Curriculum

Curriculum Docente

Informazioni Personali

  • Nato a Napoli il 19/12/1966.

Istruzione e Formazione

  • Ha conseguito la Maturità Scientifica presso il Liceo Scientifico Statale di Torre Annunziata nell’anno 1985 con il voto di 56/60.
  • Ha conseguito la Laurea in Fisica presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II in data 18/05/1994 con il voto di 110/110 e lode, con una tesi dal titolo Conseguenze delle Statistiche Quantistiche per le Distribuzioni dei Partoni nei Protoni.
  • Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Matematica presso l’Università degli Studi di Salerno in data 27/03/2006 con una tesi dal titolo Wave Propagation through Damaged Elastic Solids – Analytical Methods, relatore prof. Michele Ciarletta.

Posizioni precedenti

  • È stato ricercatore a tempo indeterminato nel settore scientifico disciplinare MAT/07 – Fisica Matematica presso l’Università degli Studi di Salerno dal 01/11/2005 al 30/09/2018.
  • È stato titolare di Assegno di Ricerca sul tema Comportamento spaziale delle soluzioni in termoelastodinamica lineare, per il periodo dal 02/02/2003 al 31/10/2005, presso il Dipartimento di Ingegneria dell’ Informazione e Matematica Applicata (DIIMA) dell’Università degli Studi di Salerno, con responsabile di ricerca il prof. Michele Ciarletta.
  • Ha ricoperto la posizione di Professore a Contratto presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Salerno per il corso integrativo dell’insegnamento ufficiale di Metodi Matematici per l’Ingegneria, Progetto Schola, anno accademico 2002/2003.
  • Dal luglio 1996 al novembre 2002 ha lavorato alle dipendenze di diverse aziende operanti nel campo dell’informatica, con sedi a Napoli e a Roma.
  • Nell’anno scolastico 1994/1995 è stato titolare della cattedra di Matematica e Fisica presso il Liceo Linguistico di Pompei (NA).

Pubblicazioni scientifiche

I risultati dell’attività di ricerca scientifica sono stati pubblicati in 52 articoli su riviste internazionali, 6 articoli in atti di convegno, 1 monografia, 2 voci di enciclopedia.

Si veda la pagina Pubblicazioni.

Attività di Editor

  • È membro dell'Editorial Board del Journal of Thermal Stresses
  • È stato Editor dei Proceedings dell’11th International Congress on Thermal Stresses 2016, volumepubblicato in formato elettronico con ISBN 978-88-99509-14-9.

Collaborazioni con ricercatori stranieri

  • prof. Brian Straughan, University of Durham, Regno Unito;
  • dr. Pedro Jordan, U.S. Naval Research Laboratory, USA;
  • prof. Moncef Aouadi, Université de Carthage, Tunisia;
  • prof. Stan Chirita, Al. I. Cuza University of Iasi, Romania;
  • prof. Y. Dong, University of Missouri, USA.

Collaborazioni con ricercatori italiani

  • prof. Michele Caputo, in pensione, accademico del Lincei;
  • prof. Mauro Fabrizio, professore emerito dell’Università Alma Mater di Bologna;
  • prof. Barbara Lazzari, professore ordinario dell’Università Alma Mater di Bologna;
  • prof. ing. Michele Ciarletta, professore ordinario dell’Università di Salerno;
  • dott.ssa Francesca Passarella, ricercatrice dell’Università di Salerno;
  • dott. ing. Giacomo Viccione, ricercatore dell’Università di Salerno;
  • dott. ing. Antonio Sellitto, ricercatore TD-A dell’Università di Salerno;
  • dott.ssa Ivana Bochicchio, assegnista di ricerca dell’Università di Salerno.

Attività di visiting researcher

  • presso l’Università di Durham, United Kingdom, dal 08/02/2016 al 12/02/2016. In tale occasione ha tenuto i seguenti seminari:
    - Rayleigh waves in an elastic medium
    - Rayleigh waves in isotropic strongly elliptic thermoelastic materials with microtemperatures
  • presso l’Università A.I. Cuza di Iasi, Romania, dal 29/01/2014 al 05/02/2014.

