Logo UNISA

Curriculum

Curriculum vitae

Donatello Cimadomo, nato a Potenza il 17 agosto 1970, residente in Potenza alla piazza Alcide De Gasperi n. 7.

Ricercatore di Procedura penale presso l’Università degli Studi di Salerno, Dipartimento, Dipartimento di Diritto pubblico generale e Teoria delle istituzioni (settore scientifico-disciplinare IUS/16).

dal 01-01-2004 al 31-12-2006

Ricercatore confermato di Procedura penale presso l’Università degli Studi di Salerno, Dipartimento di Diritto pubblico generale e Teoria delle istituzioni (settore scientifico-disciplinare IUS/16).

dal 01-01-2007 ad oggi

Direzione o partecipazione alle attività di un gruppo di ricerca

  • Partecipazione al programma di ricerca di interesse nazionale PRIN, Anno 2012, prot. 2012WFEZ5E, dal titolo “I danni da attività giudiziaria penale”. Coordinatore scientifico: prof. Giorgio Spangher. Unità 2: Università degli Studi di Salerno. Responsabile scientifico: prof. Luigi Kalb.

dall’1-10-2015 al 31-3-2017

  • Partecipazione al programma internazionale di ricerca, Anni 2012-2015, dal titolo “SISTEMA PROCESAL PENAL Y MÉTODOS ALTERNATIVOS DE RESOLUCIÓN DE CONFLICTOS: ANÁLISIS CRÍTICO Y PROPUESTAS ANTE LA REFORMA DEL PROCESO PENAL EN EL ESPACIO JUDICIAL EUROPEO”, Università di Salamanca, Responsabile scientifico: prof. Lorenzo Bujosa Vadel. Unità di ricerca di Salerno, Responsabile scientifico: prof. Luigi Kalb.

dal 01-01-2012 al 31-12-2015

Responsabilità di studi e ricerche scientifiche

  • Dottorato di ricerca in Procedura penale, X Ciclo, sede amministrativa Università degli Studi di Palermo. Titolo della tesi: La incompatibilità del giudice penale minorile.

dal 1-11-1995 al 31-10-1999

  • Responsabile del progetto di ricerca FRB – Fondo di ateneo per la ricerca di base, Anno 2006, codice ORSA061831, dal titolo “L’appellabilità delle sentenze di proscioglimento”.

dal 17-01-2006 al 17-02-2008

  • Responsabile del progetto di ricerca FRB – Fondo di ateneo per la ricerca di base, Anno 2007, codice ORSA070783, dal titolo “La legge Pecorella: evoluzioni giurisprudenziali e prospettive de iure condendo”.

dal 29-01-2007 al 29-01-2009

  • Responsabile del progetto di ricerca FRB – Fondo di ateneo per la ricerca di base, Anno 2008, codice ORSA087323, dal titolo “L’attività di investigazione difensiva e la tutela dei dati sensibili prevista dal testo unico sulla privacy”.

dal 05-02-2008 al 05-02-2010

  • Responsabile del progetto di ricerca FRB – Fondo di ateneo per la ricerca di base, Anno 2009, codice ORSA091980, dal titolo “Vicende cautelari vicende estintive e reintroduttive”.

dal 25-05-2009 al 25-05-2011

  • Responsabile del progetto di ricerca FRB – Fondo di ateneo per la ricerca di base, Anno 2010, codice ORSA108857, dal titolo “Limitazione ante iudicium della libertà personale”.

dal 31-03-2010 al 31-03-2012

  • Responsabile del progetto di ricerca FRB – Fondo di ateneo per la ricerca di base, Anno 2011, codice ORSA117390, dal titolo “Esperienze applicative e prospettive della mediazione penale nell’ordinamento italiano: processo minorile e istanze della giustizia riparativa”.

