiche per stimare l'incertezza di misura da attribuire alla valutazione di parametri di QoS in reti di informatiche e di comunicazione.

Dopo aver applicato i metodi proposti sia al caso di reti di comunicazione basate su tecnologia Power Line Telecommunication (ovvero il cui mezzo fisico è costituito dall'impianto elettrico) che a reti informatiche "classiche", attualmente, l'attività di ricerca in tale linea è focalizzata sulla definizione di metodi di misura e stimatori appropriati per la valutazione della QoS in applicazioni molto diffuse nella società moderna come il Video Streaming e il Voice over IP.

DATI BIBLIOMETRICI RELATIVI ALLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE

Nelle linee di ricerca sopra descritte è co-autore di oltre 170 lavori scientifici pubblicati su riviste nazionali ed internazionali, capitoli di libro, atti di congressi nazionali ed internazionali, così suddivisi:

  • 15 articoli sulla rivista Internazionale IEEE Transactions on Instrumentation and Measurement: INSTITUTE OF ELECTRICAL AND ELECTRONICS ENGINEERS INC, ISSN:0018-9456.
  • 11 articoli sulla rivista Internazionale Measurement: Journal of the International Measurement Confederation, ELSEVIER,ISSN:0263-2241.
  • 3 articoli sulla rivista Internazionale Measurement Science and Technology: INSTITUTE OF PHYSICS PUBLISHING, ISSN: 0957-0233.
  • 2 articoli sulla rivista Internazionale Metrology and Measurement Systems: POLISH ACAD SCIENCES COMMITTEE METROLOGY AND RES EQUIPMENT, ISSN: 0860-8229.
  • 1 articolo sulla rivista Internazionale IEEE Sensors Journal, ISSN: 1530-437X.
  • 1 articolo sulla rivista Internazionale Computer Standards and Interfaces: ELSEVIER, ISSN:0920-5489.
  • 1 articolo sulla rivista Internazionale Measurement Science Review: SLOVAK ACADEMY OF SCIENCES –INST, MEASUREMENT SCIENCE, ISSN: 1335-8871.
  • 2 articoli sulla rivista Internazionale Acta Imeko: e-journal of the International Measurement Confederation, ISSN: 2221-870X.
  • 1 articolo sulla rivista Internazionale International Journal of Advanced Manufacturing Technology, SPRINGER, ISSN: 0268-3768 (Print) 1433-3015 (Online).
  • 1 articolo sulla rivista Internazionale Applied Sciences, MDPI, ISSN: 2076-3417.
  • 3 contributi in volumi (capitolo o saggio) internazionali (Advances in Biomedical Sensing, Measurements, Instrumentation and Systems, Berlin, Germany:Springer-Verlag, ISBN: 9783642051661; InTech, ISBN: 9789537619701; Image Analysis and Processing, Berlin, Germany:Springer-Verlag, ISBN: 9783540288695).
  • 2 pubblicazioni sulla rivista nazionale Tutto Misure, ISSN 2038-6974.
  • Oltre 100 pubblicazioni sugli Atti di Conferenze Internazionali e Nazionali, principalmente nell'ambito dell'International Instrumentation and Measurement Technology Conference (I2MTC), dell'International Measurement Confederation (IMEKO) e delle Riunioni annuali del Gruppo Misure Elettriche ed Elettroniche (GMEE).

Tali pubblicazioni portano ai seguenti dati bibliometrici sintetici prelevati dalla banca dati Scopus ed aggiornati al 12/09/2018:

  • Totale delle citazioni: 729
  • h-index: 14.