Organizzazione di Convegni

  • Organizzazione della V International Conference on New Trends in Fluid and Solid Models, tenutasi a Vietri sul Mare, dal 30 gennaio al 1 febbraio 2018.
  • Segretario e membro della Commissione Organizzativa dell’11th International Congress on Thermal Stresses 2016, che si è tenuto a Salerno dal 5 al 9 giugno 2016.
  • Organizzazione della IV International Conference on New Trends in Fluid and Solid Models, tenutasi a Vietri sul Mare, dal 4 al 6 aprile 2013.
  • Organizzazione della III International Conference on New Trends in Fluid and Solid Models, tenutasi a Vietri sul Mare, dal 18 al 20 marzo 2010.
  • Organizzazione della II International Conference on New Trends in Fluid and Solid Models, tenutasi a Vietri sul Mare, dal 19 al 21 marzo 2009.
  • Organizzazione della International Conference on New Trends in Fluid and Solid Models, tenutasi a Vietri sul Mare, dal 28 febbraio al 1 marzo 2008.

Partecipazione a Convegni

  • Partecipazione al Convegno Phonon Hydrodynamics in solids and superfluids, tenutosi a Palermo dal 25 al 27 gennaio 2018, con una relazione dal titolo "Spatial behavior in the bending of porous thermoelastic diffusion plates".
  • Partecipazione alla Conferenza WASCOM 2017 - XIX International Conference on Waves and Stability in Continuous Media, tenutasi a Bologna, dal 12 al 16 giugno 2017, con una relazione dal titolo Poroacoustic Waves Under a Mixture-Theoretic Based Reformulation of the Jordan-Darcy-Cattaneo Model.
  • Partecipazione su invito alla Conferenza Continuum physics: a "rational" approach, tenutasi a Brescia dal 25 al 27 maggio 2017, con una relazione dal titolo Poroacoustic waves under a mixture-theoretic based reformulation of the Jordan–Darcy–Cattaneo model.
  • Partecipazione su invito al Congresso Nazionale SIMAI2016 della Società Italiana di Matematica Applicata e Industriale (SIMAI), tenutosi a Milano dal 13 al 16 settembre 2016, con una relazione dal titolo On the time differential dual-phase-lag heat conduction.
  • Partecipazione su invito al XXII Congresso dell’Associazione Italiana di Meccanica Teorica e Applicata (AIMETA), tenutosi a Genova, dal 14 al 17 Settembre 2015, con una relazione dal titolo Rayleigh waves in strongly elliptic thermoelastic materials with microtemperatures.
  • Partecipazione al Convegno Mathematical Models and Analytical Problems in Special Materials, tenutosi a Roma, dal 16 al 20 aprile 2012, con una relazione dal titolo "Christov-Morro theory for non-isothermal diffusion".
  • Partecipazione alla III International Conference on New Trends in Fluid and Solid Models, tenutasi a Vietri sul Mare, dal 18 al 20 marzo 2010, con una relazione dal titolo "Anisotropic effects on Poroacoustic Acceleration Waves".
  • Partecipazione su invito al VIII Congresso Nazionale della SIMAI, tenutosi a Roma, dal 15 al 19 settembre 2008, con una comunicazione dal titolo "Spatial behaviour for constrained motion of a cylinder made of a strongly elliptic anisotropic material"
  • Partecipazione all’Assemblea Scientifica del GNFM, tenutasi a Montecatini, dal 10 al 13 ottobre 2007, con una comunicazione dal titolo "On the oblique penetration of elastic waves into a finite number of equally spaced periodic arrays of obstacles".
  • Partecipazione al XVIII Congresso UMI, tenutosi a Bari, dal 24 al 29 settembre 2007, con una relazione dal titolo "On the oblique penetration of elastic waves into a finite number of equally spaced periodic arrays of obstacles"
  • Partecipazione al Convegno "Problemi diretti e inversi per continui con crack e microstrutture" nell’ambito del PRIN 2005 dallo stesso titolo, tenutosi a Bologna, dal 19 al 20 dicembre 2006, con una comunicazione dal titolo "On the Theory of Direct and Inverse Problems in the Elastic Rectangle: Anti-Plane Case"
  • Partecipazione al Workshop "Sistemi Complessi in Fisica Matematica", tenutosi a Capo Miseno, Bacoli, dal 1 al 3 giugno 2005, con una comunicazione dal titolo "Risultati Analitici per la Penetrazione Obliqua di Onde Elastiche attraverso un’array periodico di difetti"