dal 30-06-2011 al 30-06-2013

  • Responsabile del progetto di ricerca FRB – Fondo di ateneo per la ricerca di base, Anno 2012, codice ORSA129170, dal titolo “Esperienze applicative e prospettive della mediazione penale nell’ordinamento italiano: processo minorile e istanze della giustizia riparativa” (continuazione).

dal 29-08-2012 al 29-08-2014

  • Responsabile del progetto di ricerca FRB – Fondo di ateneo per la ricerca di base, Anno 2013, codice 300400FRB13CIMAD, dal titolo “Le opposizioni nel processo penale”.

dal 11-12-2013 al 11-12-2015

  • Responsabile del progetto di ricerca FRB – Fondo di ateneo per la ricerca di base, Anno 2014, codice 300400FRB14CIMAD, dal titolo “La prova nel processo a carico degli enti”.

dal 07-11-2014 al 06-11-2016

  • Responsabile del progetto di ricerca FRB – Fondo di ateneo per la ricerca di base, Anno 2015, codice 300400FRB15CIMAD, dal titolo “Ne bis in idem: rapporti tra giudicato interno e decisioni delle Corti di Strasburgo e di Lussemburgo”. Responsabile scientifico.

dal 28-07-2015 al 28-07-2017

  • Responsabile del progetto di ricerca FRB – Fondo di ateneo per la ricerca di base, Anno 2016, codice 300400FRB16CIMAD, dal titolo “La prova nel processo a carico degli enti” (continuazione).

dal 29-07-2016 al 20-09-2018

Direzione o partecipazione a comitati editoriali di riviste

  • Componente del Comitato di redazione di Iura and Legal System (ISSN 2385-2445), Rivista ufficiale del Dipartimento di Scienze giuridiche, Scuola di Giurisprudenza, dell’Università degli Studi di Salerno.

dall’1-01-2013 ad oggi

Partecipazione al collegio dei docenti e attribuzione di incarichi di insegnamento, nell’ambito di dottorati di ricerca accreditati dal Ministero

  • Componente del Collegio dei docenti del Corso di Dottorato di ricerca in Diritto pubblico, Teoria delle istituzioni nazionali e europee e Filosofia giuridica, XXVI Ciclo, Università degli Studi di Salerno, Coordinatore scientifico: prof. Enzo Maria Marenghi.

dall’1-10-2010 al 30-09-2011

  • Componente del Collegio dei docenti del Corso di Dottorato di ricerca in Diritto pubblico, Teoria delle istituzioni nazionali e europee e Filosofia giuridica, XXVII Ciclo, Università degli Studi di Salerno, Coordinatore scientifico: prof. Enzo Maria Marenghi.

dall’1-10-2011 al 30-09-2012

  • Componente del Collegio dei docenti del Corso di Dottorato di ricerca in Diritto pubblico, Teoria delle istituzioni nazionali e europee e Filosofia giuridica, XXVIII Ciclo, Università degli Studi di Salerno, Coordinatore scientifico: prof. Enzo Maria Marenghi.

dall’1-10-2012 al 30-09-2013

  • Componente del Collegio dei docenti del Corso di Dottorato di ricerca di durata triennale in Scienze giuridiche, XXIX Ciclo, Università degli Studi di Salerno, Coordinatore scientifico: prof. Enzo Maria Marenghi.

