Curriculum

Curriculum Docente

ROSA GIULIO è Professore ordinario a tempo pieno di Letteratura italiana (L-FIL-LET/10) presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Salerno nel Corso di Laurea Triennale in Lettere e nel Corso di Laurea Magistrale in Filologia moderna.

Abilitazioni Scientifiche Nazionali:

-Abilitazione Scientifica Nazionale (D. D. 1532 / 29-07-2016) a Professore di Prima Fascia per il Settore Concorsuale 10 / F1 – Letteratura Italiana conseguita il 28/03/2017

-Abilitazione Scientifica Nazionale (D. D. 1532 / 29-07-2016) a Professore di Prima Fascia per il Settore Concorsuale 10 / F4 – Critica Letteraria e Letterature Comparate conseguita il 31/03/2017

-Abilitazione Scientifica Nazionale (D. D. 222 / 20-07-2012) a Professore di Seconda Fascia per il Settore Concorsuale 10 / F1 – Letteratura Italiana, Critica Letteraria e Letterature Comparate conseguita il 22/01/2014

-Abilitazione Scientifica Nazionale (D. D. 222 / 20-07-2012) a Professore di Seconda Fascia per il Settore Concorsuale 10 / F2 – Letteratura Italiana Contemporanea conseguita il 28/01/2014

Dall’anno accademico 2004-2005 all’anno accademico 2018-2019 insegna ininterrottamente Letteratura italiana; dall’anno accademico 2018-2019 insegna Didattica della Letteratura italiana presso il Corso di Laurea Magistrale in Filologia moderna e Letteratura italiana contemporanea presso il Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione

Dopo la Laurea in Lettere con il massimo dei voti presso l'Ateneo di Salerno, ha conseguito il Dottorato in Discipline filologiche, linguistiche e letterarie presso l'Università degli Studi di Bari e nel 2001 havinto il concorso di Ricercatore in Letteratura italiana a tempo indeterminato presso l'Università di Salerno; dal 2010 al 2015 è professore aggregato di Letteratura italiana; dal 2015 al 2019 professore associato; dal 1 dicembre 2019 è professore ordinario.

E’ Membro del Direttivo Nazionale dell'Associazione degli Italianisti-ADI.

E’ Coordinatrice e Responsabile della sezione di Italianistica del Dipartimento di Studi Umanistici.

E’ Membro del Coordinamento di Ateneo 24 cfu.

E’ Membro del Direttivo dell’Osservatorio sulla Promozione del Benessere dell’Università di Salerno.