Responsabilità di progetti di ricerca

  • Responsabile scientifico del progetto di Ateneo FARB 2017 dal titolo "Rayleigh Waves and Poroacoustic Acceleration Waves", dal 20/11/2017 a oggi.
  • Responsabile scientifico del progetto di Ateneo FARB 2016 dal titolo "Rayleigh Waves Propagation", dal 29/07/2016 a oggi.
  • Responsabile scientifico di Progetto Giovani GNFM per l’anno 2010, dal 01/01/2011 al 31/12/2011.

Partecipazione a progetti di ricerca

  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2017, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Studio del comportamento termico dei metamateriali".
  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2016, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Studio del comportamento termico dei metamateriali", dal 29/07/2016 a oggi.
  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2015, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Memoria di forma e materiali auxetici", dal 28/07/2015 a oggi.
  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2014, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Meccanica dei materiali con rapporto di Poisson negativo e loro applicazioni industriali", dal 07/11/2014 al 06/11/2016.
  • Partecipazione al Progetto Giovani 2013 del GNFM, responsabile dott.ssa Francesca Passarella, dal 01/01/2014 al 31/12/2014.
  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2013, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Onde di superficie di Rayleigh in materiali viscoelastici di Kelvin-Voigt e processi di attenuazione in ambito sismico", dal 11/12/2013 al 11/12/2015.
  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2012, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Teoria di Christov-Morro per la diffusione non isoterma", dal 29/08/2012 al 29/08/2014.
  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2011, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Diffusione non isoterma secondo la teoria di Christov-Morro", dal 10/08/2011 al 30/11/2013.
  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2010, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Stabilità strutturale per continui con microstruttura", dal 18/05/2010 al 18/05/2012.
  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2009, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Materiali Anisotropi e con Microstruttura", dal 29/06/2009 al 29/06/2011.
  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2008, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Propagazione ondosa sismica in mezzi viscoelastici: attenuazione degli spostamenti", dal 06/03/2008 al 06/03/2010.
  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2007, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Modelli matematici per la propagazione ondosa in continui con vuoti e viscoelastici", dal 12/03/2007 al 12/03/2009.
  • Partecipazione al progetto di Ateneo FARB 2006, responsabile scientifico prof. Michele Ciarletta, dal titolo "Principio di Saint Venant per continui elastici con rapporto di Poisson negativo", dal 20/03/2006 al 20/03/2008.
  • Partecipazione al PRIN 2005 coordinato dal prof. Angelo Morro, unità locale coordinata dal prof. Michele Ciarletta, titolo del progetto "Problemi diretti e inversi per continui con crack e microstrutture", dal 30/01/2006 al 30/01/2008.

Argomenti di ricerca

Gli interessi scientifici si inquadrano nell’ambito della Meccanica dei Continui. Di seguito sono dettagliati alcuni dei temi specifici verso cui si è indirizzata la ricerca.

Modello di diffusione del calore dual-phase-lag

Il modello in oggetto introduce due tempi di rilassamento nella classica equazione di Fourier per la conduzione del calore, uno per la temperatura e l’altro per il flusso di calore, pervenendo ad una equazione ritardata di non facile trattazione. Si utilizzano nella pratica versioni approssimate di ordine variabile ottenute tramite espansioni in serie, tra queste anche l’equazione di Cattaneo. Il modello è oggetto di interesse per la comunità scientifica, dato che ancora non è chiaro se esso sia compatibile con le leggi della termodinamica. Sono state studiate le proprietà qualitative delle soluzioni, la stabilità e la compatibilità termodinamica del modello, la consistenza ed ancora la compatibilità termodinamica, la propagazione ondosa.