dall’1-10-2013 al 30-09-2014

  • Lezione al Corso di Dottorato di ricerca in Teoria delle Istituzioni dello Stato tra federalismo e decentramento, X Ciclo, Università degli Studi di Salerno, Coordinatore scientifico: prof. Enzo Maria Marenghi, dal titolo “La disciplina in materia di casellario giudiziale”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 21-03-2011.
  • Lezione al Corso di Dottorato di ricerca in Scienze giuridiche, XXIX Ciclo, Università degli Studi di Salerno, Coordinatore scientifico: prof. Enzo Maria Marenghi, nell’ambito dell’indirizzo autonomo in “Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia e Cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale”, Coordinatore: prof.ssa Angela Di Stasi, dal titolo “Attività iure imperii e domande risarcitorie”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 27-05-2013.
  • Lezione al Corso di Dottorato di ricerca in Scienze giuridiche, XXIX Ciclo, Università degli Studi di Salerno, Coordinatore scientifico: prof. Enzo Maria Marenghi, nell’ambito dell’indirizzo autonomo in “Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia e Cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale”, Coordinatore: prof.ssa Angela Di Stasi, dal titolo “Il diritto di difesa”, tenutasi, nell’ambito dell’indirizzo autonomo in “Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia e Cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale”, Coordinatore: prof.ssa Angela Di Stasi, presso l’Università degli Studi di Salerno il 07-07-2014.

Organizzazione o partecipazione come relatore a convegni di carattere scientifico in Italia o all’estero

  • Relazione dal titolo “Mediazione e persone giuridiche”, nell’ambito del I° Congreso Internacional sobre Sistemas Procesales Penales Y Mediación, organizzato dalla Facultad de Derecho dell’Università di Salamanca, tenutosi a Salamanca dal 18-10-2012 al 19-10-2012.
  • Intervento dal titolo “Ordine europeo di indagine e garanzie della difesa. Brevi osservazione a margine della direttiva 2014/41/UE”, nell’ambito del Convegno “Investigazioni ‘Sin Fronteras’. L’ordine europeo di indagine penale. Spagna e Italia a confronto”, organizzato dalla Seconda Università degli Studi di Napoli, Dipartimento di Giurisprudenza, tenutosi a Napoli dal 12-10-2013 al 13-10-2013.
  • Relazione dal titolo “Mediazione e giustizia penale internazionale”, nell’ambito del III° Congreso Internacional sobre Sistemas Procesales Penales Y Mediación, organizzato dalla Facultad de Derecho dell’Università di Salamanca, tenutosi a Salamanca dal 21-11-2014 al 22-11-2014.
  • Intervento dal titolo “Procedimento di prevenzione e responsabilità da reato dell’ente: un equilibrio precario”, nell’ambito del Convegno “La giustizia penale preventiva. Ricordando Giovanni Conso”, tenutosi a Cagliari dal 29-10-2015 al 31-10-2015.
  • Intervento dal titolo “Sequestri penali e ragione dei terzi”, nell’ambito del Convegno “Sequestri penali e procedure concorsuali. Profili applicativi”, organizzato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche (Scuola di Giurisprudenza) dell’Università degli Studi di Salerno, tenutosi a Fisciano il 26-05-2016.
  • Intervento dal titolo “Il sistema che funziona”, nell’ambito del Seminario di studi in Diritto penitenziario “Il sovraffollamento carcerario”, organizzato dal Dipartimento di Scienze giuridiche (Scuola di giurisprudenza) dell’Università degli Studi di Salerno, tenutosi a Fisciano il 24-05-2013.

Specifiche esperienze professionali

  • Attività di tutorato e di ausilio alla didattica nell’ambito dei Corsi di Procedura penale tenuti dai Proff. Andrea Antonio Dalia, Marzia Ferraioli, Luigi Kalb e Rosalba Normando.

dal 1-10-1994 al 30-09-1995 e dal 1-10-1996 al 30-09-2003

  • Attività di tutorato e di ausilio alla didattica nell’ambito della Scuola di Specializzazione per le Professioni legali dell’Università degli Studi di Salerno.

dal 1-10-2011 ad oggi

  • Cultore della materia presso l’Università degli Studi di Salerno per l’insegnamento di Procedura penale.

dal 1-10-1994 al 30-09-1995 e dal 1-10-1996 al 30-09-2003

  • Docente affidatario dell’insegnamento di Procedura penale militare presso l’Università degli Studi di Salerno, Dipartimento di Diritto pubblico generale e Teoria delle istituzioni – dall’1-1-2013 Dipartimento di Scienze giuridiche, Scuola di Giurisprudenza (settore scientifico-disciplinare IUS/16).

