Curriculum

Curriculum Docente

Laureata in Lettere presso l'Università di Pisa (1990) con una tesi sulle rime estravaganti di Francesco Petrarca, ha svolto ricerche di carattere prevalentemente filologico-testuale e di argomento petrarchesco, approdate alla pubblicazione nel 1996 del commento alle rime estravaganti (in Francesco Petrarca, Opere italiane. Edizione diretta da Marco Santagata, Milano, Mondadori, 1996) e nel 2000 all'edizione critica del Codice degli abbozzi (Milano-Napoli, Ricciardi).
Dottore di Ricerca in Studi Italianistici nel 1995, nel biennio 1995-1996 è stata borsista presso il Cèntre de Bièvre, U.E.R. d'Italien et de Roumain de l'Université Paris III, e ha lavorato presso la Bibliothèque Nationale de France alla ricostruzione della tradizione manoscritta di un inedito commento ai Rerum vulgarium fragmenta dell'umanista senese Francesco Patrizi.
Dal 2000 al 2002 ha insegnato Letteratura italiana e Didattica della Letteratura italiana presso l'Università degli Studi del Molise. Dal 2005 insegna Letteratura italiana presso l'Università di Salerno ed è membro dell'ADI (Associazione degli Italianisti italiani). Fa parte del collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Italianistica dell'Università di Salerno. È stata responsabile dell'Unità di Ricerca della medesima univerisità per alcuni PRIN di argomento dantesco (2006, 2008, 2010-2011).
Ha partecipato a convegni e seminari nazionali ed internazionali di esegesi testuale e filologia d'autore. Negli ultimi anni si è occupata di lirica italiana del Cinquecento, di commenti cinquecenteschi alle rime estravaganti di Petrarca, nonché di letteratura dei secoli XIX e XX e, in particolare, di Lorenzo Da Ponte e di Stefano Tuscano.
Ha collaborato con le riviste "Schifanoia", "Rivista di Letteratura italiana" (poi "Nuova Rivista di Letteratura italiana"), "Italianistica", "Studi Petrarcheschi", "Studi e problemi di critica testuale", "Studi Piemontesi", "Medioevo e Rinascimento", "Arzanà", "Forum italicum", "Rinascimento meridionale", "Giornale storico della letteratura italiana", "La Bibliofilìa", "Atti e Memorie dell'Accademia Galileiana di Scienze, Lettere ed Arti", "Prassi ecdotiche della modernità letteraria", "Italian Studies".
Nel 1997 ha partecipato al progetto Italica on the Web per la RAI-Radiotelevisione italiana e nel 2000 ha allestito per la Biblioteca italianadel CIBIT (Centro interuniversitario Biblioteca italiana telematica) un prototipo di enciclopedia petrarchesca on line.