Onde piane e di superfice in materiali con microtemperature

La propagazione di onde piane e di superficie di Rayleigh in vari modelli di mezzi continui è interessante in sé, in quanto tale tipo di onde si presentano nell’ambito degli eventi sismici e quindi comprendere la risposta di vari materiali a tali onde è importante per le applicazioni ingegneristiche. La teoria delle microtemperature, d’altra parte, è stata introdotta per tenere conto delle variazioni di temperatura locali nei mezzi granulari. Sono state studiate le onde di Rayleigh in mezzi isotropi, lo studio è stato poi esteso ai mezzi anisotropi, e alle onde piane.

Transizioni di fase con il modello di Ginzburg-Landau

Il modello di Ginzburg-Landau, utilizzato inizialmente per modellare le transizioni di fase in superfluidità ed in superconduttività, ha trovato applicazione recente anche in altri ambiti. Si è studiato con tale modello la liquefazione e solidificazione di metalli puri, e un modello a memoria di forma.

Teoria della diffusione termoelastica

La diffusione di massa nei solidi è un fenomeno importante, di cui è necessario tenere conto nelle applicazioni. In particolare nei modelli iperbolici di conduzione del calore. L’interesse si è concentrato sui modelli di Green-Naghdi. Si è studiata la deflessione di una piastra, inoltre si è introdotto un nuovo modello teorico che oltre alle microtemperature introduce il nuovo concetto delle microconcentrazioni.

Modelli nonlineari di conduzione del calore

In termodinamica estesa si derivano diversi modelli nonlineari di conduzione del calore, utili principalmente nei nanomateriali, in materiali speciali come il grafene ed a bassissime temperature. Si è analizzata la propagazione di impulsi di calore in materiali graduati, si è inoltre proposto un modello in cui non viene assunta la simmetria del tensore di conduttività termica.

Termoelasticità e termoviscoelasticità di materiali, miscele e piastre con microstruttura

In questo ambito è stato studiato il problema dei valori finali e al contorno per un materiale linearmente elastico di tipo termomicrostretch. Per tale problema è stato stabilito un teorema di unicità delle soluzioni ed è stato poi investigato il comportamento asintotico nel tempo relativamente al partizionamento dell’energia. Poi, nel contesto della teoria lineare della termoelasticità per i materiali micropolari porosi con flusso di calore, è stato derivato un teorema di unicità senza l’ipotesi di definitezza positiva per la matrice dei coefficienti costitutivi elastici; si è inoltre provato, con condizioni iniziali non omogenee, una relazione di reciprocità e un principio variazionale.

Teoria di Cattaneo-Christov per la diffusione del calore

Sempre nello stesso ambito, stato affrontato il problema della diffusione non isoterma in cui, oltre al termine di Cattaneo-Christov per la diffusione del calore, è stato considerato un analogo termine per la legge di Fick. Per tale teoria è stato provato un teorema di unicità e la dipendenza continua dai dati iniziali.

Studio di materiali anisotropi fortemente ellittici

È stato studiato il problema del comportamento spaziale delle soluzioni per una piastra di tipo Mindlin per un sistema non isotropo, ed in particolare con una anisotropia di tipo rombico. Inoltre il tensore elastico era supposto fortemente ellittico. Si è dimostrato che la soluzione transiente svanisce ad una distanza dal supporto dei dati esterni che cresce col tempo, mentre per distanze inferiori si è trovato un decadimento di tipo Saint-Venant. È stato poi studiato il comportamento spaziale per l’ampiezza delle vibrazioni armoniche con frequenza inferiore ad un valore critico. Si sono poi studiate e determinate le condizioni di forte ellitticità per un materiale micropolare linearmente elastico in uno stato di deformazione piana, caratterizzato da anisotropia ortotropa. Si sono inoltre individuate le ampiezze e le frequenze delle possibili onde piane longitudinali o trasversali ammesse nel materiale.

Propagazione di onde sismiche in mezzi viscoelastici

Si è studiato il problema della propagazione di onde piane e armoniche in un mezzo linearmente elastico, all’interno del quale è presente uno strato voscoelastico. Il modello è quello di un edificio sottoposto ad un’onda sismica e protetto da uno strato viscoelastico.