dall’1-10-2007 al 30-09-2016

  • Docente affidatario dell’insegnamento di Procedura penale degli enti presso l’Università degli Studi di Salerno, Dipartimento di Scienze giuridiche, Scuola di Giurisprudenza (settore scientifico-disciplinare IUS/16).

dal 01-10-2016 ad oggi

  • Componente del Collegio dei Docenti del Corso di aggiornamento e perfezionamento professionale in Scienze criminologiche, penalistiche e processualpenalistiche “prof. Andrea Antonio Dalia”, organizzato dall’Università degli Studi di Salerno, Dipartimento di diritto pubblico e teoria e storia delle istituzioni (e dal 1-01-2013) Dipartimento di Scienze giuridiche, Scuola di Giurisprudenza.

dal 1-10-2010 al 30-09-2014

  • Lezione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Salerno dal titolo “Le indagini difensive: funzione del difensore, poteri, limiti nell’esercizio dell’attività di investigazione difensiva”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 15-02-2012.
  • Lezione al Corso di aggiornamento e perfezionamento professionale in Scienze criminologiche, penalistiche e processualpenalistiche “prof. Andrea Antonio Dalia”, Terza edizione, organizzato dall’Università degli Studi di Salerno, Dipartimento di diritto pubblico e teoria e storia delle istituzioni, Direttore del Corso: prof. Luigi Kalb, dal titolo “La responsabilità ‘penale’ degli enti: aspetti processuali”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 16-03-2012.
  • Lezione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Salerno dal titolo “Il giudicato ed i suoi effetti. Il principio del ne bis in idem nell’elaborazione giurisprudenziale”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 20-04-2012.
  • Lezione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Salerno dal titolo “Le indagini difensive: funzione del difensore, poteri, limiti nell’esercizio dell’attività di investigazione difensiva”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 23-01-2013.
  • Lezione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Salerno dal titolo “Il giudicato ed i suoi effetti. Il principio del ne bis in idem nell’elaborazione giurisprudenziale”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 09-07-2013.
  • Lezione al Corso di aggiornamento e perfezionamento professionale in Scienze criminologiche, penalistiche e processualpenalistiche “prof. Andrea Antonio Dalia”, Quarta edizione, “Saperi scientifici e sistema penale”, organizzato dall’Università degli Studi di Salerno, Dipartimento di Scienze giuridiche, Direttore del Corso: prof. Luigi Kalb, dal titolo “La prova documentale”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 28-02-2014.
  • Lezione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Salerno dal titolo “Il nuovo sistema delle impugnazioni: a) l’appello”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 21-05-2014.
  • Lezione al Corso di aggiornamento e perfezionamento professionale in Scienze criminologiche, penalistiche e processualpenalistiche “prof. Andrea Antonio Dalia”, Quarta edizione, “Saperi scientifici e sistema penale”, organizzato dall’Università degli Studi di Salerno, Dipartimento di Scienze giuridiche, Direttore del Corso: prof. Luigi Kalb, dal titolo “Le indagini difensive”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 23-05-2014.
  • Lezione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Salerno dal titolo “L’ordine di indagine europeo”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 10-02-2016.
  • Lezione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Salerno dal titolo “La disciplina delle intercettazioni telefoniche tra esigenze investigative e tutela della privacy”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 22-02-2016.
  • Lezione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Salerno dal titolo “Procedimento cautelare”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 09-05-2017.
  • Lezione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Salerno dal titolo “Il sistema delle impugnazioni”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 15-05-2017.
  • Lezione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Salerno dal titolo “Il procedimento cautelare”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 23-01-2018.
  • Lezione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Salerno dal titolo “Il sistema delle impugnazioni”, tenutasi presso l’Università degli Studi di Salerno il 29-01-2018.

