Patents

Gaetano GUERRA Patents


12 Patents

L’invenzione riguarda film semicristallini a base di polistirene sindiotattico, per cui l’orientazione degli assi di catena della fase cristallina è preferenzialmente perpendicolare rispetto al piano del film, oppure che includono una fase clatrata o nanoporosa, per cui l’orientazione dei piani cristallografici è preferenzialmente parallela al piano del film. L’invenzione riguarda inoltre processi per l’ottenimento di tali film orientali. I due nuovi tipi di orientazione sono particolarmente rilevanti per film che includono una delle fasi cristalline clatrate del polistirene sindiotattico, in quanto consentono il controllo non solo di proprietà del polimero ospitante (“host”) ma anche di proprietà di molecole “guest”. I due nuovi tipi di orientazione sono inoltre rilevanti per film semicristallini a base di polistirene sindiotattico che includono la forma cristallina nanoporosa d. Infatti, tali film presentano permeabilità a molecole “guest” più elevate rispetto a quelle di film di polistirene sindiotattico amorfo nonché di film in forma nanoporosa d che presentano le orientazioni della fase cristallina finora note.

InventorGUERRA Gaetano
MENSITIERI Giuseppe
RIZZO Paola
VENDITTO Vincenzo
Status
Italian Patent
Deposit no. 2003A/000014 - 21 July 2003
International Patent
PCT EP2004051554

Procedura PCT EP2004051554. WO2005012401A1 abbandonata.

Film semicristallini a base di polistirene sindiotattico, nella forma nanoporosa, sono utilizzati come elementi sensibili per la rilevazione in acqua o aria di composti organici volatili, specialmente idrocarburi aromatici e/o clorurati. Tali film presentano bassi costi e semplici tecniche di lavorazione nonché sensibilità superiori, rispetto ai film polimerici attualmente utilizzati. Film a base di polistirene sindiotattico, quando utilizzati come elementi sensibili di sensori risonanti, hanno anche il vantaggio di essere rigidi e quindi di limitare effetti di viscoelasticità  che possono alterare il comportamento acustico del sensore ricoperto dal polimero.

InventorGUERRA Gaetano
MENSITIERI Giuseppe
VENDITTO Vincenzo
Status
Italian Patent
Deposit no. SA2000A/000023 - 21 December 2000
Licence no. IT 0001322579

Classifica C08L25

European Patent
EP 1830779.3
Licence no.EP 1217360 - 26 June 2002

Domanda di brevetto europeo n. EP 1830779.3 abbandonata nel 2011

L’invenzione riguarda manufatti a base di polistirene sindiotattico nella forma cristallina nanoporosa d, che sono caratterizzati da una densità apparente compresa tra 0.8 e 0.01 g/cm³ e che presentano una morfologia prevalentemente fibrillare con fibrille di diametro  inferiore a 1μm. Tali manufatti rispetto alle polveri presentano una superiore maneggevolezza e comparabili velocità di assorbimento di composti organici volatili. L’invenzione riguarda inoltre dei processi per l’ottenimento di tali manufatti, che prevedono procedimenti di estrazione con anidride carbonica applicati a geli contenenti polimeri a base di polistirene sindiotattico, e solventi che siano ospiti idonei per strutture clatrate di tale polimero.

InventorGUERRA Gaetano
DANIEL Christophe
MENSITIERI Giuseppe
REVERCHON Ernesto
VENDITTO Vincenzo
Status
Italian Patent
Deposit no. 2003A/000013 - 21 July 2003

Domanda Brevetto italiano SA2003A000013

European Patent
EP1646687
Licence no.EP1646687 - 7 February 2007
Expiration: 24 July 2024

Francia, Germania, Regno unito, Paesi Bassi

International Patent
EP2004 051556
Publication no. WO2005012402

Rilascio Brevetto in Giappone n.4652330 il 24.12.2010 in Giappone (scadenza 20 luglio 2024). Abbandono domanda USA n. 10/565,433 a maggio 2010.

Sono descritti materiali semicristallini a base di polistirene sindiotattico caratterizzati dalla presenza di una fase amorfa solfonata e da una fase cristallina non solfonata nonché i metodi per ottenerli. In particolare, manufatti in polistirene sindiotattico semicristallino con fase amorfa solfonata e con fase cristallina d, sono idonei alla rapida rimozione di composti organici volatili dall’acqua e da aria umida mentre manufatti con fase cristallina b, sono utilizzabili per membrane con elevata conducibilità protonica e buone proprietà termo-meccaniche e di resistenza ai solventi e all’invecchiamento.

