Curriculum

Curriculum Docente

Professore associato di Ingegneria Sanitaria-Ambientale (ICAR/03), insegna Ecologia Industriale presso i Corsi di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e Ingegneria gestionale del Dipartimento di Ingegneria Industriale (DIIn) dell’Università degli Studi di Salerno.

È abilitato come professore di I fascia per il settore ICAR/03.

È componente del Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca Innovative Engineering Technologies for Industrial Sustainability - IETIS presso l’Università degli Studi di Salerno.

Laureato con lode in Ingegneria civile presso l’Università degli Studi di Salerno, Dottore di Ricerca in Ingegneria civile per l’ambiente e il territorio, già assegnista di ricerca come “Esperto del settore dell'impatto ambientale delle opere di ingegneria sanitaria”.

Ha svolto attività didattica per i corsi di Fenomeni di Inquinamento e Controllo della Qualità Ambientale, Sistemi di Gestione Ambientale, Procedure di Valutazione Ambientale, Valutazione di Impatto Ambientale, Elementi di Impatto Ambientale, Impianti di trattamento delle acque reflue, Smaltimento e Trattamento dei Rifiuti Solidi, Impatto delle Opere di Ingegneria Civile, Bonifica dei Siti Contaminati, Gestione dei servizi pubblici, Ingegneria Sanitaria Ambientale, Impatto delle Opere di Ingegneria Sanitaria e Discipline Giuridiche delle Attività Tecnico-Ingegneristiche.

Relatore, correlatore e tutor in circa 500 tesi di laurea.

Da giugno 2017, è responsabile del tavolo tematico “Rifiuti” del Gruppo di Lavoro per la “Sostenibilità di ateneo” dell’Università di Salerno. Da novembre 2017, rappresenta l’Università di Salerno nel GdL “Risorse e Rifiuti” della RUS - Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile e da novembre 2021 anche nel GdL “Cambiamenti Climatici”.

Svolge la sua attività di ricerca presso il DIIn sui seguenti temi principali: Life Cycle Assessment (LCA); gestione, trattamento e smaltimento dei rifiuti solidi; gestione, trattamento e smaltimento delle acque reflue. È Editor della rivista “Water, Science and Technology: Water Supply” e lo è stato per “Water, Science and Technology”. É componente dell’Editorial Board delle riviste Sustainability, Recycling, Standards, Energy and Environment Research, Environment and Pollution, International Journal of Environmental Protection, Academica Science Journal - Economica Series, Ingegneria dell’Ambiente (IDA).

Svolge attività di referee per circa quaranta riviste internazionali. Fa parte del comitato scientifico di Ingenio. Ha partecipato in qualità di relatore a numerosi Seminari, Convegni, Master e Corsi di aggiornamento. È autore e coautore di circa 200 pubblicazioni tecnico-scientifiche e monografie.

È ideatore e promotore del progetto di educazione ambientale Greenopoli (www.greenopoli.it) che da dicembre 2014 ha coinvolto più di 600 scuole e circa ottantamila studenti.

Nel 2017 è stato premiato al Caselle Film Festival.

Nel 2018 ha ricevuto i premi Vesuvio Verde, Anfiteatro d’argento, Premio Internazionale Prata, Premio Ambientalista dell’Anno – Luisa Minazzi. A maggio 2018 è stato nominato Socio Onorario dell’Associazione Italiana di Scienze Ambientali – AISA.

Nel 2019 ha vinto i premi Pabulum e “Eccellenza per i giovani campani 2019”.

Nel 2021 il progetto di terza missione “Life cycle assessment (LCA) e divulgazione ambientale con il metodo Greenopoli”, del DIIn, ha ricevuto il “Premio PA sostenibile e resiliente 2021” per la sezione FORMARE sui temi della sostenibilità.

Nel 2022, il progetto Greenopoli è stato presentato come un “eccellente esempio di modello educativo” nel libro internazionale “Social and environmental issues to sustainability” scritto dai docenti universitari Rainer Stegman, Evangelos Gidarakos, Wenjing Lu e Maria Avalioti per la Technical University of Crete Press (ISBN 978-618-5558-031).

Nel febbraio 2022, il metodo Greenopoli è stato oggetto di una Tesi di Master in Scienza nella Pratica Giornalistica presso l’Università di Roma Sapienza, all’interno della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, intitolata “Le vocali della rivoluzione: il podcast di Greenopoli”, scritta da Claudia Grimaldi.

Il 16 aprile 2022, all’interno di una puntata dedicata alla Campania e a Salerno, il metodo Greenopoli è stato protagonista su Rai1 nella trasmissione “Linea Verde Link”, insieme ad altre iniziative di ricerca e divulgazione dell’Università degli Studi di Salerno.

Nel 2023 è stato invitato a tenere incontri di educazione ambientale in Spagna e in Bangladesh e ha vinto il premio “Giovanni Bozzini Award - Best Italian paper award” al convegno internazionale Sardinia Symposium.