Pubblicazioni scientifiche

  1. rivista Annali dell’Istituto di diritto e procedura penale dell’Università degli Studi di Salerno, numero 2 del 1996, resoconto dei lavori del X Convegno dell’Associazione tra gli studiosi del processo penale tenutosi a Salerno dall’11 al 13 ottobre 1996 sul tema “Il giusto processo” (pagg. 103-111) (1996).
  2. casa editrice Giuffrè, “I nuovi limiti alla utilizzabilità degli elementi probatori”, che fa parte del volume della collana “Le nuove leggi penali”, a cura di Dalia-Ferraioli, con titolo “Le innovazioni in tema di formazione della prova nel processo penale” (pagg. 145-191) (1998).
  3. casa editrice Giuffrè, in collaborazione con il prof. Andrea Antonio Dalia, voce “Difensore (dir. proc. pen.)”, inserita nel Terzo aggiornamento dell’Enciclopedia del diritto (pagg. 501-511) (1999).
  4. Università degli Studi di Salerno, Quaderno n. 2 del Dipartimento di Diritto Pubblico Generale e Teoria delle Istituzioni – Sezione di Diritto Processuale Penale – dell’Università degli Studi di Salerno, “La incompatibilità del giudice penale minorile”, opera finanziata dall’Università degli Studi di Salerno (pagg. 1-85) (1999).
  5. casa editrice Giuffrè, “La richiesta di trasmissione degli atti all’ufficio del pubblico ministero “competente””, che fa parte del volume della collana “Le nuove leggi penali”, a cura di Dalia-Ferraioli, dal titolo “Le recenti modifiche al codice di procedura penale. Volume I. Le innovazioni in tema di indagini preliminari e di udienza preliminare” (pagg. 31-50) (2000).
  6. casa editrice CEDAM, ““Un giudice “unico” per il processo penale minorile. Contributo allo studio dell’incompatibilità del giudice”, che fa parte della collana “Studi di diritto processuale penale” a cura di Dalia-Ferraioli-Garofoli-Kalb-Pierro (pagg. 1-208) (2002).
  7. rivista Diritto Penale e Processo n. 8 del 2004, “Trasmissione degli atti di indagine ad altro ufficio disposta dalla Procura su richiesta dell’indagato” (pagg. 1015-1019) (2004).
  8. casa editrice Giuffrè, “La procedura “attiva” di consegna”, che fa parte del volume della collana “Prima interpretazione. Le nuove leggi penali”, a cura di L. Kalb, dal titolo “Mandato di arresto europeo e procedure di consegna” (pagg. 507-532) (2005).
  9. rivista Il quotidiano giuridico on line, “Il nuovo sistema delle impugnazioni penali: prima considerazione sugli effetti della riforma nella prassi (prima e seconda parte). Commento alla L. 20 febbraio 2006, n. 46 (pagg. 1-13) (2006).
  10. casa editrice Giuffrè, “Le norme sull’impiego della polizia giudiziaria e sui servizi sussidiari di sicurezza”, che fa parte del volume della collana “Prima interpretazione. Le nuove leggi penali”, a cura di A.A. Dalia, dal titolo “Le nuove norme di contrasto al terrorismo” (pagg. 549-579) (2006).
  11. rivista n. 2 del 2006 Le Corti salernitane, “La competenza funzionale del giudice dell’esecuzione in presenza di più provvedimenti da eseguire” (pagg. 483-490) (2006).
  12. casa editrice IPSOA – ed. 2007 – commenti agli artt. 670, 671, 672, 673, 674, 675 e 676 c.p.p., che fanno parte del Codice di procedura penale commentato, a cura di Giarda-Spangher (pagg. 5813-5859) (2007).
  13. casa editrice IPSOA, commenti agli artt. 670, 671, 672, 673, 674, 675 e 676 c.p.p. che fa parte del Cd-rom Codice di procedura penale commentato elettronico (2007).