Pubblicazioni al link: https://docenti.unisa.it/005282/ricerca/pubblicazioni

Linee di ricerca

Il lavoro scientifico ha indagato la letteratura italiana dal tardo Quattrocento al Cinquecento, la produzione lirica, epica e tragica del Seicento e del Settecento, il rapporto tra storia e romanzo nella cultura ottocentesca, il pensiero leopardiano anche nel contesto filosofico europeo, il recupero del mito nella poesia e nella narrativa del Novecento e la critica letteraria moderna. InTempo dell’inquisizione, tempo dell’ascesi. Spiritualità e forme letterarie dal Tasso al Settecento si ripercorrono i momenti fondamentali dell’elaborazione teorica della Liberata attraverso le lettere poetiche, la creazione del mito romantico della morte del poeta; in Tasso: inchiesta sulla bellezza. 'Il Minturno' tra «memoria innamorata» e «giovamento degli uomini civili» si indaga il rapporto del dialogo tassiano con il modello platonico, il pensiero di Plotino, le traduzioni del Ficino e i trattati del Bembo e del Castiglione; in Di Fedra il cieco furor. Passione e potere nella tragedia del Settecento e in Gli eroi d’invitta pazienza. Epos storico e tragico cristiano nell’età della «ragione spiegata» si studiano teorie e rappresentazioni del tragico e dell’epico in Italia tra i secoli XVII e XVIII,in relazione alla drammaturgia gesuitica, alle opere diCorneille e Racine,alla comparsa sulla scena dei teatri europei di un nuovo protagonista, il martire della tragedia cristiana, secondo un procedimento diacronico delle graduali trasformazioni dei diversi generi letterari analizzati, anche in rapporto alla formazione e stabilizzazione dei rispettivi canoni, come in Sapienza poetica e filosofia del gusto nel Settecento letterario italiano; in Il dio ignoto. Dalla crisi del Rinascimento alla modernità letteraria, il gioco ambiguo delle passioni della scena barocca e del dramma arcadico precede l’arcana e insondabile potenza interiore della Mirra alfieriana, l’immagine di Aspasia come ossessionante apparizione (Leopardi) e la complessa femminilità nieviana; in Gli infiniti disordini delle cose. Sullo ‘Zibaldone’ di Leopardi si traccia un profilo del pensiero leopardiano, confrontandolo con le riflessioni dei maggiori filosofi europei, da Hume a Kant, da Nietzsche a Husserl; in Sotto il segno di Athena. L’Ellade eroica tra mito e storia nella letteratura italiana a attraverso l’analisi del più grande ‘romanzo’ della cultura occidentale, l’Odissea, se ne rintracciano le interagenze con autori rappresentativi delle letterature europee del Novecento, in particolare Joyce e Kafka e si mette in luce la lettura “ideologica” con cui Foscolo e Nievo interpretarono gli eventi storici della Grecia moderna alla luce delle vicende italiane. Nell'ambito della cultura moderna e contemporanea, ha pubblicato studi non solo intorno ai presupposti filosofici dell'estetica e dell'immaginario romantico, da Alfieri (Mirra) a Byron, a De Sanctis (Tasso), e, con un numero rilevante di contributi, ai momenti più alti della poesia e della narrativa dell'Ottocento, esplorandone tutti gli aspetti letterari, etici, civili, ma, con continui riferimenti alla grande poesia europea, da Baudelaire a Rimbaud, ha anche scritto lavori sul recupero dei miti nel Pascoli dei Poemi Conviviali, sull’idea di città moderna in Campana, Saba e Cardarelli, sulla dimensione del sublime in Ungaretti e Montale, sulla lettura della classicità in Quasimodo e Pavese, sulla nuova visione della realtà nella narrativa sperimentale del secondo Novecento (Volponi, Malerba, Porta). Ha svolto un'indagine di taglio comparatistico, nella monografia, Il nauta e il flâneur. Scritture dell’alterità, sulle maggiori presenze letterarie dell’Otto-Novecento, da Coleridge a Pound, a Eliot, da Conrad a Eco, in rapporto alle arti visive, con particolare attenzione ai risvolti intertestuali e linguistici. In L’«azzurro color di lontananza». Infinità dello spazio e sublimità del pensiero nelle letterature moderne illumina la potenza pluriprospettica del pensiero e l’assoluta originalità della scrittura poetica di Leopardi, ne ripercorre anche la visione radicalmente critica delle moderne nazioni civili, dei ceti dirigenti nelle società borghesi europee, dei costumi degli Italiani, fino al romanzo di Nievo. In Di te pensando, / a palpitar mi sveglio, il viaggio testuale attraversa ancora la mediterraneità favolosa di Tasso e la meridionalità grottesca di Della Porta, la ricerca della modernità di De Sanctis e l’«oltre» enigmatico di Pirandello, la guerra perduta di Musil e il «male invisibile» di Gadda, il “medioevo” comico di Malerba e l’esplosione planetaria di Volponi. Su alcuni di questi libri si è registrata, tra l’altro, l’attenzione della critica statunitense con interventi su «Forum Italicum» (43, 2, 2009), «Sage Journal» (23, 2015), «Annali d’italianistica» (34,2016).

Attività di RicercaScientifica

  1. I) Responsabilità scientifica per progetti di ricerca internazionali e nazionali, ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi che prevedano la revisione tra pari:

Responsabile scientificodell’Unità di Ricerca di Salerno del Prin 2008: Dalla rinascita cinquecentesca alle metamorfosi novecentesche della tragedia - durata 24 mesi (12.05.2011 – 11.05.2013)

  1. II) Partecipazione a progetti di ricerca internazionali e nazionali, ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi che prevedano la revisione tra pari:

Progetto Prin 2005: Brevità e scrittura nel Novecento meridionale: raccontare/non raccontare nel Sud – durata 24 mesi (30.01.2006 – 30.01.2008)

Progetto Prin 2003: Forme del romanzo storico in Campania dall’Ottocento al Novecento– durata 24 mesi (20.11.2003 – 20.11.2005)

Progetto Prin 2002: Forme letterarie tra Ottocento e Novecento: dagli aspetti testuali in Campania alla narrativa dell’emigrazione transoceanica - durata 24 mesi (16.12.2002 – 16.12.2004).

