Curriculum

Curriculum Docente

Francesco Ascione è Ricercatore Confermato di Scienza delle Costruzioni presso l’Università degli Studi di Salerno. Ha conseguito la laurea triennale e la laurea specialistica, entrambe con lode, in Ingegneria Civile presso l’Università degli Studi di Salerno ed il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria delle Strutture e Geotecnica presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. Ha conseguito l'Abilitazione Scientifica Nazionale a Professore di Seconda Fascia per il proprio settore scientifico-disciplinare (ICAR/08 - Scienza delle Costruzioni), settore concorsuale 08/B2, nell’ambito della tornata dell’ASN sia nel 2013 che nel 2016 (V quadrimestre). È autore di circa cento memorie scientifiche, pubblicate su riviste a diffusione internazionale e nazionale, in atti di convegni nazionali e conferenze internazionali, monografie e libri.Le sue attività di ricerca hanno riguardato: la modellazione multiscala della risposta meccanica di materiali e strutture; l'analisi numerica e sperimentale del comportamento meccanico di materiali e strutture innovative in materiale composito fibrorinforzato; i problemi di progettazione e verifica di tali strutture; il comportamento pre-critico e critico di travi in parete sottile; il comportamento meccanico di strutture di c.a. rinforzate con materiali compositi ed i particolare alcuni aspetti legati alla viscosità ed al rinforzo mediante fibre di acciaio; l’analisi di strutture murarie rinforzate con materiali innovativi; l’analisi numerico-sperimentale delle connessioni strutturali tra membrature di FRP, con particolare riguardo a quelle incollate. Il dott. Francesco Ascione è stato membro di unità operative e/o responsabile scientifico di progetti di ricerca finanziati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dalla Rete dei Laboratori di Ingegneria Sismica e dal Dipartimento della Protezione Civile (ReLUIS/DPC), dalla Regione Campania, dall’Ateneo per la ricerca di base (FARB).

È membro di prestigiose accademie, associazioni, comitati scientifici e centri di ricerca nazionali ed internazionali, tra i quali, il Laboratorie Lagrange, l’International Community for Composites Engineering (ICCE), l’International Institute for FRP in Construction, l’European Mechanics Society (EUROMECH), l’Associazione Italiana di Meccanica Teorica ed Applicata (AIMETA), l’Associazione Italiana per l’Analisi delle Sollecitazioni (AIAS), il Collegio dei Tecnici dell’Acciaio (CTA) e più recentemente della International Association of Advanced Materials (IAMM) e della Società Italiana di Scienza delle Costruzioni (SISCO).

Dal 2007 il dott. Ascione è componente del Gruppo di Studio del Consiglio Nazionale delle Ricerche che ha predisposto il documento tecnico sull’impiego in campo civile di strutture realizzate con profili pultrusi di materiale composito fibrorinforzato (FRP).

Con riferimento all’attività di ricerca scientifica svolta in collaborazione con ricercatori di Università straniere, il dott. Ascione ha trascorso alcuni periodi di ricerca all’estero: presso il Laboratoire Central des Ponts et Chaussées, Parigi, il Department of Civil, Architectural and Environmental Engineering dell’Università di Miami, il Laboratoire de Mécanique et d’Acoustique dell’Università di Marsiglia e presso il Department of Civil Engineering dell’Univesrità di Hamilton (Ontario, Canada).

Per la sua attività scientifica ha vinto il “Premio Nazionale AIAS 2009”, conferitogli dall'Associazione Italiana per l'Analisi delle Sollecitazioni (AIAS).

Nel 2015 è Guest Co-Editor dello Special Issue della rivista internazionale Technologies dal titolo “Bolted and Bonded Joints in Fibre Reinforced Polymer Constructions”.

Nel 2016 è Guest Co-Editor dello Special Issue della rivista internazionale American Journal of Engineering and Applied Sciences dal titolo “FRP Structures”.

E’ membro dell’Editorial Board della rivista scientifica Modern Mechanical Engineering and Technology.

E’ membro del Reviewer Editorial Board della rivista scientifica Frontiers.