Curriculum

Alberto POSTIGLIONE Curriculum

Il 20/12/1983 Laurea in Scienze dell’Informazione (oggi INFORMATICA) con 110/110 e lode.

Da 16/05/1986 al 30/11/2002 Ricercatore – Settore Scientifico Disciplinare INF-01 (Informatica)

Da 1/12/2002 a tutt’oggi Professore Associato – Settore Scientifico Disciplinare INF-01 (Informatica)

Attività di SERVIZIO per l’UNIVERSITA’ di Salerno

  • 1991-96: componente del SENATO ACCADEMICO INTEGRATO per la redazione dello statuto dell’Università di Salerno.
  • 1996 - 2002 è rappresentante della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali nel Consiglio del Centro Linguistico di Ateneo.
  • Trienni 96-99 e 99-02: Consigliere di Amministrazione dell'EDISU (Ente per il diritto allo studio Universitario).
  • Triennio 99-02: componente della CONSULTA DELLA RICERCA (ora sostituita dal collegio dei Direttori di Dipartimento) dell’Università di Salerno.
  • 2001-2002: componente del SENATO ACCADEMICO dell’Università di Salerno.
  • 2003-2010: componente del Direttivo del CENTRO D’ATENEO PER L’ICT.
  • 2002-2010: componente del Comitato di Gestione del Centro di Competenza Regionale sull’ICT, in rappresentanza del Dipartimento di Scienze della Comunicazione e della componente umanistica del progetto.
  • 2003-2010 è responsabile del gruppo degli autovalutatori del corso di Laurea in Scienze della Comunicazione
  • Progettista responsabile dei seguenti laboratori universitari:
  • 1998: laboratorio informatico-multimediale per il corso di Laurea in Scienze della Comunicazione (36 postazioni)
  • 1998: 5 laboratori linguistici-multimediali del “Centro Linguistico di Ateneo
  • 1999: Laboratorio informatico-multimediale della Facoltà di Economia (40 postazioni)
  • 2005: I Laboratorio didattico-multimediale della Facoltà di “Lettere e Filosofia” (50 postazioni)
  • 2005: II Laboratorio didattico-multimediale della Facoltà di “Lettere e Filosofia” (50 postazioni)
  • 2017: Laboratorio didattico-multimediale del DISA-MIS” (39 postazioni)

Attività di SERVIZIO per la PA e per il TERRITORIO

  • 1988: Consulente per Ospedali riuniti "S. Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno e per l'Ordine dei Medici della provincia di Salerno
  • 1994-1997: Componente del direttivo dell'API (Associazione Piccole e Medie Imprese) di Salerno, come responsabile dell’Informatica e della Comunicazione e componente del consiglio regionale della FederAPI (Federazione Campana delle Piccole e Medie Imprese).
  • 1995: Consulente per il Comunali di Polla (SA).
  • 1998-2000: Consulente Regione Calabria (Valutatore progetti P.O.P. regionali)
  • 1999: Consulente per il Provveditorato agli Studi di Salerno
  • 2004: Consulente Ministero delle Politiche Agricole e Forestali
  • 2004-2005: Consulente Regione Sardegna
  • 2005-2006: Consulente Comune di Lecce – Settore sistemi informativi
  • 2011: Consulente per la Comunità Montana dell’Ufita

DIDATTICA: Corsi Universitari Insegnati

Attualmente insegna

  • Basi di Dati(DISA-MIS)
  • Programmazione su Web (DISA-MIS)
  • Cooperative Agents for Conflicts Resolution (DISPS)

E’ stato titolare dei seguenti insegnamenti:

Dipartimento di Informatica:

  • Teoria degli automi
  • Sistemi per l’elaborazione dell’Informazione I
  • Architettura degli Elaboratori I
  • Laboratorio di Informatica I
  • Laboratorio di Informatica di base

Dipartimento di Scienze della Comunicazione

  • Informatica Generale
  • Informatica Generale con modalità e-learning (solo A.A. 05/06)
  • Laboratorio di programmazione multimediale
  • Laboratorio di Informatica di Base
  • Elaborazione Testi
  • Interazione uomo-macchina
  • Informatica per le Applicazioni Multimediali
  • Progettazione di dati per il web
  • Applicazioni Informatiche sul Web
  • Sistemi Complessi: Modelli e simulazioni