III) Organizzazione, direzione, coordinamento di Convegni, Congressi e Gruppi di Ricerca nazionali e internazionali

Organizzazione e coordinamento di Convegni Internazionali di Studi

Organizzazionee coordinamento del Comitato Scientifico del Convegno Internazionale di Studi su Francesco De Sanctis e la critica letteraria moderna (Università di Salerno, 8-10 ottobre 2017)

Organizzazione e coordinamento di Convegni Nazionali di Studi

Organizzazione e coordinamentodi Mondo Leopardi, Omaggio al grande poeta e alla sua nuova dimensione internazionale (Università di Salerno – Salerno Letteratura, 25 giugno 2014)

Organizzazione. e coordinamentodi Progetto Leopardi: l’Ateneo, la città, lo Zibaldone dall’Italia all’Inghilterra, agli Stati Uniti (Università e Provincia di Salerno, 8 maggio 2014)

Organizzazionee coordinamento del Comitato Scientifico di Il mito, il sacro e la storia nella tragedia e nella riflessione teorica sul tragico, Convegno di Studi,Prin 2008 (Università di Salerno, 15-16 novembre 2012)

Organizzazione e Direzione scientifica di Le riviste del secondo Novecento (Università di Salerno - “Fondazione di Arte Contemporanea Filiberto Menna”, 2005).

Organizzazione, direzione e coordinamento delle attività di Gruppi di Ricerca, caratterizzati da collaborazioni a livello nazionale o internazionale

Organizzazione, direzione e coordinamento di Progetti Farbdell’Università degli Studi di Salerno:

Poesia e letteratura dell’età vichiana (AA. 2006)

Presenze barocche e innovazioni arcadico-razionalistiche nella tragedia del primo Settecento (AA. 2007)

Mito e Storia nella letteratura italiana dal Cinquecento al Novecento (AA. 2008)

La funzione paratestuale nell’elaborazione delle poetiche letterarie tra Sei e Settecento (AA. 2009)

Archetipi e Miti dei classici antichi nella Modernità letteraria (AA. 2010)

Interferenze disciplinari nelle riviste del Novecento (AA. 2011)

Drammaturgia gesuitica e tragedia cristiana dal secolo XVII al secolo XVIII (AA. 2012)

Per un atlante letterario della tragedia in Italia nei secoli XVIII e XIX (AA. 2013)

Identità e diversità nell’immaginario poetico del bacino del Mediterraneo (AA. 2014)

Esilio e condizione dell’esule nelle opere edite e inedite del Foscolo in Svizzera e Inghilterra (AA. 2015)

Il Sublime dalla dimensione estetica alle forme dell’immaginario artistico-letterario (AA. 2016)

Testi e contesti del primo Settecento napoletano (AA. 2017)

Poesia e poetica dell’età vichiana fra tradizione e innovazione (AA. 2018)

Condirezione del Gruppo di Ricerca dipartimentale (Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Salerno) pubblicata (Napoli, Liguori, 2010) inMacramè. Studi sulla letteratura e le arti

Organizzazione e coordinamento per Congressi Adi (Associazione degli italianisti) dei seguenti Progetti di ricerca (Panel):

L’immagine della scienza nella letteratura tra Otto e Novecento. I. Pascoli e Pirandello. II. Fogazzaro, d’Annunzio, Campana, Saba, Tozzi, Svevo (XXIII Convegno, Letteratura e scienze,Pisa, Università e Scuola Normale Superiore, 12-14 settembre 2019)

Poesia e narrativa della città moderna (XXII Convegno, Natura, società e letteratura, Bologna, 13-15 settembre 2018)

La polifonia comico-grottesca del teatro di Della Porta tra Manierismo e Barocco (XXI Convegno, Le forme del comico, Firenze, 06-09 settembre 2017)

Testo letterario e specifico filmico: i livelli estetici della transcodifica (XX Convegno, La letteratura italiana e le arti, Napoli, 07-10 settembre 2016)

Pasolini tra letteratura e cinema: per una didattica comparata (XIX Convegno, L’italianistica oggi: ricerca e didattica, Roma, 09-12 settembre 2015)

L’italianistica e le discipline umanistiche verso Horizon 2020 (XVIII Convegno, I cantieri dell’Italianistica. Ricerca, didattica e organizzazione agli inizi del XXI secolo (II), Padova, 10-13 settembre 2014)

