Progetti

Mariadomenica LO NOSTRO Progetti

LA RÉFORME DE L'ORTHOGRAPHE FRANÇAISE: DE LA LANGUE À LA POLITIQUE

Il progetto intende affrontare un argomento, che come ha dimostrato la reazione mediatica, è fortemente sentito dalla popolazione francese in quanto vive la lingua come forte elemento identitario.Per la natura complessa il progetto manterrà un carattere strettamente linguistico affiancato da uno socio-affettivo-politico.D’altro canto l’imposizione normativa di una riforma ortografica, contravvenendo ad un più naturale mutamento storico, ha fatto percepire questa scelta come un’ingerenza da parte delle autorità, creando un forte interesse per la palese commistione tra il campo linguistico e quello politico. Il progetto si articola pertanto, su tre tipi di obiettivi: a breve, media e lunga portata. L'intenzione è quella di:Partire dallo stato di accoglienza della popolazione francese, e valutare come si sia confrontata al problema, rispetto ad altre comunità come le più grandi francofone d'oltremare e anche quelle appartenenti ad altre comunità linguistiche, che hanno comunque già affrontato il problema (germane, russe, etc.).Valutare come la riforma sia stata recepita da docenti e alunni (vantaggi e criticità riscontrate nei tre anni successivi la potenziale applicazione). Raccogliere le diverse ragioni dei favorevoli e contrari e valutare eventuali punti di accordo e motivazioni inconciliabili. Analizzare gli impegni politici nell’ambito scolastico e valutare se l’orientamento linguistico dei diversi politici sia in qualche modo legato al loro orientamento politico e viceversa se e quanto l’orientamento politico dei linguisti abbia influenzato quello linguistico.La ricerca quindi verterà su quattro assi innovativi e particolarmente delicati per la popolazione francese:1. Accogliere tutte le ragioni delle opinioni discordanti, e farle dialogare tra di loro, cercando di individuare se e quanto questa semplificazione sia reale e utile e cercare di fugare qualsiasi pregiudizio. 2. Indagare tra i docenti e gli studenti, dei diversi gradi di istruzione e zone di appartenenza territoriale (quartieri più o meno svantaggiati e regioni più o meno facoltose) se e quanto, dopo i primi anni scolastici, la riforma sia stata presa in considerazione e applicata, e gli eventuali risultati;3. Comprendere se ci siano o meno i presupposti perché si torni a una ortografia unica, moderna o tradizionale che sia;4. Comprendere se oltre la lista offerta da “Renouvo” si possa creare un sistema di classificazione più agevole, che limiti all’essenziale la presenza di eccezioni, per aiutare la corretta memorizzazione da parte dei discenti, soprattutto stranieri.

StrutturaDipartimento di Studi Politici e Sociali/DISPS
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo1.424,00 euro
Periodo20 Novembre 2017 - 20 Novembre 2020
Gruppo di RicercaLO NOSTRO Mariadomenica (Coordinatore Progetto)
ATTOLINO Paola (Ricercatore)