Curriculum

Curriculum Docente

Carolina Stromboli da marzo 2015 è ricercatrice a t.d. di Linguistica italiana presso il Dipartimento di Studi umanistici dell’Università di Salerno. Si è laureata nel 1998 in Lettere moderne presso l’Università di Napoli “Federico II” con una tesi in Storia della lingua italiana. Nel 2005 ha conseguito, presso la stessa università, il titolo di dottore di ricerca in Filologia moderna, con un lavoro sul dialetto napoletano nel Seicento. Nel gennaio 2014 ha conseguito l’Abilitazione scientfica nazionale come professore di seconda fascia per il settore concorsuale 10/F3 – Linguistica italiana.
Dal 2008 al 2012 è stata assegnista di ricerca presso l’Università di Napoli “L’Orientale”, per il progetto: “Il Lessico etimologico italiano. – Sezione germanismi”. Nel 2013 ha ottenuto un assegno di ricerca di durata annuale presso l’Università di Napoli “Federico II”, dal titolo: “Dizionario storico del napoletano: lemmatizzazione, criteri di redazione delle voci, stesura di un campione (lettera T)”.
Nel 2009 è stata visiting professor all’Università di Gent, in Belgio, dove ha insegnato Linguistica italiana per un semestre. Come docente a contratto, dal 2006 al 2008 ha insegnato Storia della lingua italiana all’Università della Calabria e dal 2005 al 2010 ha insegnato Linguistica italiana all’Università di Napoli “Federico II”. Dal 2001 è docente di ruolo di Lettere nella scuola superiore.
I suoi interessi di ricerca si concentrano in particolare in due aree: la storia del napoletano e la lessicografia. Relativamente al primo ambito, ha pubblicato articoli riguardanti aspetti della morfosintassi e del lessico del napoletano seicentesco ed ha recentemente pubblicato l’edizione critica con traduzione in italiano de Lo cunto de li cunti di Giovan Battista Basile (Salerno Editrice, 2013). Quanto al secondo ambito, dal 2004 collabora alla sezione Germanismi del Lessico etimologico italiano (LEI), ha scritto molti articoli per il LEI ed ha pubblicato studi sull’etimologia e la storia di alcuni prestiti germanici nell’italiano. Si è anche occupata di aspetti delle varietà dell’italiano contemporaneo (la lingua del cinema, l’italiano popolare) e di sintassi del parlato.