Letteratura al Museo. Il Museo nella Letteratura (XVII Convegno, I cantieri dell’Italianistica. Ricerca, didattica e organizzazione agli inizi del XXI secolo (I), Roma, 18-21 settembre 2013)

  1. IV) Partecipazione in qualità di relatore a Convegni e Congressi internazionali e nazionali di Studi

Partecipazione a Convegni Internazionali di Studi

La Roma pirandelliana surreale e fantastica, in Parigi, salotto del’900. Scritture e narrazioni del realismo magico ai confini del XXI secolo, Convegno Internazionale, Istituto Italiano di Cultura-Ambasciata del Kuwait, Parigi, 25 e 26 ottobre 2018

Leopardi: il poeta «diletto» e la ricerca della modernità,in Francesco De Sanctis e la critica letteraria moderna (Convegno Internazionale, Università di Salerno, 8-10 ottobre 2017)

L’umorismo pirandelliano tra Schopenhauer e Bergson: tracce intertestuali e / o interdiscorsive di una comune Weltanschauung, in «Non mi par più tempo, questo, di scriver libri, neppure per ischerzo». Luigi Pirandello. I libri propri e degli altri, Convegno Internazionale, Università “Aristotele”, Salonicco, 17 febbraio 2017

Giustizia umana e Giustizia divina in una tragedia per le «Cristiane Repubbliche»: L’Ermenegildo di Annibale Marchese, in Maschere del tragico, Convegno Internazionale dell’Associazione di teoria e storia comparata della letteratura - Compalit, Venezia, 14-16 dicembre 2016

Alle radici dell’identità nazionale italiana tra costante antropologica e contingenza storica, in La Italianidad, a examen. L’italianità e oltre l’italianità, XVI Congreso International, Campus de las Nieves. Facultad de Letras, Vitoria-Gasteiz y Bilbao, 17 novembre 2016

Leopardi e la meridionalità mediterranea, in La Mediterraneità Europea multanime e polifonica, Convegno Internazionale, Consolato Generale di Francia-Institut Grenoble, Consolato Generale di Spagna-Instituto Cervantes, Napoli, 27 e 28 ottobre 2016

Partecipazione a Convegni e Congressi Nazionali di Studi

Pirandello in scena poliedrico e mascherato, in Vita e Finzione nel Teatro moderno e contemporaneo - Personaggio in commedia (Roma “Tor Vergata”, 17-18 dicembre 2019)

Pirandello e il progresso scientifico: un’immagine “dissonante”, in Letteratura e scienze (Pisa, 12-14 settembre 2019)

Poesia e narrativa della città moderna, in Natura, società e letteratura (Bologna, 13-15 settembre 2018)

Belli di fama e di sventura: l’esilio come destino individuale del Foscolo “inglese” e come tragedia corale della nazione ellenica,in Testi e contesti dell’esilio e della migrazione (Salerno, 18-19 ottobre 2017)

La Salerno di Gli Duoi Fratelli Rivali di Giambattista Della Porta: una polifonia comico-drammatica tra Manierismo e Barocco, in Le forme del comico (Firenze, 06-09 settembre 2017)

Dal «tutto è nulla» di Leopardi al «nulla che diventa subito un tutto» di Pirandello, in C’è un oltre in tutto voi non volete o non sapete vederlo. Dialogo tra i saperi intorno all’opera di Pirandello (Salerno, 29-30 marzo 2017)

Le «ferite» d’Europa: Gadda e Musil, l’italiano e l’austriaco, fratelli in arte, nemici inguerra, in Italiani e Italiane nella Grande Guerra (Università di Salerno, 9-10 novembre 2016)

La ciociara di Moravia / De Sica: luci e ombre del romanzo e del film, in La letteratura italiana e le arti (Napoli, 7-10 settembre 2016)

La corporeità nei romanzi di Luigi Malerba e Paolo Volponi, in Scritture del corpo (Catania, 22-24 giugno 2016)

“Pontos”, “Poros”, “Nostos” nel mito in tre atti L’amore di Galatea di Salvatore Quasimodo, in Culture del Teatro moderno e contemporaneo - Cantieri di ricerca (Roma “Tor Vergata, 2-3 ottobre 2015)

San Paolo di Pasolini: mondo della storia e mondo del divino, in L’italianistica oggi. Ricerca e didattica (Roma, 9-11 settembre 2015)

