Curriculum

Curriculum Docente

1995: Laurea in Medicina e Chirurgia presso la Seconda Università degli Studi di Napoli con 110/110 e lode, plauso della commissione e dignità di stampa; titolo tesi: "controllo nervoso del comportamento alimentare dopo somministrazione di una dieta sbilanciata in aminoacidi";

1995-96: corso di laurea in Matematica presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", sostenendo gli esami di Analisi Matematica I, Algebra Astratta, Geometria Analitica, Fisica I;

2000: Dottore di Ricerca in Neuroscienze presso la Seconda Università degli Studi di Napoli; titolo delle tesi: "Coinvolgimento del sistema nervoso simpatico nella regolazione del comportamento alimentare";

2000-2007: Ricercatore Universitario di Fisiologia Umana presso la Seconda Università degli Studi di Napoli;

2007-2012: Professore Associato di Fisiologi Umana presso l'Università degli Studi di Napoli "Parthenope", Facoltà di Scienze Motorie;

2012-oggi: Professore Associato di Fisiologia Umana presso l'Università degli Studi di Salerno, Dip. Medicina e Chirurgia.

Titolare dell'insegnamento di Fisiologia Umana per: Tecnici di Radiologia, SUN (2002-2004); Biotecnologie, SUN (2002-2008); Tecnici audioprotesi, SUN (2002-2007); Scuola di Specializzazione in Scienze dell'Alimentazione, SUN (2002-2007); Psicologia, SUN (2006-2007); Farmacia, Universita'di Catanzaro (2007-2009); Scienze Motorie, Università di Napoli "Parthenope" (2007-2012); Medicina e Chirurgia, Infermieri Professionali, Scienze Motorie, Università di Salerno (2006-oggi).

Competenze tecniche: impianti stereotassici; microdialisi in vivo; analisi HPLC; realizzazione di microelettrodi e di dispositivi elettronici per l'amplficazione e la conversione analogico-digitale; scrittura di software per acquisizione e analisi dati (LabView e Visual C); acquisizione computerizzata di: attività neuronale unitaria, potenziali di campo, EEG, ECG, temperatura corporea; tecniche di istologia generale e di immuno-istochimica.

Principali interessi di ricerca: ruolo della plasticità sinaptica nei meccanismi di memoria, apprendimento e modulazione della trasmissione del dolore; ruolo dell'ipotalamo nel comportamento alimentare e nella termoregolazione.