  14. casa editrice CEDAM, commenti agli artt. 606, 616, 618, 620, 624 e 625-bis c.p.p., che fanno parte del volume dal titolo “Il codice di procedura penale secondo le Sezioni Unite della Cassazione (1990-2006), a cura di A.A. Dalia (pagg. 870-875 e 885-906) (2007).
  15. casa editrice Il Sole 24 ORE, voce “Spese di giustizia”, in Enciclopedia giuridica Il Sole 24 Ore (pagg. 360-367) (2007).
  16. casa editrice Il Sole 24 Ore, voce “Spese di giustizia”, in Dizionario giuridico Il Sole 24 Ore (pagg. 896-899) (2008).
  17. casa editrice UTET, capitolo I dal titolo “I casellari e l’anagrafe”, che compone la Sezione quarta dal titolo “Le iscrizioni nel casellario e le spese di giustizia” e che fanno parte del Trattato di Procedura penale, vol. VI, dal titolo “Esecuzione e rapporti con autorità giurisdizionali straniere”, a cura di L. Kalb (pagg. 345-392) (2009).
  18. casa editrice UTET, capitolo II dal titolo “Le spese di giustizia”, che compone la Sezione quarta dal titolo “Le iscrizioni nel casellario e le spese di giustizia” e che fanno parte del Trattato di Procedura penale, vol. VI, dal titolo “Esecuzione e rapporti con autorità giurisdizionali straniere”, a cura di L. Kalb (pagg. 393-401) (2009).
  19. rivista Il quotidiano giuridico on line, “Sicurezza e riforme nel procedimento penale” (pagg. 1-3) (2009).
  20. casa editrice IPSOA – ed. 2010 – commenti agli artt. 670, 671, 672, 673, 674, 675 e 676 c.p.p. che fanno parte del Codice di procedura penale commentato, a cura di Giarda-Spangher (pagg. 7873-7973) (2010).
  21. rivista Processo penale e Giustizia n. 2 del 2012, “A metà del guado: alcune considerazioni in tema di presunzione di adeguatezza della misura della custodia cautelare in carcere e di rimedi in fase esecutiva” (pagg. 49-55) (2012).
  22. casa editrice Giuffrè, commenti agli artt. 182-186, 326-328 e 330-335 c.p.p. che fanno parte del volume dal titolo “Codice di procedura penale” commentato, a cura di Tranchina-Canzio (pagg. 1679-1704, 2965-2981 e 2995-3021) (2012).
  23. casa editrice Giappichelli, capitolo (sesto della parte quarta) dal titolo “Il casellario giudiziario” del volume collettaneo dal titolo “Spazio europeo di giustizia e procedimento penale italiano”, a cura di L. Kalb (pagg. 835-849) (2012).
  24. casa editrice Giappichelli, voce Casellario giudiziale, in Digesto del processo penale, diretto da Scalfati (pagg. 1-12) (2012).
  25. casa editrice Wolters Kluwer, commenti agli artt. 671-676 c.p.p. che fanno parte del volume “Atti processuali penali. Patologie, sanzioni, rimedi”, a cura di Spangher (pagg. 3601-3615) (2013).
  26. opera Diritto on line TRECCANI, voce “Esecuzione delle sanzioni amministrative dipendenti da reato” (pagg. 1-10) (2014).
  27. rivista Diritto penale e processo n. 8 del 2014, “Un intervento delle Sezioni Unite in materia di dichiarazioni spontanee” (pagg. 955-960) (2014).
  28. casa editrice UTET, capitolo II dal titolo “Il promovimento dell’azione: organi e modalità”, che fa parte del vol. IV del Trattato “Procedura penale, Teoria e pratica del processo”, a cura di Spangher-Marandola-Garuti-Kalb (pagg. 553-601) (2015).
  29. penalecontemporaneo.it, 19 novembre 2015, “Esigenze difensive dell’ente e formalità della sua partecipazione al procedimento” (pagg. 1-10) (2015).