InventorGUERRA Gaetano
AMBROSIO Luigi
BORRIELLO Anna
VENDITTO Vincenzo
Status
Italian Patent
Deposit no. SA2009A000002 - 4 February 2009

Sono descritti materiali polimerici solidi utili per rilevazione, trasferimento, amplificazione e memoria di chiralità di composti otticamente attivi. Tali materiali non solo consentono di assorbire anche tracce di composti organici volatili (sia chirali che achirali) prevalentemente come “guest” di una fase cristallina nanoporosa, ma nel caso di “guest” chirali sono anche in gradi di trasferirne ed amplificarne la chiralità, producendo intensi fenomeni di dicroismo circolare indotto (ICD). Tale dicroismo indotto rimane stabile anche a seguito di rimozione dell’ospite chirale, nonché per aumenti di temperatura almeno fino a 250°C. I materiali polimerici solidi del presente brevetto possono trovare applicazioni nella sensoristica di molecole otticamente attive nonché in sistemi per memorizzazione di dati. 

InventorGUERRA Gaetano
BUONO Annamaria
RIZZO Paola
Status
Italian Patent
Deposit no. SA2006/A000008 - 21 March 2006
International Patent
PCT/IB2007/050736 - 6 March 2007

Abbandono Procedura PCT Europa ottobre 2009 ed USA 21 luglio 2010.

L’invenzione riguarda una nuova forma cristallina nanoporosa del polistirene sindiotattico denominata ε, utile nei settori dell’analisi, separazione e sensoristica molecolare. Il brevetto riguarda inoltre forme cristalline a complesso molecolare che si ottengono per esposizione della nuova forma nanoporosa ε a composti di bassa massa molecolare. Particolarmente rilevanti per le loro proprietà ottiche ed elettriche sono fasi cristalline a complesso molecolare, ottenute per assorbimento in campioni in forma cristallina ε di molecole guest il cui momento dipolare sia superiore a 2 Debye.

InventorGUERRA Gaetano
DANIEL Christophe
DE GIROLAMO DEL MAURO Anna
RIZZO Paola
Status
Italian Patent
Deposit no. SA2006A000022 - 22 August 2006
Licence no. 0001374825 - 17 May 2010
European Patent
EP07826074.2 - 23 June 2010
Licence no.EP 2059541
Expiration: 21 August 2027

Convalida in Francia, Germania, Regno Unito.

International Patent
PCT IB/2007/053332

Estensione in USA. 

Domanda USA n.12/377,317, pubblicazione US-2010-0210806. Brevetto concesso in USA n. US7,956,155 B2, scadenza 21 agosto 2027).

Polietilene a bassa densità che presentano ramificazioni associate alla presenza di carboni quaternari in catena, sono ottenuti mediante processi di polimerizzazione che prevedono l’uso di catalizzatori di poliinserzione. I politeni di questa invenzione, avendo un numero ridotto di carboni terziari, presentano una migliore resistenza all’ossidazione ed una più bassa temperatura di transizione vetrosa rispetto a politeni a bassa densità attualmente in commercio.

InventorGUERRA Gaetano
CAPORASO Lucia
DE RICCARDIS Francesco
IZZO Lorella
OLIVA Leone
Status
Italian Patent
Deposit no. SA2000A/000014 - 12 June 2000
Licence no. IT 0001322576

Un processo catalitico che consente di ottenere in un solo stadio copolimeri contenenti blocchi stirenici e blocchi olefinici. Copolimeri a blocchi stirene – olefine in cui blocchi polistirenici sono caratterizzati da struttura isotattica. 

InventorGUERRA Gaetano
CAPORASO Lucia
IZZO Lorella
OLIVA Leone
Status
Italian Patent
Deposit no. SA2001A/000022 - 7 August 2001
Licence no. 0001331012

Domanda di brevetto italiano SA2001/A/000016 dep. 5.06.2001.

Copolimeri a base di propilene isotattico, che presentano una distribuzione omogenea di unità strutturali costituite da una unità etilenica ed una unità stirenica (o stirenica sostituita) connesse, sono ottenuti mediante processi di polimerizzazione per inserzione, che sono in grado di omopolimerizzare il propene e di copolimerizzare lo stirene (o stireni sostituiti) con l’etilene. Tali copolimeri presentano una sostanziale invarianza della temperatura di transizione vetrosa rispetto al polipropilene isotattico.

InventorGUERRA Gaetano
CAPORASO Lucia
IZZO Lorella
OLIVA Leone
Status
Italian Patent
Deposit no. SA99A/000005 - 11 February 1999
Licence no. IT 01313100 - 8 February 2000
Contracts
Concession Montell Technology Company B.V.

L’invenzione riguarda nuovi copolimeri olefinici, a base di etilene, che presentano nella catena principale, in ammontare compreso tra lo 0.1 ed il 50% in peso, anelli ciclopropanici, cioè di gruppi funzionali reattivi che possono essere utili per svariate applicazioni. Il brevetto riguarda anche un processo per ottenere tali materiali basato su copolimerizzazioni di etilene e butadiene mediante sistemi catalitici a base di ansa-metalloceni per i quali il ligando sia costituito da due gruppi ciclopentadienilici legati a ponte e che presentano sostituite entrambe le posizioni 3 e 4. Il brevetto intende inoltre proteggere copolimeri funzionalizzati ottenibili a partire dai copolimeri a base di etilene che includono anelli ciclopropanici.