Alfieri e il doppio volto della Francia moderna, in Geografia della modernità letteraria (Perugia, 10-13 giugno 2015)

La transcodifica drammatizzata della narrazione poematica: i casi di Alessandro Baricco e Luigi Malerba, in Culture del Teatro moderno e contemporaneo- Cantieri di ricerca (Roma “Tor Vergata, 2-3 ottobre 2014)

L’italianistica e le discipline umanistiche verso Horizon 2020, in I cantieri dell’Italianistica. Ricerca, didattica e organizzazione (Padova, 10-13 settembre 2014)

«Un sogno fatto alla presenza della ragione». La presenza di Dante in Eliot e Montale, in La funzione Dante e i paradigmi della modernità (Lumsa-Roma, 10-13 giugno 2014)

Il “caso” Balzac come chiave ermeneutica nel dibattito critico su Manzoni e Leopardi, in H. De Balzac, la civiltà e la letteratura italiana (Biblioteca Nazionale Centrale, Roma, 13 febbraio 2014)

Tasso, gli Inquisitori, il Principe di Salerno: una doppia verità, in Carlo Gesualdo e il suo tempo (Gesualdo-Salerno, 16-18 novembre 2013)

La rifrazione degli spazi nella Mirra di Alfieri, in Culture del teatro moderno e contemporaneo- Cantieri di ricerca (Roma “Tor Vergata, 3-4 ottobre 2013)

Byron e Baudelaire: incontro al Louvre. Il sublime nella «Shipwreck Literature» tra filosofia e arte, in I cantieri dell’Italianistica. Ricerca, didattica e organizzazione agli inizi del XXI secolo (Roma, 18-21 settembre 2013)

Sul mito, sul tragico, in Il mito, il sacro e la storia nella tragedia e nella riflessione teorica sul tragico (Salerno, 15-16 novembre 2012)

Figure del ‘Dynamisch Erhabene’ kantiano: tempeste e naufragi nella letteratura e nelle arti della modernità, in Sublime e antisublime nella modernità (Messina, 13-16 giugno 2012)

La borghesia italiana al cospetto dell’Europa: i caratteri nazionali e il Leopardi ‘civile’, in La letteratura degli Italiani. 3. Gli Italiani dellaletteratura (Torino,14-17 settembre 2011)

Dal più grande ‘archivio’ della civiltà letteraria italiana, lo Zibaldone di Leopardi: nascita della Modernità,in Memoria della Modernità. Archivi ideali e archivi reali (Napoli, 7-10 giugno 2011)

«Sonno è la vita quando è già vissuta». Naufragio dei miti nel Pascoli navigatore ‘à rebours’ del testo odisseico, in La letteratura degli Italiani. Rotte, confini, passaggi (Genova, 15-18 settembre 2010)

La Parigi di Baudelaire come archetipo di città moderna nella poesia italiana del primo Novecento, in La città e l’esperienza del moderno (Milano, 15-18 giugno 2010)

La modernità letteraria e il tema dell’“ultimo viaggio”: parodie e riscritture, in Moderno e modernità: la letteratura italiana (Roma, 17-20 settembre 2008)

Il “romanzo greco” di Ippolito Nievo, in Le forme del romanzo italiano e le letterature occidentali dal Sette al Novecento (Roma, 4-7 giugno 2008)

I «fecondi silenzi» della notte: labirinti del desiderio nelle Confessioni del Nievo, in Gli scrittori d’Italia. Il patrimonio e la memoria della tradizione letteraria come risorsa primaria (Napoli, 26-29 settembre 2007)

Crispo prototipo di martire cristiano tra scena barocca e dramma arcadico, inSacro e / o profano nel teatro fra Rinascimento ed Età dei lumi(Bari, 7-10 febbraio 2007)

Modelli classici nella prosa dialogica del Tasso: Il Minturno tra «memoria innamorata» e «giovamento degli uomini civili», in La letteratura italiana a Congresso. Bilanci e prospettive del decennale (1996-2006) (Monopoli, 13-16 settembre 2006).