Dipartimento di Scienze Aziendali, Management & Innovation Systems

  • Fondamenti di Informatica
  • Organizzazione delle Tecnologie e dei sistemi informativi (Modulo A)
  • Basi di Dati Avanzate
  • Programmazione su Web
  • Basi di Dati

Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali (Laurea Magistrale Global Studies and EU)

  • Cooperative Agents for Conflicts Resolution

Università Orientale di Napoli (SICSI)

  • Laboratorio Didattico Multimediale

Università Roma II – Tor Vergata - Corso di laurea Specialistica in “Informatica”:

  • Cooperazione di Agenti Informatici

Ha seguito circa 200 tesi di laurea (Informatica – Scienze della Comunicazione e DISA-MIS)

DIDATTICA organizzata dall’università per l’esterno

  • Ha tenuto circa 100 moduli di insegnamento all’interno di Master, Corsi di Perfezionamento e Specializzazione Post-Lauream, corsi di formazione professionali.
  • Ha coordinato e gestito 10 corsi di formazione e specializzazione professionale e post-lauream.
  • E’ stato coordinatore, docente ed esaminatore per ECDL (Patente Europea del Computer)

TEMI DI RICERCA

Il percorso di ricerca si svolge, fin dal proprio lavoro di laurea, nel campo dell’informatica applicata alle ricerche sulla traduzione automatica e al trattamento dei testi. In tale ambito alterna analisi teoriche alla progettazione e realizzazione di strumenti software innovativi per la ricerca.

Catalogazione Automatica di Testi

Ha progettato, realizzato un sistema informatico per analisi contenutistiche e catalogazione di testi scritti, “Cataloga”,

Un “Nome Composto” è un insieme di 2 o più termini strettamente collegati (e che compaiono uno accanto all’altro), che portano un’informazione maggiore di quella data dalla “somma” delle informazioni dei singoli termini. Ad esempio, la parola composta “Analisi Matematica” porta più informazione (cioè dettaglia meglio un ambito semantico) di quella portata dai singoli termini “Analisi” e “Matematica”. La ricerca mostra che pochi nomi composti concentrano la grandissima parte dell’intero significato di un testo. Ad esempio, basta che in un testo siano presenti le parole composte “amministratore delegato”, “mercato del lavoro”, “produzione di beni” per permettere di associare, con buona approssimazione, tale documento all’ambito semantico dell’economia. L’approssimazione è maggiore di quella ottenuta analizzando le singole parole “amministratore”, “delegato”, “produzione”, “beni”, “mercato”, “lavoro”, ognuna delle quali può appartenere a più ambiti diversi (“amministratore” di condominio, “delegato” del Rettore, “produzione” di anticorpi, ecc…). Ad esempio, basta che in un testo siano presenti le parole composte “amministratore delegato”, “mercato del lavoro”, “produzione di beni” per permettere di associare, con buona approssimazione, tale documento all’ambito semantico dell’economia. L’approssimazione è maggiore di quella ottenuta analizzando le singole parole “amministratore”, “delegato”, “produzione”, “beni”, “mercato”, “lavoro”, ognuna delle quali può appartenere a più ambiti diversi (“amministratore” di condominio, “delegato” del Rettore, “produzione” di anticorpi, ecc…)

Cataloga prende in input un qualsiasi file di testo (senza limitazioni di lunghezza), lo analizza, confrontandolo con dizionari tematici di nomi composti e ne propone una classificazione in base al contenuto. Cataloga riesce a individuare tutte le occorrenze dei nomi composti presenti nel testo, anche se essi risultano sovrapposti parzialmente o totalmente. Si noti che Cataloga opera in un tempo che dipende solo dalla sola lunghezza del testo da analizzare e non dalla dimensione del dizionario.

Problema del Bin-Packing online

A partire dal 1988 si interessa ad argomenti di informatica teorica, in particolare ad algoritmi di approssimazione per problemi di ottimizzazione combinatoria, e più in dettaglio del problema del Bin-packing online.

Il Bin Packing riveste un'importanza strategica nel mondo della Computer Science: è stato uno dei primi problemi per il quale è stata investigata l’idea di prestazione worst-case garantita ed è stato il primo sul quale sono dati lower bounds prestazionali.

Il Bin-packing ha molte applicazioni, tra cui: gestione dei processori e della memoria, assegnazione di spot pubblicitari a intervalli TV, carico di flotte di automezzi per il trasporto di merci, ecc...

