Curriculum

Curriculum Docente

Massimiliano Bencardino è Professore associato in Geografia economico-politica (settore disciplinare M-GGR/02) presso il Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione. Abilitato alle funzioni di Professore universitario di prima fascia per il settore concorsuale 11/B1 (Geografia) dal 29/11/2017 (con concorso indetto con D.D. MIUR n. 1532 del 29/07/2016).

Ph.D. in Scienze della Terra, XIX Ciclo, presso la Facoltà di Scienze MM. FF. NN. dell’Università degli Studi del Sannio e con la cotutela del Laboratorie de Sciences de la Terre dell’Università Claude Bernard Lyon 1 ed Ecole Normal Superior di Lyon (France). Laureato in Ingegneria per l’Ambiente ed il Territorio, indirizzo Organizzazione e Pianificazione del Territorio, presso l’Università degli Studi di Napoli "Federico II".

Dal 2019 è il Presidente del Consiglio didattico di Scienze politiche e membro della Commissione didattica del Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione. Precedentemente, dal 2015 al 2018, è stato responsabile del gruppo di gestione Assicurazione della Qualità (o Gruppo di Riesame) interno ai CdS di Scienze politiche, nonchè vice-presidente del Consiglio didattico di Scienze politiche. Dal 2013 al 2019, è stato componente della Commissione Ricerca del Dipartimento di Scienze politiche e della comunicazione.

Dal 2017 è membro del Collegio dei docenti del Dottorato “Scienze cognitive” dell’Università degli Studi di Messina. Dal 2019 è responsabile scientifico dell’Osservatorio per lo Sviluppo Territoriale (OST) e dello SPLoD Lab (Laboratory of Spatial Planning and Local Development). Dal 2016, è responsabile Scientifico del Laboratorio “D2Lab”. Dal 2005 al 2019 ha afferito al Laboratorio SIGOT (Sistemi Informativi Geografici per l'Organizzazione del Territorio), dove si è occupato di ricerche riguardanti la pianificazione territoriale. Dal 2021 è membro del Comitato direttivo del Centro interdipartimentale di Ricerca, Innovazioni e Pianificazione Strategica sostenibile dei vantaggi competitivi del Turismo (RIPST).

Docente del corso di “Geopolitica” per la Laurea triennale in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali (Classe di laurea L-36) e dei corsi di "Organizzazione e pianificazione territoriale" e "Laboratorio di Marketing e Sviluppo locale" per la Laurea Magistrale in Politiche Territoriali e Cooperazione Internazionale già Politiche, Istituzioni e Territorio (Classe di Laurea LM-62) presso l'Università di Salerno. È stato, inoltre, docente di "Geografia politica ed economica", "Geografia urbana e regionale", "Sistemi informativi geografici", "Geopolitica delle risorse", "Politica dell'Ambiente" e "Geopolitica dell'incertezza", nonchè di "Organizzazione e pianificazione territoriale" per la Laurea in Scienze geologiche presso l'Università del Sannio, dal 2008 al 2016.

Ha partecipato a diversi PRIN (Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale), tra cui il PRIN 2015 "Territorial Impact Assessment della coesione territoriale delle regioni italiane", ad un progetto di ricerca del Piano di Azione di Coesione 2013 (PAC) per il potenziamento delle infrastrutture di ricerca pubblica nell’ambito del PON 2007-2013, finanziato dal Miur, denominato “MITO - Informazioni Multimediali per Oggetti Territoriali” ed ha preso parte ad un progetto di ricerca del GSSI (Gran Sasso Science Institute), sul tema dell’evoluzione del sistema urbano italiano, svoltosi nell’ambito delle attività di studio e ricerca dell’area di Social Science del GSSI. Membro del "Comitato di programma" e revisore per il Workshop internazionale "Geographical Analysis, Urban Modeling, Spatial Statistics" (GEOG-AN-MOD) dal 2011 ad oggi. Membro del “Comitato scientifico” ed Organizzatore della Conferenza internazionale LUMS (Land Use Monitoring for Soil consumption reduction) dal 2015 ad oggi. Chair della sessione “Territorial dynamics and Economic values” nell’ambito della conferenza internazionale “New Metropolitian Prospectives” dal 2016. Revisore per varie riviste nazionali ed internazionali. Gli interessi scientifici sono stati, finora, principalmente rivolti allo studio dei sistemi territoriali, delle politiche energetiche e delle problematiche ambientali, considerate geostrategiche nell'ottica di una pianificazione territoriale orientata a dar vita ad un equilibrato rapporto tra uomo e natura, economia e territorio. È autore di oltre 80 articoli in riviste scientifiche, contributi in volume e proceedings.