Altri argomenti

Si è studiata la propagazione di onde acustiche in mezzi porosi, secondo un modello di tipo Darcy con termine inerziale e con derivata temporale oggettiva, la stabilità strutturale in un modello di convezione in cui la solubilità è assunta dipendente dalla temperatura, sono state studiate le instabilità in un fluido del secondo ordine, che risultano esplosive.

Attività di reviewer per riviste internazionali

  • Acta Mechanica
  • Applied Mathematical Modelling
  • Discrete and Continuous Dynamical Systems - Series B
  • European Journal of Mechanics A/Solids
  • International Journal of Solids and Structures
  • Journal of Computational and Applied Mathematics
  • Journal of Mathematical Analysis and Applications
  • Journal of Thermal Stresses
  • Mathematical Methods in the Applied Sciences
  • Mathematische Nachrichten
  • Meccanica
  • Mechanics Research Communications

Attività di reviewer per riviste minori

  • AIP Advanced
  • Acta Mathematica Scientia
  • Analele Stiintifice ale Universitatii Al. I. Cuza, Romania
  • Engineering Applications of Computational Fluid Mechanics
  • International Journal of Engineering Mathematics
  • International Journal of Thermal Sciences
  • Journal of Applied Mechanical Engineering
  • Journal of Vibration and Control
  • Journal of Zhejiang University-SCIENCE A
  • Mechanics of Materials
  • Multidiscipline Modeling in Materials and Structures
  • Strojniski vestnik - Journal of Mechanical Engineering
  • Surface Review and Letters

Svolge inoltre attività di reviewer per il database MathSciNet dell’American Mathematica Society, dal 2009 a oggi.

Adesione a gruppi

È membro del gruppo INdAM GNFM, Gruppo Nazionale per la Fisica Matematica, dall’anno 2003 a tutt’oggi.

# Attività Didattica

## Corsi di insegnamento

### Corsi ordinari
Anno accademico 2017/2018
- Meccanica Razionale, per il corso di laurea triennale in Ingegneria Civile per l’Ambiente ed il Territorio, 6 CFU di 12 (60 ore);
- Istituzioni di Fisica Matematica I, per il corso di laurea magistrale in Matematica, 6 CFU (48 ore).
- Matematica 0, per l’Anno di Preparazione di Ingegneria, 6 CFU (60 ore);
- Matematica I, per l’Anno di Preparazione di Ingegneria, 9 CFU (90 ore).

Anno accademico 2016/2017
- Meccanica Razionale, per il corso di laurea triennale in Ingegneria Civile per l’Ambiente ed il Territorio, 6 CFU di 12 (60 ore);
- Istituzioni di Fisica Matematica I, per il corso di laurea magistrale in Matematica, 6 CFU (48 ore).
- Matematica 0, per l’Anno di Preparazione di Ingegneria, 6 CFU (60 ore);
- Matematica I, per l’Anno di Preparazione di Ingegneria, 9 CFU (90 ore).

Anno accademico 2015/2016
- Meccanica Razionale, per il corso di laurea triennale in Ingegneria Civile, 12 CFU (120 ore);
- Istituzioni di Fisica Matematica I, per il corso di laurea magistrale in Matematica, 6 CFU (48 ore).
- Matematica 0, per l’Anno di Preparazione di Ingegneria, 6 CFU (60 ore);
- Matematica I, per l’Anno di Preparazione di Ingegneria, 9 CFU (90 ore).

Anno accademico 2014/2015
- Analisi Matematica I, per il corso di laurea quinquennale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura, 6 CFU (60 ore).
- Matematica 0, per l’Anno di Preparazione di Ingegneria, 6 CFU (60 ore);
- Matematica I, per l’Anno di Preparazione di Ingegneria, 9 CFU (90 ore).

