Curriculum

Curriculum Docente

Paolo ESPOSITO è dal luglio 2008 Professore Ordinario di Lingua e Letteratura Latina (settore disciplinare L-FIL-LET/04) presso la Facoltà di Lettere dell'Università di Salerno. La sua produzione scientifica consta di tre volumi ("Il racconto della strage", Napoli 1987; "La narrazione inverosimile", Napoli 1994; M. Anneo Lucano, Bellum Civile libro IV, a cura di P. Esposito, Napoli 2009) e di numerosi articoli, distribuiti nell'arco di oltre quarant'anni (1975-2015). Ha avuto come suo oggetto di interesse principale Lucano, ma anche Virgilio, Ovidio, Seneca, Persio, Petronio, Calpurnio Siculo, Valerio FIacco, Stazio, Apuleio. Ha curato, insieme a I. Gallo, il volume: "Ovidio: da Roma all'Europa" (Napoli 1998); ha coordinato, insieme con L. Nicastri, una miscellanea di studi lucanei dal titolo "Interpretare Lucano" (Napoli 1999); Insieme a E. A. Ariemma ha curato la Miscellanea "Lucano e la tradizione dell'epica latina" (Napoli 2004); con Christine Walde il volume "Letture e lettori di Lucano" (Pisa 2015). Ha inoltre curato il volume "Gli scolii a Lucano ed altra scoliastiaca latina" (Pisa 2004). Ha partecipato, su invito e come relatore, a convegni e seminari in Italia e all'estero (Firenze, Messina, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Perugia, Pisa, Potenza, Roma Tor Vergata, Trieste, Venezia, Bordeaux, Paris, Mainz, Würzburg) ed è stato membro di commissioni di esame finale di Dottorato in Italia (Firenze, Palermo, Salerno) e in Francia (Lille III e Paris X). Nel dicembre 2015 è stato incluso in una commissione di concorso per l’HDR di latino presso l’Università di Paris IV (Sorbonne). Ha fatto parte di due commissioni nazionali per la conferma nel ruolo di ricercatore universitario a tempo indeterminato Attualmente ricopre, presso l'Ateneo di Salerno gli insegnamenti di Lingua e Letteratura Latina1 (laurea triennale-curriculum classico) e di Letteratura Latina (Laurea Magistrale in Filolgia, Letterature e Storia dell'Antichità). Dal novembre 2010 è coordinatore del Dottorato in Filologia Classica e dal 2014 è responsabile della Sezione di Scienze Filologiche e Storiche dell’Antichità e del Medioevo del Dottorato RAMUS. Dal dicembre 2013 è Presidente della Facoltà di Scienze Umanistiche e della Formazione. E’ stato incaricato di valutare proposte di pubblicazioni in qualità di referee per conto di riviste di antichistica italiane e straniere, nonché valutatore VQR per conto dell’ANVUR.