Esperienze maturate nell’ambito delssd l-fil-let/10

  1. A) Direzione di riviste e collane editoriali

-2007 (n. 36) – 2011 (n. 46): Condirezione della Collanaeditoriale “Civiltà Letteraria Italiana” (ISSN: 2611 – 3333) – Edisud Salerno

-2012 (n. 47) – in corso: Condirezione della Collana editoriale “Le Civiltà Letterarie” (ISSN: 2611 – 3341) – Edisud Salerno

- Direzione della Sezione di “Sinestesionline” (dal 2016), Le forme dell’immaginario artistico-letterario nelle culture europee ed extraeuropee

  1. B) Partecipazione a Comitati scientifici di collane editoriali, riviste, associazioni culturali

-Membro del Comitato scientifico della Collana editoriale “Il tragico” – ETS

-Membro del Comitato scientifico della Rivista «Sinestesie - Rivista di Studi sulle letterature e le arti»

-Membro del Comitato scientifico della Collana editoriale “Biblioteca di Studi e Testi. Dall’antica Babele alle contaminazioni della Modernità” – Dipsum (Università di Salerno)

-Membro del Comitato scientifico della Rivista «Misure critiche»

- Membro del Comitato scientifico della <<Rivista internazionale di ricerche dantesche>>

-Membro della “Società Italiana Studi sul Secolo XVIII” (SISSD).

-Membro del Direttivo del “Centro Interdipartimentale Alfonso Gatto”

- Membro del Direttivo e referente dell’Università di Salerno del “Centro Interuniversitario Edoardo Sanguineti”

-Membro delle commissioni di concorso per il ruolo di ricercatore, professore di seconda e di prima fascia

- Referee esterno e referee Vqr Anvur.

Attività seminariale e formativa per Dottorandi

In qualità di membro del Collegio dei docenti del Dottorato di Ricerca in Italianistica e del Dottorato in Studi letterari, linguistici, storici, ha curato il volume di saggi concernenti le ricerche promosse dal Dipartimento di Studi Umanistici.

Organizzazione di attività seminariali e cicli di lezioni per dottorandi.

Tutor e cotutor di tesi di dottorato. Per il curriculum internazionale del dottorato in Studi letterari linguistici e storici attualmente è co-tutor di un progetto con la New York University- Responsabile Erasmus dell’accordo con il Corso di dottorato dell’Universidad de Salamanca (Spagna).

Attività didattica nei Laboratori

Responsabile del Laboratorio di Scritture e Arti visive (Scav) del Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Salerno, anche di supporto alle attività di PCTO (ex A-SL), di seminari e di convegni.

Titolare del laboratorio didattico di “Italiano” presso il corso di Laurea in Lettere.

Partecipazione a Progetti di coordinamentoScuola-Università

  1. I) Progetti ammessi a finanziamento sulla base di bandi competitivi:

- Responsabile della Classe di laurea in Lettere (DipSUm) per il Piano di Orientamento e Tutorato POT6 “Labor” (vincitore da bando nazionale e finanziato dal Miur per l’a.a. 2019-20), capofila Università di Salerno

- Membro del Collegio dei docenti e del gruppo di progettazione dei percorsi “L.A.M.P.” (Leggere per Accedere a Mondi Possibili 2016): Progetto di ricerca e di Didattica innovativa nell’ambito Literacy in sinergia tra Università di Salerno e Scuole (formazione studenti) del territorio (finanziato dalla Regione Campania)

- Membro del Collegio dei docenti e del gruppo di progettazione dei percorsi “Alphamente” (2019-2020): Progetto di ricerca e di Didattica innovativa nell’ambito Literacy in sinergia tra Università di Salerno e Scuole (formazione studenti) del territorio (Finanziato dalla Regione Campania)

  1. II) Coordinamento scuola-università:

- Delegata del Dipartimento ai rapporti con le scuole e Percorsi di Competenze Trasversali e Orientamento - PCTO (ex Alternanza Scuola Lavoro)

- Membro del Collegio dei docenti della “Rete dei Licei Matematici”: Progetto del Dipartimento di Matematica con il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Salerno e i Licei del territorio

- Responsabile del Report sulle eccellenze dipartimentali universitarie per la scuola e il territorio per il Dipartimento di Studi Umanistici, commissionato dalla Fondazione dell’Università degli Studi di Salerno (2012)

- Dal 2016 è responsabile scientifico della Summer School (destinata agli studenti dei licei) per il Festival della Letteratura di Salerno

-Responsabile POT 6 (2019-20-21) per il Corso di laurea in Lettere Dipsum.