InventorGUERRA Gaetano
LONGO Pasquale
PRAGLIOLA Stefania
Status
Italian Patent
Deposit no. SA2001A/000016 - 5 June 2001
Licence no. 0001331010 - 6 December 2005
International Patent
PCT/IT02/00369
Publication no. WO 02/098936 A1

US Publ. 2004/0236044 A1.USA Pat.NO. US7,022,771 B2 ril. 4.04.2006, scadenza 5 giugno 2022.

Materiali nanoporosi a base di polistirene sindiotattico caratterizzati da spettri di diffrazione dei raggi X con riflessioni di maggiore intensità a 20 (Cu Ka) circa uguali a 8.4°, 13.6°, 17.2°, 20.8° e 23.6° ed in cui siano assenti riflessioni nell’intervallo 10° ¸ 11°, sono ottenuti mediante processi di estrazione con anidride carbonica a partire da materiali in forme cristalline clatrate. Tali processi sono efficaci anche nei casi in cui molecole ospiti delle strutture clatrate siano composti aromatici. I materiali nanoporosi ottenuti possono essere impiegati nella rimozione da acqua ed aria di inquinanti organici, anche quando presenti in basse concentrazioni.

InventorGUERRA Gaetano
REVERCHON Ernesto
VENDITTO Vincenzo
Status
Italian Patent
Deposit no. SA98A/000008 - 16 June 1998
Licence no. IT 1306004

L’invenzione riguarda aerogeli polimerici caratterizzati da distribuzione omogenea di particelle micrometriche e nanometriche con proprietà fotocatalitiche. La preparazione di tali aerogeli consente di disperdere efficacemente le particelle fotocatalitiche, evitandone l’aggregazione e massimizzandone in tal modo la superficie fotoattiva. Il principale vantaggio dei nuovi manufatti è che presentano proprietà fotocatalitiche comparabili e/o migliorate rispetto a quelle di polveri fini di fotocatalizzatore e nello stesso tempo una migliore maneggevolezza. Infatti, la preparazione di aerogeli polimerici consente l’ottenimento di manufatti fotocatalitici macroscopici, ad esempio in forma di granuli oppure di filtri e membrane monolitici, cioè in forme idonee per applicazioni, senza il rischio di contaminazione o inalazione di nano e micro particelle.

Formulazioni preferite per l’invenzione prevedono l’utilizzo di aerogeli polimerici di tipo fisico, i cui nodi di reticolazione sono costituiti da fasi cristalline polimeriche di dimensioni nanometriche, con particelle fotocatalitiche a base di ossido di titanio drogato e di dimensioni nanometriche. Formulazioni particolarmente favorite prevedono l’utilizzo di aerogeli polimerici in cui le fasi cristalline costituenti i nodi fisici sono delle fasi cristalline nanoporose, cioè fasi cristalline che presentano una densità inferiore a quella delle corrispondenti fasi amorfe, come ad esempio le forme cristalline d ed e del polistirene sindiotattico (s-PS) o le modificazioni cristalline del poli(2,6-dimetil-1,4-fenilene)ossido (PPO). La presenza in tali aerogeli di microporosità sia nella fase amorfa sia nella fase cristallina del polimero permette di pervenire ad elevate concentrazioni di composti organici volatili (VOC), assorbendole con veloci cinetiche da fasi liquide o gassose, favorendo pertanto l’attività fotocatalitica delle micro e nano particelle disperse.

L’invenzione si colloca nei campi tecnico-scientifici della chimica industriale e dell’ingegneria, e più in particolare dei nanocompositi ed ha tra le possibili applicazioni industriali la riduzione dell’inquinamento ambientale attraverso processi fotocatalitici di degradazione di inquinanti organici volatili in presenza di luce solare. L’invenzione può essere altresì utilizzata per limitare la crescita di batteri su aerogeli nanoporosi, ampliandone le possibili applicazioni. L’invenzione consente anche di semplificare la separazione del fotocatalizzatore da fasi liquide depurate e quindi di evitare i costosi processi basati sull’impiego di pompe ricircolanti, che sono soggette a elevata usura quando nella fase liquida circolano sospensioni nano particellari.

InventorSANNINO Diana
CIAMBELLI Paolo
DANIEL Christophe
GUERRA Gaetano
LONGO Simona
SACCO Olga
VAIANO Vincenzo
VENDITTO Vincenzo
Status
Italian Patent
Deposit no. SA2013A000011 - 31 October 2013

In questa pagina sono visualizzati i brevetti del docente presenti nel Portafoglio Brevettuale dell'Università degli Studi di Salerno.
Eventuali altri brevetti sono presenti nella sezione Pubblicazioni.