Anno accademico 2013/2014
- Analisi Matematica I per il corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura, 6 CFU (60 ore).
- Matematica I per i corsi di laurea in Ingegneria Chimica e Ingegneria Elettronica, 3 CFU su 9 CFU totali (30 ore).
- Matematica 0 per l’Anno di Preparazione di Ingegneria, 6 CFU (60 ore).
- Matematica I per l’Anno di Preparazione di Ingegneria, 9 CFU (90 ore).

Anno accademico 2012/2013
- Analisi Matematica I per il corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura, 6 CFU (60 ore).
- Matematica I per il corso misto classe E, 6 CFU su 9 CFU totali (60 ore).

Anno accademico 2011/2012
- Meccanica Razionale per i corsi di laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria Civile per l’Ambiente ed il Territorio, percorso professionalizzante, 6 CFU (60 ore).
- Analisi Matematica II per il corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura, 6 CFU (60 ore).

Anno accademico 2010/2011
- Meccanica Razionale per il corso di laurea in Ingegneria Civile per l’Ambiente ed il Territorio, percorso formativo, 3 CFU su 12 CFU totali (30 ore).
- Analisi Matematica I per il corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura, 6 CFU (60 ore).

Anno accademico 2009/2010
- Meccanica Razionale per i corsi di laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria Civile per l’Ambiente ed il Territorio, percorso professionalizzante, 6 CFU (60 ore).
- Analisi Matematica I per il corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura, 6 CFU (60 ore).
- Analisi Matematica II per il corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura, 6 CFU (60 ore).

Anno accademico 2008/2009
- Meccanica Razionale per i corsi di laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria Civile per l’Ambiente ed il Territorio, percorso professionalizzante, 6 CFU (60 ore).
- Matematica I per i corsi di laurea in Ingegneria Meccanica e Ingegneria Gestionale, 9 CFU (90 ore).
- Analisi Matematica II per il corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura, 6 CFU (60 ore).

Anno accademico 2007/2008
- Matematica II per il corso di laurea in Ingegneria Gestionale, 6 CFU (60 ore).

Anno accademico 2006/2007
- Matematica I per il corso di laurea in Ingegneria Elettronica, 6 CFU (60 ore).
- Matematica II per il corso di laurea in Ingegneria Elettronica, 6 CFU (60 ore).
- Matematica III - Meccanica Razionale per il corso di laurea in Ingegneria Civile, 6 CFU (60 ore).

Anno accademico 2005/2006
- Matematica I per il corso di laurea in Ingegneria Informatica, 4 CFU di 6 (40 ore).
- Matematica II per il corso di laurea in Ingegneria Civile, 6 CFU (60 ore).

### Corsi di Dottorato
- Corso di "Superfici singolari e onde di accelerazione" al Dottorato di Matematica e Fisica con Applicazioni" dell’Università di Salerno, dal 10/04/2018 al 29/05/2018, 10 ore.
- Corso di "Elementi di Programmazione Matematica" al Dottorato di Ingegneria Civile dell’Università di Salerno, dal 01/03/2007 al 31/05/2007, 10 ore.

Partecipazione al Collegio dei Docenti di Dottorato

  • Partecipazione al Collegio dei Docenti del Dottorato in Matematica, Fisica ed applicazioni dell’Università degli Studi di Salerno. Anno accademico di inizio: 2013 - Ciclo: XXIX - Durata: 3 anni, dal 01/10/2013 al 30/09/2017.
  • Partecipazione al Collegio dei Docenti del Dottorato in Matematica dell’Università degli Studi di Salerno. Anno accademico di inizio: 2012 - Ciclo: XXVIII - Durata: 3 anni, dal 01/10/2012 al 30/09/2016.
  • Partecipazione al Collegio dei Docenti del Dottorato in Matematica dell’Università degli Studi di Salerno. Anno accademico di inizio: 2011 - Ciclo: XXVII - Durata: 3 anni, dal 01/10/2011 al 30/09/2015.
  • Partecipazione al Collegio dei Docenti del Dottorato in Matematica dell’Università degli Studi di Salerno. Anno accademico di inizio: 2010 - Ciclo: XXVI - Durata: 3 anni, dal 01/10/2010 al 30/09/2014.
  • Partecipazione al Collegio dei Docenti del Dottorato in Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche dell’Università degli Studi di Salerno. Anno accademico di inizio: 2009 - Ciclo: XXV - Durata: 3 anni, dal 01/10/2009 al 30/09/2013.

