Curriculum

Curriculum Docente

Rosa Parlavecchia è docente a contratto in Storia dell’editoria presso il Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell'Università degli studi di Salerno.

Laureata con lode in Gestione e conservazione del patrimonio archivistico e librario con una tesi in Storia delle biblioteche, ha conseguito il diploma di perfezionamento in Programmazione e gestione di interventi per gli archivi e le biblioteche digitali presso l’ateneo salernitano. Nel 2014 si è specializzata presso la Scuola Vaticana di Biblioteconomia e nel 2017 ha conseguito il Dottorato di ricerca internazionale in Studi Umanistici presso l’Università della Calabria.

Ha effettuato soggiorni di studio sia in Italia che all’estero: prima come Erasmus presso l’Universidad de Salamanca e poi come borsista del Ministero degli Affari Esteri e della Fondazione Crui presso l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, presso l'Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento Meridionale di Napoli, presso la Fondazione Giorgio Cini di Venezia e presso la Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura di Torino.

Durante la sua formazione professionale ha lavorato presso diverse istituzioni bibliotecarie tra cui la Biblioteca Centrale di Ateneo 'E.R. Caianiello' e la Biblioteca di Filosofia dell’Università degli studi di Salerno, la Biblioteca dell’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, la Biblioteca Roberto e Maurizio Di Stefano e la Biblioteca Chigiana della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Attualmente collabora con la Scabec s.p.a. e con la Biblioteca nazionale centrale di Roma in qualità borsista della Fondazione Scuola dei Beni e delle Attività Culturali-MiBACT.

È autrice di studi relativi all’ambito della storia del libro e delle biblioteche in età moderna e contemporanea e della monografia dal titolo: Il Fondo ‘Chigi’. Descrizione catalografica e analisi bibliologia dei volumi conservati presso la Biblioteca Alessandrina di Roma (Cargeghe, Documenta, 2019), opera vincitrice della X edizione del Premio ‘Bibliographica’ della Biblioteca di Sardegna.

È membro dell’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) e della Società italiana di Scienze Bibliografiche e Biblioteconomiche (SISBB).