Progetti

Maria ANNARUMMA Progetti

L¿UNIVERSO LUDICO INFANTILE DAI GIOCATTOLI AI VIDEOGIOCHI: DIFFERENZE DI GENERE E PROSPETTIVE EDUCATIVE.

Le ultime ricerche dimostrano che le metodologie ludiche stimolano un comportamento attivo riscontrabile tramite l'analisi dei dati delle scelte fatte all'interno del gioco. Jane McGonigal(2011) in un recente studio sull'influenza del gioco e della gamification sulla società, afferma che la componente ludica può agevolare la comprensione del mondo attuale e incitare comportamenti sociali virtuosi. La studiosa sostiene che: “a game is an opportunity to focus our energy, with relentless optimism, at something we’re good at (or getting better at) and enjoy. In other words, gameplay is the direct emotional opposite of depression” (McGonigal, 2011, cap., par.). I giochi possono migliorare e rendere più sopportabile quelle esperienze che non gratificano a sufficienza una persona, conferendo un significato più “eroico” alle azioni compiute. Le dinamiche video ludiche favoriscono i processi di multitasking attraverso la stimolazione di abilità di problem solving perché c’èsempre un obiettivo da raggiungere e degli ostacoli da superare. La gestione delle azioni da compiere per raggiungere i vari traguardi, spinge a prendere decisioni in tempi rapidi allo stesso tempo determina una modificazione delle strutture cognitive. Verrà condotta una indagine esplorativa di natura longitudinale sulle abitudini e gli stili di consumo delle famiglie e dei bambini della scuola dell’infanzia attraverso strumenti qualitativi e quantitativi. Nello specifico sarà analizzato l’approccio al giocattolo e al videogioco, la scelta della tipologia del gioco e videogioco, le dinamiche di utilizzo, il tempo impiegato, l’approccio comportamentale, la conclusione del gioco, l’analisi e interpretazione dei dati.

StrutturaDipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione/DISUFF
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo1.400,00 euro
Periodo29 Luglio 2016 - 20 Settembre 2018
Gruppo di RicercaANNARUMMA Maria (Coordinatore Progetto)
DE SIMONE Giuseppe (Ricercatore)
DI TORE Stefano (Ricercatore)