Attività di tutorato tesi triennali

  • Matematica, anno accademico 2016/2017, "Problema dei due corpi e moto dei pianeti rispetto al Sole", correlatore.
  • Matematica, anno accademico 2016/2017, "Dinamica di un corpo rigido con punto fisso privo di attrito", correlatore.
  • Matematica, anno accademico 2016/2017, "Analisi qualitativa del moto unidimensionale", correlatore.
  • Ingegneria Civile, anno accademico 2015/2016, "I materiali auxetici in ingegneria".
  • Matematica, anno accademico 2014/2015, "Dal corpo rigido al corpo deformabile: le equazioni costitutive", correlatore.
  • Matematica, anno accademico 2013/2014, "Le leggi di Newton", correlatore.

Attività di tutorato tesi magistrali

  • Matematica, anno accademico 2017/2018, "Le onde di accelerazione nei continui deformabili".

Attività di tutorato tesi di dottorato

  • Dottorato in Matematica IX ciclo, "Uniqueness and Partition of Energy for Thermomicrostretch Elastic Solids Backward in Time".

Progetti didattici

  • PLS – Piano Lauree Scientifiche 2018-2019;
  • PLS – Piano Lauree Scientifiche 2017-2018;
  • PLS – Piano Lauree Scientifiche 2016-2017;
  • PLS – Piano Lauree Scientifiche 2015-2016;
  • Numero Ergo Sum, 2016.

Partecipazione a Commissioni di Dipartimento

Si veda la pagina Commissioni e Delegati.

Partecipazione ad altre Commissioni

Si riportano solo le attività più recenti.

  • nel settembre 2018 è stato membro della commissione di selezione per il conferimento di un assegno di ricerca di tipo B per i settori scientifici disciplinari MAT/05 e MAT/07.
  • nell’aprile 2018 è stato membro della commissione di selezione per il conferimento di un assegno di ricerca di tipo B per il settore scientifico disciplinare MAT/04.
  • tra settembre e ottobre 2017 è stato membro di commissione per tre contratti di insegnamento di Analisi Matematica II, Matematica II e di Meccanica Razionale al Dipartimento di Ingegneria Civile.
  • nel settembre 2017 è stato membro della sottocommissione per il curriculum di Matematica per l’ammissione al XXXIII ciclo di Dottorato.
  • nel luglio 2017 è stato membro di commissione per una borsa di studio al Dipartimento di Ingegneria Civile.
  • nel luglio 2017 è stato membro di commissione e delle due sottocommissioni per due assegni di ricerca al Dipartimento di Matematica.
  • nel marzo 2017 è stato membro di commissione per un contratto di insegnamento di Matematica II per Ingegneria Gestionale al Dipartimento di Ingegneria Industriale.
  • nel febbraio 2017 è stato membro di commissione per tre contratti di insegnamento di Matematica II per Ingegneria Elettronica, Matematica II per Ingegneria Chimica e Matematica II per Ingegneria Meccanica al Dipartimento di Ingegneria Industriale.
  • nel settembre 2016 è stato membro di commissione per quattro contratti di insegnamento di Advanced Mathematics, Matematica I per Ingegneria Chimica, Matematica I per Ingegneria Elettronica e Matematica I per Ingegneria Gestionale al Dipartimento di Ingegneria Industriale.
  • nell’aprile 2016 è stato membro di sottocommissione per un assegno di ricerca al Dipartimento di Ingegneria Industriale.
  • nel febbraio 2016 è stato membro di commissione per un contratto di insegnamento di Matematica II al Dipartimento di Ingegneria Industriale.
  • nel gennaio 2016 è stato membro di commissione per un contratto di collaborazione occasionale del Dipartimento di Ingegneria Industriale.
  • nell’aprile 2015 è stato membro di commissione per un contratto di insegnamento di Matematica II al Dipartimento di Ingegneria Civile.