Formazione degli insegnanti

- Docente di Letteratura italiana, dal 2004 al 2008, per le classi A051-52 presso la Scuola Interuniversitaria Campana di Specializzazione all'Insegnamento (SICSI) dell’Università degli Studi di Salerno e Componente della Commissione di Abilitazione all’insegnamento

- Membro del Comitato di Coordinamento del TFA (Tirocinio Formativo Attivo) dell’Università degli Studi di Salerno

- Coordinatrice della classe A043 per il TFA 2013 (Tirocinio Formativo Attivo) dell’Università degli Studi di Salerno

- Docente di Didattica della Letteratura italiana per il TFA 2013

- Presidente della Commissione finale di abilitazione della classe A043 per il TFA 2013

- Coordinatrice della classe A043 per il PAS (Percorso abilitante speciale) 2014

- Presidente della Commissione finale di abilitazione della classe A043 per il PAS 2014

- Docente di Didattica della letteratura italiana per il TFA 2014-2015, Membro della Commissione del TFA 2014-15 e coordinatrice della classe A043

- Docente del Progetto L.A.M.P. (Leggere per Accedere a Mondi Possibili -2016): Progetto di ricerca e di Didattica innovativa nell’ambito Literacy in sinergia tra Università di Salerno e Scuole (formazione docenti) del territorio (finanziato dalla Regione Campania)

- Docente di Didattica della Letteratura italiana per i Percorsi 24 cfu 2017-2018

- Docente del Progetto Alphamente (2019): Progetto di ricerca e di Didattica innovativa nell’ambito Literacy in sinergia tra Università di Salerno e Scuole (formazione docenti) del territorio (Finanziato dalla Regione Campania)

- Docente della “Rete dei Licei Matematici”: Progetto del Dipartimento di Matematica con il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Salerno e i Licei del territorio

- Docente del Liceo d'Alta Formazione docenti presso il Liceo classico di Mirabella Eclano (AV) - Istituto Superiore "Aeclanum" (con il patrocinio del Dipartimento di Studi Umanistici)

Partecipazione a organi collegiali di Ateneo e/o dipartimentali

- Membro della Giunta di Facoltà per il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Salerno (2010-2013)

- Membro della Giunta del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Salerno (2013-2018)

- Membro del Collegio didattico di Lettere- DiPSUm

-Membro del Collegio dei docenti del Dottorato in Italianistica dell’Università di Salerno

- Membro del Collegio dei docenti del Dottorato in Studi letterari, linguistici, storici

- Membro del collegio dei docenti del “Centro Interdipartimentale Circ (Centro Interdipartimentale sul conflitto in età contemporanea) di Ricerca” - Università di Salerno

-Membro del collegio docenti del “Centro Interdipartimentale Ogepo” (Osservatorio Interdipartimentale per gli Studi di Genere e le Pari Opportunità) - Università di Salerno

- Vicepresidente della Commissione Paritetica del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Salerno

- Delegato del Dipartimento all’orientamento in ingresso del corso di laurea in Filologia moderna

- Membro del Coordinamento di Ateneo 24 cfu - Classe di laurea in Lettere DipSUm-

- Membro del Direttivo del “Centro Interdipartimentale Alfonso Gatto” - Università di Salerno

-Membro del Direttivo dell’Osservatorio sulla Promozione del Benessere dell’Università di Salerno

Partecipazione a commissioni di Ateneo e/o dipartimentali

- Membro della Commissione per i Fondi di Ricerca (FARB) dell'Area 10 (2003-2009).

- Membrodella Commissione di Autovalutazione della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Salerno (2003-2009)

- Membro della Commissione di Valutazione Qualità del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Salerno

- Responsabile della Commissione dei Test d’accesso al Corso di Laurea in Lettere

- Delegata all'orientamento in ingresso del corso di Laurea magistrale in Filologia moderna

- Responsabile accordi Erasmus con le università straniere: Université de Caen (Francia); Universidad de Salamanca (Spagna);Masarokova Univerzidad Vbnre (Repubblica Ceca)

- Delegata del Dipartimento alla Terza Missione

- Membro della Commissione Pubblicazioni del Dipartimento di Studi Umanistici

- Membro della Commissione SUA-RD di Dipartimento di Studi Umanistici

- Membro della Commissione ricerca del Dipartimento di Studi Umanistici

- Membro della Commissione di Ateneo percorsi 24 cfu

- Membro delle Commissioni esami finali di dottorato

- Membro delle Commissioni esami finali di laurea