  30. casa editrice CEDAM, “Prova e giudizio di fatto nel processo penale a carico degli enti. Il difficile equilibrio tra difesa e prevenzione”, che fa parte della collana “Problemi attuali della giustizia penale” a cura di Giarda-Spangher-Tonini (pagg. 1-341) (2016).
  31. opera Diritto on line TRECCANI, voce “Riabilitazione” (pagg. 1-10) (2016).
  32. casa editrice Giuffrè, capitolo 8 dal titolo “Il d.lgs. 15 febbraio 2016, n. 37: il reciproco riconoscimento delle sanzioni pecuniarie. La reductio ad unum dei modelli esecutivi delle decisioni”, che fa parte del volume collana “Il Penalista” a cura Bene-Marandola dal titolo “Cooperazione giudiziaria internazionale” (pagg. 87-95) (2016).
  33. rivista Diritto penale e processo n. 8 del 2016, dal titolo “Reciproco riconoscimento e “misure alternative” alla detenzione cautelare” (pagg. 1015-1023) (2016);
  34. casa editrice Giappichelli, capitolo XI dal titolo “Ordine europeo di indagine penale e garanzie della difesa. Brevi osservazioni a margine della direttiva 2014/41/UE” che fa parte del volume a cura di Bene-Lupária-Marafioti dal titolo “L’ordine europeo di indagine. Criticità e prospettive” (pagg. 219-236) (2016).
  35. casa editrice Giuffrè, “Procedimento di prevenzione e responsabilità da reato dell’ente: un equilibrio precario”, in AA.VV., La giustizia penale preventiva. Ricordando Giovanni Conso (pagg. 315-317) (2016).
  36. casa editrice Giappichelli, “Confische, tutela dei terzi e rimedi”, che fa parte del volume a cura del prof. G. Spangher dal titolo “La vittima del processo. I danni da attività processuale penale” (risultati PRIN 2012) (pagg. 303-311) (2017).
  37. casa editrice CEDAM, capitolo VI dal titolo “Confisca e tutela del terzo in buona fede: limiti e prospettive”, che fa parte del volume dal titolo “Danni da attività giudiziaria penale in executivis. Cause e rimedi” a cura di Kalb (pagg. 289-307) (2017).
  38. rivista Giurisprudenza italiana n. 3 del 2017, “Abrogazione del reato exLgs. n. 7/2016 e poteri del giudice dell’esecuzione: vanno confermate le statuizioni civili?” (pagg. 772-778) (2017).
  39. casa editrice IPSOA, commenti agli artt. 670, 671, 672, 673, 674, 675 e 676 c.p.p. che fanno parte del Codice di procedura penale commentato, vol. III, a cura di Giarda-Spangher (pagg. 190-252) (2017);
  40. casa editrice CEDAM, “La revisione della disciplina del casellario giudiziale”, in AA.VV., Le recenti riforme in materia penale. Dai decreti di depenalizzazione (d.lgs. n. 7 e 8/2016) alla legge “Orlando” (l. n. 103/2017) e relativi decreti attuativi (3 ottobre 2017), a cura di Baccari-Bonzano-La Regina-Mancuso (pagg. 627-639) (2017).
  41. rivista Processo penale e giustizia n. 5 del 2017, “La difesa dell’ente sottoposto a procedimento penale” (pagg. 942-950) (2017).
  42. casa editrice Sapienza Università, in collaborazione con il prof. Luigi Kalb, “Modifica all’art. 676 c.p.p.”, in AA.VV., Proposte per l’attuazione della delega penitenziaria, a cura di Bronzo-Giostra (pag. 110) (2017).
  43. rivista Parola alla difesa n. 6 del 2017, “I criteri decisori per l’applicazione delle misure patrimoniali” (pagg. 677-682) (2017).
  44. casa editrice UTET, Digesto delle discipline penalistiche, voce “Dichiarazioni spontanee dell’imputato”, in stampa.