Curriculum

Curriculum Docente

Dottore di ricerca in “Sistema penale e processo” (Università di Firenze, 1997), tra il 1991 e il 1996 è stato più volte GastwIssenschaftler presso l’Institut für die gesamten Strarechtswissenschaften dell'Università di München (BRD). Ricercatore di diritto penale presso l’Università di Salerno dal 1.3.2000; professore associato di diritto penale e di criminologia presso la stessa Università dal 1.11.2001; supplente di criminologia presso l’Università del Molise (dal 2002 al 2009); dall’a.a. 2001-2002 è affidatario di singoli moduli didattici presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali dell’Università di Napoli Federico II. Nelle tornate 2012 e 2013 consegue con valutazioni di eccellenza l'abilitazione scientifica nazionale (ASN) per il ruolo di professore ordinario di diritto penale (6.2.2014 e 2.12.2014); il 1.3.2019 assume il ruolo di professore ordinario di diritto penale presso il Dipartimento di scienze giuridiche dell'Università di Salerno.


E’ componente del comitato di direzione della rivista “Critica del diritto” (ESI, Napoli).


Ha organizzato e/o partecipato in qualità di relatore a numerosi eventi scientifici di rilievo nazionale ed internazionale, tra cui: XI Congreso latinoamericano y III iberoamericano de derecho penal y criminologia, a cura dell’Universidad de la Republica (Montevideo, 1999); Convegno su "Principio de culpabilidad y función de la pena" a cura dell’Universidad Austral (Buenos Aires, 1999); ciclo di conferenze su “Libertad de pensamiento y delitos de opinión”, a cura di Poder judicial de la Federación de los Estados Unidos Mexicanos (Mexico City D.F. e Chihuahua, 2006); Conferenza su “Delitos de opinión y instigación”, a cura di Casa de cultura jurídica en Morelos, Cuernavaca (Morelos), Federación de los Estados Unidos Mexicanos, 2006; Seminario di studi su “Criminalità minorile e bande giovanili in Italia e negli Stati Uniti”, a cura del Dipartimento di diritto pubblico dell’Università di Salerno e della School of Public Affaire della San Diego State University (U.S.A.), Università di Salerno, 2008; Workshop su “Global Wrongs and Private Law Remedies and Procedures”, a cura di Law Schools of UEA (University West Anglia) and SOAS (School of Oriental and African Studies), Journal of Comparative Law, presso University of Notre Dame London Law Center, London, 2009; II Congreso Internacional “Transparencia institucional partecipación ciudadana y lucha contra la corrupción” a cura del Gobierno de España - Ministerio de Economía y Competitividad e della Universidad de Las Palmas de Gran Canaria e della Universidad de La Laguna (Santa Cruz de Tenerife e Las Palmas de Gran Canaria, 2017); Convengo annuale dell’Associazione Internazionale di Diritto Penale (AIDP) su “Nuove tecnologie e giustizia penale. Problemi aperti e future sfide” – (Università di Teramo, 2019).

È stato responsabile scientifico del progetto di ricerca internazionale su "Dirittto penale e sicurezza pubblica" proposto dal Dipartimento di diritto pubblico generale dell'Università di Salerno per la mobilità internazionale del prof. Dr. Dr. h.c. mult. Eugenio Raúl Zaffaroni (Università di Buenos Aires, Ministro della Corte Suprema de Justicia de la Nación de la República Argentina) finanziata dall'Univesità di Salerno (D.R. 1209/2012).

Dal 12.11.2012 al 11.3.2013 è stato ospite dell’Institut für die gesamten Strafrechtswissenschaften dell’Università di München (BRD) nell’ambito di un progetto di ricerca su “Ontologismus und Normativismus in der Methodenlehre der Strafrechtswissenschaft”, ammesso al finanziamento dall’Università di Salerno nel programma di mobilità internazionale 2010 (D.R. 1209/2012, congedo ex D.R. 2551/2012).

Nel 2018 ha proposto la candidtaura del prof. Dr. Dr. h.c. mult. Eugenio Raúl Zaffaroni (Università di Buenos Aires, giudice della Corte Interamericana de Derechos Humanos in Costa Rica) successivamente selezionato dall'Ateneo salernitato per lo svolgimento di attività didatiche e di ricerca presso il Dipartimento di scienza giuridiche - Scuola di giurisprudenza (a.a. 2018-2019, II semestre).

Dal 2014 è il referente di Ateneo per la Convenzione-quadro tra l'Università degli studi di Salerno e la Conferenza Permanente per la Salute Mentale nel Mondo (Co.Per.Sa.M.M. - ConfBasaglia, Trieste).

Per il lavoro monografico su “Le situazioni ‘quasi scriminanti’ nella sistematica teleologica del reato” (Napoli, 1998) ha conseguito il Premio Scanno 1999, Sezione “Diritto - Opera prima”.