Progetti

Rosanna TAMMARO Progetti

LA VALUTAZIONE DEGLI INSEGNANTI COME PROMOZIONE DEL PROCESSO DI INSEGNAMENTO- APPRENDIMENTO

La centratura sul successo educativo e sugli esiti di apprendimento, rispetto ai quali entrano in gioco in forma integrata diversi attori, ambiti e risorse, rappresenta la prospettiva di fondo adottata anche dai maggiori studi comparati (Eurydice, 2008; OECD, 2009; Tales, 2013.L’insegnante e la sua qualità risultano naturalmente i driver chiave per la valutazione del successo degli studenti (McKinsey,2007; OECD, 2008).Il progetto di ricerca si ispira ad una ricerca già eseguita nel 2011, denominata “Valorizza”, realizzata in 33 scuole nella provincia di Napoli, Milano e regione Piemonte nella quale gli insegnanti, autocandidatisi per un premio pari a una mensilità di stipendio, hanno risposto a un questionario autovalutativo e hanno presentato il loro curriculum. La sperimentazione voleva giungere alla individuazione di un metodo equo, semplice, trasparente, condivisibile e poco costoso per riconoscere e premiare il merito professionale e per permettere agli insegnanti di intraprendere un percorso di miglioramento e di crescita. I candidati sono stati valutati con questionario dai genitori e dagli alunni degli ultimi due anni di scuola secondaria e da un nucleo di valutazione dell’Istituto composto dal dirigente scolastico, dal presidente del consiglio d’istituto e da due insegnanti scelti dal collegio dei docenti. In ogni scuola è stato così, costituito un ”Nucleo” che ha avuto il compito di valutare i docenti , facendo riferimento a due elementi: curriculum vitae, documento di auto – valutazione. In aggiunta a questi elementi, il Nucleo è stato chiamato a considerare anche i risultati di indagini realizzate per rilevare l’apprezzamento dei docenti da parte dell’utenza (genitori e studenti). Gli strumenti utilizzati per questa ricerca sono stati: questionario e griglia di autovalutazione per gli insegnanti (item su: aggiornamento continuo, rispetto delle discipline, motivazione degli alunni, gestione del gruppo classe, gestione innovazionescolastica, relazione con i colleghi, relazioni con attori esterni alla scuola, ricerca didattica ed educativa,..); curriculum vitae; questionario- scheda da compilare da parte dei genitori e degli studenti; scheda riassuntiva del docente e scheda complessiva della valutazione; scheda dati strutturali. Lo scopo della presente ricerca è quello di partire dallo schema proposto all’interno del progetto “Valorizza” e apportare quest’ultimo all’interno degli Istituti Secondari della Provincia di Avellino, in particolar modo nella zona dell’Alta Irpinia, con delle modifiche rispetto ad esso. In particolar modo sarebbe opportuno, una volta selezionate le scuole, svolgere una prima indagine di tipo qualitativo rispetto alla percezione di insegnanti, alunni e genitori rispetto al sistema valutativo. Una volta che il progetto è stato presentato e approvato sarebbe opportuna, nella fase preliminare della costruzione degli strumenti un coinvolgimento da parte degli insegnanti. Ossia, nella costruzione del questionario e delle schede valutative e autovalutative, si ricorrerebbe al coinvolgimento di un campione di docenti per la formulazione delle domande per poter fornire una maggiore garanzia di aderenza alla realtà insegnativa. A ciò seguirebbe lo sviluppo e l’analisi della situazione.I risultati diffusi potrebbero rappresentare un modello di riferimento condivisibile dalle figure professionali e, allo stesso tempo, potrebbero riscontrare l’individuazione di problematiche che possano dar vita ad ulteriori ricerche. L’intento è quello di creare uno spirito di autovalutazione, autocritica e miglioramento continuo della propria professionalità. Se si vuole promuovere il miglioramento e lo sviluppo professionale di un docente non bastano le statistiche sui risultati dei suoi alunni ma serve conoscerne le cause. Un sistema di valutazione degli insegnanti funziona se fornisce indicazioni che servono per prendere decisioni personali e per migliorare la pratica professionale.

StrutturaDipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione/DISUFF
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo1.600,00 euro
Periodo29 Luglio 2016 - 31 Dicembre 2018
Gruppo di RicercaTAMMARO Rosanna (Coordinatore Progetto)
CALENDA Marika (Ricercatore)
GOMEZ PALOMA Filippo (Ricercatore)
MARZANO Antonio (Ricercatore)
NOTTI Achille Maria (Ricercatore)