Oggetto della ricerca è un nuovo modello di bin-packing on-line (nominato “Relaxed” e introdotto in Gambosi G., Postiglione A., Talamo M., "Algorithms for the relaxed on-line bin-packing model”, SIAM Journal on Computing, Vol 30, num. 5, 2000, Pages 1532 – 1551), nel quale gli elementi, una volta assegnati ad un bin, possono essere spostati, per un numero costante di volte, verso altri bins. L’importanza di tale nuovo modello è provata dall’esistenza di algoritmi, che superano il lower bound teorico del modello ristretto e dal fatto che Il modello Relaxed, pur essendo intrinsecamente online, ha permesso di formulare algoritmi con prestazioni comparabili a quelle dei migliori algoritmi off-line. I risultati della ricerca sono stati citati e descritti in quasi tutti i survey sull’argomento. In particolare tali risultati sono citati in Coffman, E.G Jr., Garey, M.R. and Johnson, D.S., “Approximation Algorithms for Bin-Packing: A survey”,

Modello Web basato su contatti

Attualmente si interessa di Sistemi Complessi in generale e, in particolare, di problemi di connessione e diffusione di virus su rete informatica (WEB)

Relativamente alle ricerche sul web ha definito un nuovo modello di analisi, basato sul concetto di “contatto” che sorpassa quello di Barabasi che è basato sul concetto di link fisico: dal punto di vista della diffusione di un virus è essenziale che un nodo infetto venga in contatto con un nodo sano (CONTACT) indipendentemente dal fatto che esista un link tra di essi (LINK).

Nell’articolo del 2018 viene dimostrato che li modello del web basato su contati presenta le stesse proprietà di connessione di quello basato su link, e cioè che la rete complessa sottostante è una rete scale-free, con qualche differenza, ad esempio la presenza di nodi grandi ma non enormi, che permettono di spiegare il perché di molte dinamiche di diffusione di virus su rete.

Attualmente sta affrontando anche un tema di ambito INDUSTRIA 4.0: l’analisi predittiva di malfunzionamenti di macchine industriali.

In passato si è anche interessato a temi riguardanti algebra combinatoria, compressione testi, sicurezza in databases statistici, metodologie di progettazione di documenti multimediali, privacy.

PROGETTI DI RICERCA

Ha coordinato 11 progetti di ricerca universitaria (ex 60% e attualmente FARB)

Ha coordinato le attività di 4 progetti di ricerca finanziati su fondi europei e/o regionali:

  • 1992-94: è Responsabile di progetto (gruppo di Salerno) del progetto CEE Esprit 7518, (ITU-Land), condotto con le Università di Salerno, Roma e L’Aquila. Il progetto termina con riscontro positivo da parte CEE il 31/12/94
  • 1993-95: presta la propria opera all’interno delle attività del progetto CEE Genelex, per conto del Consorzio “Lexicon ricerca” come membro dell’Università di Salerno, Il progetto termina con riscontro positivo da parte CEE il 30/12/95
  • 1995-96: presta la propria opera all’interno delle attività del progetto CEE Telematique, in qualità di coordinatore scientifico dell’Associazione Piccole e Medie Imprese di Salerno. Il progetto termina con riscontro positivo da parte CEE il 30/6/96
  • Marzo – Ottobre 2003: è Responsabile del progetto “WORDCLASS Classificatore automatico di testi”, finanziato dalla Regione Campania nell’ambito dell’annualità 2000 della legge Regionale 41/94 di sostegno alla Ricerca.

Ha partecipato attivamente a oltre 10 progetti europei di ricerca applicata

Durante tutta la sua attività di ricerca svolge sporadicamente la propria attività presso il "Laboratoire d'Automatique Documentaire et Linguistique" dell'Università di Paris VII, diretto dal prof. Maurice Gross

Nel novembre 1984 vince una borsa di studio di lire 3.000.000 istituita da "Ente Autonomo Mostra Oltremare", "Banco Napoli", "Formez", "SAI", "Federazione Campana Industriali"

Nel periodo 2-30/5/90 e dal 15/11/90 al 15/12 90 è ospite del "Dipartimento di Informatica e Sistemistica" della facoltà di Ingegneria dell'Università "La Sapienza" per collaborare a ricerche nell'ambito del progetto Esprit BRA ALCOM "Algorithms and Complexity".